Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONCineprospettive

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/03/08 DAL BENEMERITO IL GOBBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Il Gobbo 23/03/08 22:53 - 3013 commenti

I gusti di Il Gobbo

Giovane ricca e annoiata con fantasie sadomaso si fa assumere da un'attrice viziata diventandone la schiava. Abbastanza fedele, eccetto la fine, all'Histoire d'O all'italiana che fu il romanzo di Ghiotto, un catalogo del feticismo molto fumettoso e stilizzato, con cui PFC (affiancato da Rondi e Pinelli) tenta anche un'annacquata critica socio-politica. Se le ambizioni non sono del tutto realizzate, l'esito estetico, dalle scenografie di Mogherini ai costumi alle musiche di Piccioni, è da deliquio per gli appassionati. Notevole.

Supervigno 23/03/08 23:07 - 229 commenti

I gusti di Supervigno

Delizioso film che unisce in modo efficace erotismo, crudeltà mentale e fisica e rapporti morbosi. Esteticamente molto gradevole e gustoso, una vera gioia per gli occhi di chi ama la moda, le acconciature e l'arredamento dell'epoca, racconta le evoluzioni del rapporto schiava-padrona che si instaura, consapevolmente, tra una ragazza di buona famiglia, agorafobica e sostanzialmente priva di interessi e stimoli che non siano le fantasie sadomaso che accompagnano le sue giornate e un'attrice famosa, che la assume come dama di compagnia.

Fauno 9/05/09 12:55 - 2082 commenti

I gusti di Fauno

Non ci siamo e non ci siamo! Apprezzabile per trucchi e costumi, di bellezza e raffinatezza ineguagliabile e per fotografia e colonna sonora. Sostanza zero, visto che qualsiasi concetto, reazionario o rivoluzionario (qui gli opposti ci stanno) non si regge in piedi. Sarcasmo schiaffiniano e meraviglia politoffiana non sono accompagnati dal necessario carisma. Ne risulta una frivolata pari a un buonissimo gelato che si è squagliato e ha imbrattato tavolo e pantaloni. A fine film avevo solo un gran casino in testa e un senso di vuoto.
MEMORABILE: "La gente vuole sottomissione, non libertà, perché la libertà comporta dei rischi"; NUOOOOOOOVAAAAAAHHH! OOOOOOOOOHIIIIIIII!!!

Homesick 22/12/10 18:05 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Purissima estetica kitsch. Le pretese intellettuali della metafora antiborghese - la reificazione e mercificazione di sé come volontaria rinunzia a una libertà e a un senso di responsabilità troppo pesanti da assumere – sono soffiate via dal tripudio di addobbi pop, parrucche, costumi, gingilli e armonie d’antan con cui prende forma il grottesco rapporto tra l’annoiata Politoff e la capricciosa dominatrix Schiaffino. Ambedue le attrici esibiscono un piglio maturo e deciso (per non parlare del dandy filosofo Romolo Valli: superlativo) indirizzate dal vigoroso polso del regista.

Renato 27/04/10 18:22 - 1648 commenti

I gusti di Renato

Notevolissimo erotico scritto dal duo Rondi-Pinelli partendo da un romanzo a me ignoto. La storia se vogliamo è quello che è, con il rapporto padrona-schiava che si instaura tra la Schiaffino e Haydée Politoff, ma il modo in cui il velato lesbismo tra le due viene pian piano sviluppato è spettacolare, almeno vedendo il film in un'ottica prettamente maschile. Senza mostrare praticamente nulla (si era nel 1969, del resto) la pellicola è tra le più erotiche che ricordi di aver visto in questo senso.
MEMORABILE: Il cavallo meccanico.

Silenzio 4/12/10 11:27 - 59 commenti

I gusti di Silenzio

Uno dei più interessanti film di Festa Campanile, incisivo ed originale nel trattare un caso degno di Krafft-Ebing evitando encomiabilmente le trappole del compiacimento e dell'eccesso sadico-violento, favorendo di contro l'instaurarsi di una sotterranea tensione psicologica e di un genuino erotismo dell'alluso, del non-visto. Peccato scada qua e là nella sociologia spicciola. Sontuosi i contributi di fotografia e musiche (di Piero Piccioni), ma una citazione di merito a parte spetta alle deliziose mise firmate Mayer-Antonelli-Testa.
MEMORABILE: Il cavallo meccanico; haydée Politoff statua vivente; l'asta.

Lucius 4/10/14 16:34 - 2954 commenti

I gusti di Lucius

Il difetto principale del film è la ripetitività dell'argomento trattato (l'indottrinamento di una moderna schiava), che va a discapito di una vera sceneggiatura. La Schiaffino si dimostra attrice audace al pari della Gastoni e merita per questo l'apprezzamento di ogni cinefilo. Messa in scena e scenografie curatissime. Probabilmente l'Italia bigotta dell'epoca non ha gradito appieno l'argomento della pellicola, relegando il film nell'oblio. Non foss'altro che per questo, va recuperato.

Deepred89 9/07/15 14:44 - 3517 commenti

I gusti di Deepred89

Lo splendore visivo regna sovrano, con fotografia, scenografie, costumi e arredamenti tra i più belli di tutto il lounge-cinema dell'epoca (e non solo), ma l'intrigantissimo soggetto è sviluppato in maniera annacquata, senza troppo coraggio e anche i flashback sadomaso si rivolvono in un buco nell'acqua. Tra le idee potenzialmente folgoranti del film (il dominio assoluto sull'altro, il lesbismo serpeggiante, gli eccessi borghesi) solo il primo trova uno sviluppo, perdipiù solo a parole, ma il finale non scontato risolleva un po' la faccenda.

Markus 9/10/16 12:30 - 3524 commenti

I gusti di Markus

Nel teatro di una sfarzosa villa dagli interni psichedelici e modernissimi si consuma il trionfo della borghesia annoiata a morte (una Schiaffino magnifica, di una bellezza sconvolgente!), dove perfino la servetta (la graziosa Politoff) è in realtà ricca, perversa e lavora per combattere il logorio del disagio esistenziale (si scorge la santa mano di Brunello Rondi in sceneggiatura). Inutile giudicare un film di questo calibro con i canoni di oggi: conviene quindi tirare i remi in barca e lasciarsi trascinare da questo fiume schizofrenico.

Pasquale Festa Campanile HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Musiche Ciavazzaro • 4/04/10 11:13
    Scrivano - 5619 interventi
    Sempre Piero Piccioni:
    http://www.youtube.com/watch?v=D5JqQ1k5cpE
  • Homevideo Quidtum • 5/04/14 11:32
    Servizio caffè - 2200 interventi
    Annunciata da Mondo Macabro sulla relativa pagina fb l'uscita in dvd con la rititolazione "The Slave", dettagli e specifiche seguiranno nelle prossime settimane.
    Ultima modifica: 5/04/14 11:33 da Quidtum
  • Homevideo Buiomega71 • 25/07/14 19:31
    Pianificazione e progetti - 24144 interventi
    Il BR della Mondo Macabro (con la traccia italiana), disponibile dal 15/09/2014

    http://www.kultvideo.com/DVD.aspx/21036-Blu-Ray-Scacco-alla-regina-Limited-Edition-Blu-Ray-DVD-15-09-?__lang=it-IT
  • Homevideo Digital • 24/09/14 17:33
    Portaborse - 3522 interventi
    Ottimo il restauro approntato dalla Mondo Macabro.
    Ecco un immagine del dvd (ma c'è anche il blu-ray) visibile al minuto 0.55:

    Ultima modifica: 25/09/14 08:27 da Zender
  • Discussione Lucius • 4/10/14 16:57
    Scrivano - 8854 interventi
    Anche qui come sarà ne "L'inferno di una donna", un succulento pasto erotico :)
    Ultima modifica: 4/10/14 17:00 da Lucius
  • Discussione Fauno • 4/10/14 20:44
    Compilatore d’emergenza - 2643 interventi
    C'è chi si è svenato a suo tempo per avere questo film, che era uno dei più ricercati in assoluto. Come estetica è eccellente, ma la reazione della Schiaffino mi ha lasciato talmente di m...., ooops, con un palmo di naso! Per fortuna non son stato io quello spennato...FAUNO
  • Discussione Lucius • 4/10/14 21:14
    Scrivano - 8854 interventi
    Eppure ne "La ragazza dalla pelle di corallo" l'hai apprezzata.Io non la conoscevo come attrice, se non di nome, ma devo dire che l'ho trovata audace, anche per l'epoca.
    La sua bellezza spigolosa, un pò come quella della Mangano, è pari alla sua spigliatezza.
    E' un'attrice che ha dimostrato personalità e un certo coraggio o se vogliamo incoscienza.
    Non dimentichiamoci che siamo nel 1969.
  • Discussione Fauno • 6/10/14 12:22
    Compilatore d’emergenza - 2643 interventi
    Ho voluto leggere il tuo commento per rispondere al meglio. Non dico nulla per la bellezza, la recitazione e la prova della Schiaffino, ma è il suo attacco di reazionarietà finale nei riguardi della Politoff che sballa tutto il film, riducendolo alla fin fine ad un mero esercizio di estetica (e per quello meriterebbe 110 e lode!). Un finale del genere ti fa girare per un'ora e mezza salvo tornare allo start senza aver tratto alcuna conclusione, è un nulla di fatto. A sto punto o si è reazionari per intero o si abbracciano le teorie rivoluzionarie, altrimenti si fa tutto un costrutto-pastrocchio che si squaglia al sole. Ma come colori sarebbe inarrivabile sto film, e capirei anche chi avrebbe buttato centinaia di migliaia di lire pur di averne una copia anche mezza sfatta...Ma sto voltagabbana mentale della Schiaffino sembra quasi un Maradona che non gli portan mai via la palla ma lui decide di stare nello stesso fazzoletto di terreno a fare il giocoliere, senza mai puntare a rete o lanciare un Burruchaga che si smarca per il contropiede...FAUNO.
  • Homevideo Xtron • 11/10/14 09:42
    Servizio caffè - 2001 interventi
    Il bluray è regione A e quindi a meno di avere un lettore multiregione, non è fruibile per noi europei. Potresti confermare questa notizia, Digital?
  • Homevideo Digital • 11/10/14 09:54
    Portaborse - 3522 interventi
    Regione A.