Dove è stato girato La donna della domenica - Film (1975)

LOCATION DEL FILM GIÀ TROVATE

M Torino • Galleria Subalpina

La galleria che si vede nel flashback dell'architetto Garrone

Torino

La casa dell'architetto Garrone in cui questi viene ucciso ad inizio film

M Torino • La casa di via Bricherasio 12b

La casa di Anna Carla Dosio (Jacqueline Bisset)

Torino

I portici sotto cui passa l'architetto Garrone, ignaro del suo destino, a inizio film

Torino

Il commissariato di Polizia di Mastroianni/Santamaria

Torino

Il mercato delle pulci dove Jacqueline Bisset acquista un macina-pepe

M Torino • Villa Agliè

La villa della famiglia Campi

Torino

Il bar dove Garrone (Gora) telefona per prendere l'appuntamento che gli sarà fatale (verrà ucciso)

Torino

La casa dove abita Lello Riviera (Reggiani)

Torino

Il negozio davanti al quale Garrone (Gora) non perde l'occasione di sbirciare una commessa

Torino

Il passaggio pedonale dove Lello (Reggiani) chiede perdono a Carlo (Trintignant) dopo un litigio

Torino

La strada dove Lello (Reggiani) sale in auto per essere poi inseguito da una misteriosa auto bianca

Torino

L'autostrada dove il rag. Cerioni (Vestri) viene bloccato dalla polizia stradale

Torino

Il deposito di mobili usati dove Lello (Reggiani) viene ucciso

Torino

La villa "delle bone pere" dove abitano le sorelle Ines (Volonghi) e Virginia Tabusso

Torino

La strada dove, nel finale, Anna Carla (Bisset) dà un passaggio a Massimo (Trintignant)

Roma

Il laboratorio torinese di lavorazione del marmo di Zavattaro (Antonelli

Torino

Il ristorante che Santamaria (Mastroianni) e Anna Carla Dosio (Bisset) trovano chiuso

LOCATION VERIFICATE

19 post
  • Dove è stato girato La donna della domenica?
    Qui di seguito le location del film che sono state da noi verificate, controllate e inserite nel radar (quando non di passaggio).
  • Tattoo • 1/12/10 13:44
    Galoppino - 27 interventi
    La casa dell'architetto Garrone in cui questi viene ucciso ad inizio film è in Via Cesare Balbo a Torino, quasi a ridosso di Lungo Po Antonelli.


  • Tattoo • 1/12/10 13:55
    Galoppino - 27 interventi
    La casa di Anna Carla Dosio (Jacqueline Bisset) è una singolare costruzione in Via Bricherasio 12b a Torino, quasi angolo Corso Stati Uniti.
    Il film si apre proprio con un'inquadratura di Corso Stati Uniti ripresa dall'abitazione della ricca borghese torinese interpretata dalla Bisset.


  • Tattoo • 1/12/10 14:01
    Galoppino - 27 interventi
    I portici sotto cui passa l'architetto Garrone, ignaro del suo destino, a inizio film, sono in Piazza Carlo Alberto a Torino.
    Garrone manifesta felicità e eccitazione per via di un grosso affare che sta per concludere. In giro per il centro di Torino si vanta con i conoscenti manifestando tutta la sua antipatia, ma non sa che quella stessa sera in casa sua verrà brutalmente assassinato.

    Nell'itinerario dell'Architetto si possono notare inoltre scorci del Piazzale Valdo Fusi, i Giardini Cavour e Piazza Vittorio all'imbocco con Via Po.


  • Tattoo • 1/12/10 14:16
    Galoppino - 27 interventi
    Il Commissariato di Polizia di Mastroianni/Santamaria è a Torino in Via Lascaris angolo Via Francesco Dellala.
    Più volte viene inquadrato l'esterno del Commissariato di Polizia in cui avvengono simpatici siparietti montati alla perfezione sulla figura di Mastroianni (fortissimo quello dell'addetto alla Pulizia stradale che aspetta con enorme pazienza che il Commissario accenda l'ennesima sigaretta per poterne raccoglierne il fiammifero)!


  • Tattoo • 1/12/10 14:28
    Galoppino - 27 interventi
    Il flashback che sta a sottolineare l'inopportuna figura di Garrone, assiduo frequentatore dei luoghi della Torino bene senza però averne alcun titolo (e per questo odiato dai ricchi borghesi) è girato in Galleria Subalpina a Torino, location utilizzata 5 anni prima da Argento per l'Ufficio di Arrosio in 4 Mosche di Velluto Grigio.


  • Tattoo • 4/12/10 18:50
    Galoppino - 27 interventi
    Il mercato dove Jacqueline Bisset acquista un macina-pepe è il Mercato delle Pulci BALON di Torino. In realtà tutti i personaggi coinvolti nella vicenda si ritrovano al Balon, quel sabato mattina. Un po' per controllarsi a vicenda, ma anche perchè alcune circostanze portavano al Mercato.




    E' la scena clou del film (tratta dalle pagine del romanzo di Fruttero & Lucentini), e viene girata da Comencini superbamente, coinvolgendo tutto il cast stellare di attori. Da Marcello Mastroianni a Jacqueline Bisset, da Jean-Louis Trintignant a Aldo Reggiani.




    Atmosfere tipiche da gialli di Agatha Christie fra le strade del "Borgo Pallone", tra Via Borgo Dora e Via Vittorio Andreis a Torino.


  • Renato • 11/02/11 11:39
    Addetto riparazione hardware - 376 interventi
    La villa della famiglia Campi è Villa d'Agliè a Torino. Per coincidenza è anche la quarta villa osservata da Mark nel tour alla ricerca della villa del bambino urlante in Profondo rosso.


  • Roger • 17/09/12 17:19
    Fotocopista - 2918 interventi
    Il bar dove Garrone (Gora) telefona per prendere l'appuntamento che gli sarà fatale (verrà ucciso) è il Caffè Vittorio Veneto in Via Po angolo Piazza Vittorio Veneto a Torino. E' un locale dalla forma irregolare in quanto la parete sulla quale è installato il telefono segue la curva della piazza, che vedete qui sotto:




    La prova la si ha dal portico colonnato (A, solo quell'arco è così) che si vede di fronte quando Garrone esce:

  • Roger • 17/09/12 17:27
    Fotocopista - 2918 interventi
    La casa dove abita Lello Riviera (Reggiani) è in via Gian Francesco Bellezia 15 a Torino. Vista dal cortile interno:



    Vista dalla strada (l'ingresso è quello indicato dalla freccia rossa): dall'alto si riconoscono anche il balcone tondeggiante (B) sopra il portone d'ingresso e il balconcino di fronte:


  • Roger • 30/12/12 08:55
    Fotocopista - 2918 interventi
    Il negozio davanti al quale Garrone (Gora) non perde l'occasione di sbirciare una commessa che si trova in cima a una scala è in Via Principe Amedeo 1 a Torino. il marciapiede A ci permette di stabilire dove siamo e i tendaggi aperti di calcolare la vetrina, che è quindi la prima a sinistra. Il grande palazzo sulla destra è la sede del Museo Egizio di Torino:


  • Roger • 31/12/12 08:40
    Fotocopista - 2918 interventi
    Il passaggio pedonale dove Lello (Reggiani) chiede perdono a Carlo Campi (Trintignant) dopo un litigio si trova in Via Pietro Micca a Torino, all'imbocco di Piazza Solferino.


  • Roger • 31/12/12 08:53
    Fotocopista - 2918 interventi
    La strada dove Lello (Reggiani) sale in auto per essere poi inseguito da una misteriosa auto bianca è Via San Francesco da Paola a Torino, all'angolo con Via Giolitti.


  • Roger • 31/12/12 09:13
    Fotocopista - 2918 interventi
    L'autostrada dove il rag. Cerioni (Vestri) viene bloccato dalla polizia stradale perchè richiamato d'urgenza in ufficio è l'autostrada A 4 vicino a Via Marinuzzi, alla periferia di Torino, esattamente all'altezza di un viadotto con vista sui palazzi del quartiere La Falchera.
    Curiosità: nella trama il ragionere starebbe viaggiando verso Alassio, ma in realtà la scena è stata girata a Nord di Torino, esattamente nella direzione opposta.


  • Roger • 20/12/13 06:11
    Fotocopista - 2918 interventi
    Il laboratorio torinese di lavorazione del marmo di Zavattaro (Antonelli) dove Santamaria (Mastroianni) e Anna Carla Dosio (Bisset) si recano per indagare sull'omicidio di Garrone (Gora) si trova in realtà in via della Magliana 481 a Roma, dove tuttora vi è la sede di un marmista:




    In questo controcampo verso l'ingresso si notano due cose: in alto a destra si vede la base di un traliccio sulla collina (41.834905,12.440272) e sotto una macchia orizzontale scura, che è il passaggio di un treno merci. Effettivamente in quel tratto passa una linea ferroviaria parallela a via della Magliana:




    Infine l'ingresso: le colonne (A) sono rimaste uguali e inoltre si nota un coincidente sfasamento con l'ingresso di fronte (B):


  • Roger • 12/03/14 06:17
    Fotocopista - 2918 interventi
    Il deposito di mobili usati dove Lello (Reggiani) viene ucciso con un colpo inferto con un pestello di bronzo era una semplice tettoia di ondulati trasparenti situata in Via Bernardino Lanino a Torino, sul luogo dove oggi è stato recentemente costruito un nuovo edificio. L'edificio di fronte all'ingresso (si notino la targa della via e il cornicione):




    Nella foto di oggi vediamo a sinistra il nuovo edificio visto dall'alto (il pallino indica la posizione di Mastroianni) e a destra il cantiere che l'ha costruito:


  • Roger • 13/03/14 07:09
    Fotocopista - 2918 interventi
    La villa, nel film detta delle "bone pere" (buone pietre), dove abitano le sorelle Ines (Volonghi) e Virginia Tabusso (Albani) è in Strada comunale Val Pattonera a Torino:




    Come riprova, la palazzina che si vede quando la Volonghi mostra a Mastroianni il vallone sottostante, dove avviene una intensa attività di prostituzione di cui lei si lamenta:


  • Roger • 14/03/14 07:13
    Fotocopista - 2918 interventi
    La strada dove, nel finale, Anna Carla Dosio (Bisset) dà un passaggio a Massimo Campi (Trintignant), per iniziare un'altra vacua discussione sulla pronuncia di un termine straniero, è Corso Galileo Ferraris a Torino, di fronte al n° civico 75


  • Roger • 12/12/18 19:51
    Fotocopista - 2918 interventi
    Il ristorante dove Santamaria (Mastroianni) e Anna Carla Dosio (Bisset) vorrebbero pranzare ma trovano chiuso per turno di riposo è in Strada Comunale Superga 136, frazione Città Dei Ragazzi a Torino. La villa ha due ali che avanzano ai lati della facciata e di fronte ha un terrapieno circolare oltre il quale vi è una zona del giardino più bassa, dove Mastroianni e la Bisset si fermano a parlare:




    La scala che unisce lo spiazzo del terrapieno col giardino sottostante aiuta a chiarire la disposizione delle zone dove avvegono i vari movimenti. Si vede addirittura l'altalena (notare l'ombra proiettata a terra):


  • Zender • 13/12/18 08:02
    Capo scrivano - 47937 interventi
    Grazie Roger e grazie a Mauro per la sistemazione del post.