Discussioni su Adagio - Film (2023)

DISCUSSIONE GENERALE

10 post
  • Se ti va di discutere di questo film e leggi ancora solo questa scritta parti pure tu per primo: clicca su RISPONDI, scrivi e invia. Può essere che a qualcuno interessi la tua riflessione e ti risponda a sua volta (ma anche no, noi non possiamo saperlo).
  • Bepi • 17/12/23 11:50
    Disoccupato - 13 interventi
    SPOILER
    Ciao,
    dopo aver visto il film 'adagio' mi sono sorti dubbi che vorrei risolvere.
    Chi non vuole avere il finale svelato pertanto è invitato a leggere altrove e non qui.
    La storia si incentra su un sedicenne di Roma (tale Manuel) 'pizzicato' da un gruppetto di carabinieri in un parco di notte intento a compiere atti sessuali con un altro uomo per avere un ritorno in denaro. Nel caso specifico l'atto sessuale è la fellazione.
    I carabinieri, fotografate le scene che dimostrano il sedicenne parte attiva dell'atto sessuale, lo terrorizzano dicendogli che se non farà ciò che gli dicono faranno sapere a suo padre del fatto nonchè renderanno pubblico il tutto pubblicando le foto sul giornale che danno gratuitamente nella metropolitana (o qualcosa di similare insomma).
    Il giovane sedicenne spaventato dal fatto che suo padre possa venire a conoscenza del fatto e non avendo scelta si trova costretto a recarsi ad una festa molto lussuosa nel centro storico di Roma.
    Tra l'altro la festa sembra fatta all'interno di un palazzo sede di governo ma non mi è chiaro dove di preciso sia fatta(anche qui chi è riuscito a capire qualcosa lo spieghi, per cortesia).

    Manuel ha il compito di filmare scene importanti da consegnare poi ai carabinieri che lo hanno ricattato.
    Alla festa pare vi sia un noto politico travestito da donna, vi sono molti minorenni,  c'è cocaina libera che si può sniffare pubblicamente.
    Presumibilmente si vuole incastrare il noto politico per uso di droga in pubblico, atti sessuali con minorenni, prostituzione, il vestirsi da donna  e cose similari.
    Recatosi alla festa , dopo aver detto la parola segreta per entrare, il giovane dopo aver sniffato cocaina pubblicamente si rende conto che vi sono microtelecamere fissate ovunque ed è molto preoccupato poichè ciò dimostrerebbe il suo sniffare cocaina ed il suo frequentare luoghi di prostituzione maschile e femminile.
    Quindi pensa che la situazione è ancora più grave rispetto alla precedente situazione in cui lui fu incastrato e ricattato.
    Perciò telefona al carabiniere.
    Espone le sue preoccupazioni e decide di andarsene dalla festa.
    I carabinieri sono una banda estremamente esperta di intercettazioni.
    Hanno attrezzature molto costose e molto difficili da sapere maneggiare, l'operazione sembra sia parecchio importante.
    La banda è composta tra tre persone , un giovane carabiniere esperto di informatica ed intercettazioni e gli altri due che sono i due protagonisti nella sparatoria finale all'interno della stazione dei treni di Roma.
    Il dubbio è : vogliono incastrare il politico travestito da donna con i baffetti all'interno della festa?
    Per incastrarlo vogliono produrre le prove che usa droga in pubblico, si traveste da donna  e compie atti sessuali a pagamento con minorenni?
    Sembra inoltre che le prove le vogliono  vendere a un misterioso broker che sarebbe il signore con la barba in una macchina lussuosa.
    Chi è questo broker ?Che ruolo ha nella storia ?
    Cosa significa broker?
    Ha fatto un accordo per comprare i filmati che incastrerebbe il politico?
    Perchè è interessato ad incastrare quel politico? Oppure non è come penso?
    Ma la cosa che proprio mi è poco chiara è il perchè la banda dei tre carabinieri è così tanto interessata e rintracciare il sedicenne Manuel che se n'è andato dalla festa?
    Poichè tutta la storia è proprio incentrata sulla caccia che la banda dei tre danno al sedicenne.
    Come mai tutto questo fortissimo interesse nel rintracciarlo?
    Cosa avrà mai visto o saputo che non doveva vedere o sapere?
    Oltretutto le mie perplessità sono anche confermate da uno dei tre carabinieri che appunto domanderà agli altri ' e uno volta che l'abbiamo preso?' .Domanda a cui  la mente della banda altro non risponde dicendo 'intanto iniziamo a prenderlo poi vediamo...'
    La mente della banda dei tre ... hai così un forte interesse a prendere Manuel che non è giustificato.
    Ammazza due persone per riuscire a prendere il sedicenne. Addirittura non trova il tempo da dedicare ai suoi figli perchè è troppo impegnato nelle ricerca del sedicenne.
    Figli che per lui sono molto importanti.
    Come si spiega tutto ciò?
    Vi ringrazio.
    Ciao.


    Ultima modifica: 17/12/23 12:15 da Zender
  • Zender • 17/12/23 12:26
    Capo scrivano - 47992 interventi
    SPOILER
    Ma scusa, se al sedicenne scappato e fuori controllo viene in mente di denunciare i carabinieri quelli andranno dentro direi, come minimo subiranno processi e inenarrabili complicazioni, quindi l'idea alla fine è di eliminarlo, si immagina. Quanto al broker e alla sua storia mi pareva non avessero alcuna particolare rilevanza. Si sa che paga i carabinieri per avere il filmato e tanto basta.

  • Bepi • 17/12/23 12:38
    Disoccupato - 13 interventi
    Ciao Zender.
    Denunciare i carabinieri?
    Secondo te il cucciolo(così chiamato nel film dai carabinieri stessi) preso in flagrante e fotografato in piena fellatio con uno per soldi ...potrebbe pensare "adesso vado dai carabinieri e vi denuncio tutti?"
    Primo vorrà starsene il più alla larga possibile dalla vicenda.
    Secondo: chi denuncia?
    Non ha un nome , non un cognome , non una foto , nulla.
    Dirà "sono venuti da me tre tizi che si son dichiarati carabinieri, uno aveva i capelli neri , gli altri due non so???"
    Prova pensare te di trovarti in una storia del genere.
    Io penso a me e mi son trovato in una storia similare e vedo che non avrei scampo in una denuncia poichè salterebbe  fuori ciò che voglio tenere solo per me(che è l'unica cosa che mi interessa).
    La vedo dura ... per il sedicenne...
    Ultima modifica: 17/12/23 13:44 da Zender
  • Zender • 17/12/23 13:35
    Capo scrivano - 47992 interventi
    Lui li conosce bene, se gli mostrano due foto ci mette un attimo a ricnoscerli e se li vuole denunciare non credo che non lo aiuterebbero a farlo, i colleghi onesti. E i traffici di quelli salterebbero tutti all'aria, oltre al fatto di rischiare processi e via dicendo. Loro non sanno cosa ha in mente il ragazzo e non vogliono rischiare di lasciare a lui la decisione di distruggere le loro vite o meno. Non siamo tutti uguali, non è che se io o tu ragioniamo in un certo modo tutti debbano ragionare così. Non vogliono rischiare quello o di essere ricattati a distanza o chissà cos'altro.
  • Bepi • 17/12/23 18:34
    Disoccupato - 13 interventi
    Zender ebbe a dire:
     Loro non sanno cosa ha in mente il ragazzo e non vogliono rischiare di lasciare a lui la decisione di distruggere le loro vite o meno.
    Con tutte le capacità che hanno , la banda dei tre carabinieri capitanata da Vasco, possono fermare quando ritengono opportuno un semplice ragazzo di sedici anni ancora ingenuo e totalmente immaturo.
    Se hanno così tanta paura di essere denunciati da lui nemmeno lo avrebbero ricattato perchè anche a quel punto il ragazzo anzichè recarsi alla festa avrebbe potuto recarsi al commissariato per denunciarli, visto che tra l'altro aveva  il loro telefono e la denuncia sarebbe andata in porto con una facilità incredibile.
    E su tutto questo si sorvola ?
    Considerando che mai un tale ragazzo li avrebbe denunciati.
     Non ne avrebbe avuto assolutamente motivo poichè era stato preso in flagrante da loro nel compimento dell'atto sessuale che per lui era di vitale importanza tenere segreto nel modo più assoluto.
    Senza considerare che come lo hanno ricattato una volta non vedo il problema nel ricattarlo una secondo volta: "se tu provi a parlare con altri di questo fatto fra noi e te sei morto".
    Mah...
    Altra osservazione che ho sentito in un video su youtube (https://www.youtube.com/watch?v=EhSxZ5QVpiM ).
    Anche quando vi è la sparatoria in stazione dei treni a Roma.
    I due carabinieri individuato Manuel gli sparano direttamente e solo dopo 'cammello ' sparerà ai carabinieri per difenderlo(uccidendone uno e ferendone gravemente un altro).
    Insomma hanno tantissima paura di essere denunciati  da Manuel e però non temono di sparargli addosso a viso scoperto  di fronte a centinaia (o migliaia) di persone  in un luogo pubblico , con telecamere e probabilmente anche agenti di polizia o di sicurezza in grado di acciuffarli subito?
    Hanno paura di essere denunciati da Manuel ma non hanno paura delle denuncia che gli arriverà per sparargli in pubblico di fronte a migliaia di persone?
    Se lo temono che lo prelevino, lo arrestino  (visto che avevano il tesserino dei carabinieri) e lo uccidano di nascosto.


    Ultima modifica: 17/12/23 18:41 da Bepi
  • Zender • 18/12/23 09:04
    Capo scrivano - 47992 interventi
    Certo che possono fermarlo, è quello che stanno appunto cercando di fare, di trovarlo. Se quello scappa come lo fermano? Che mai li avrebbe denunciati lo dici tu però, che ne puoi sapere di quello che può fare un ragazzo? Mica siamo tutti uguali, ripeto, se i criminali non valutassero le diverse possibilità e confidassero solo su quello che uno potrebbe non fare sai quante vittime in meno? Quel testimone ci ha visto, lo uccidiamo? Ma no dai, perché dovrebbe denunciarci, che interesse ha?
     Comunque non è che devo difendere un film che non m'è nemmeno troppo piaciuto, ognuno creda quel che vuole, ricordando che dei film non tutto deve sempre essere necessariamente credibile; non è un documentario sulla Roma criminale o un storia vera, che mi risulti.
  • Blutarsky • 18/12/23 12:16
    Magazziniere - 338 interventi
    SPOILER VARI
    dico la mia sulla questione,
    per me a livello di motivazioni sulla "caccia" al ragazzo c'è un prima e un dopo morte del personaggio di Mastandrea.
    All'inizio probabilmente volevano rintracciare il ragazzo per recuperare il telefono (dotazione forze dell'ordine?), convincerlo a tornare alla festa / spaventarlo a morte per assicurarsi il suo silenzio.
    Dopo l'omicidio non programmato di Mastandrea, devono trovarlo per far sparire il testimone che potrebbe collegarli al reato, sopratutto nel momento in cui diventa ricercato da tutte le forze dell'ordine come primo sospettato dell'omicidio.

  • Zender • 18/12/23 14:20
    Capo scrivano - 47992 interventi
    Potrebbe essere Blutarsky, certamente.
    Ultima modifica: 18/12/23 14:26 da Zender
  • Reeves • 3/01/24 09:35
    Segretario - 711 interventi
    Secondo me è evidente che il telefono in mano al ragazzo è un telefono dell'Arma, e quindi li può incastrare. ecco perchè non possono lasciarlo andare
  • Capannelle • 25/04/24 11:14
    Scrivano - 3584 interventi
    Da votare, siamo tra 2,5 e 3, Servillo e Giannini grandi, Mastandrea marginale, Favino bravo ma il suo personaggio si perde in un finale poco sensato. Guardando a regista e cast la somma degli addendi sicuramente non torna.
    Ultima modifica: 28/04/24 17:58 da Capannelle