Rabbiosamente femmine

Media utenti
Titolo originale: Switchblade sisters
Anno: 1975
Genere: action (colore)
Regia: Jack Hill
Note: Aka: "The Jezebels", "Maggie's Stiletto Sisters", "Playgirl Gang", "Rabbiosamente Femmine (Muggers)". In Italia è uscito nel 1979.
Numero commenti presenti: 12

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 7/11/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Il Gobbo 7/11/07 23:29 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Le Dagger Debs sono la sezione femminile di una gang di criminaloidi. L'ingresso nella gang di Maggie provoca conflitti... Dopo le eroine nere Coffy e Foxy Brown Jack Hill si scatena con un mucchio di ragazze cattivissime, come in un pinky violence giapponese: coltelli, catfights, bende all'occhio (ricorda qualcosa?), sparatorie, citazioni di Mao. Fuori di testa; adorato da Quentin Tarantino, che ne ha patrocinato l'edizione in dvd. Molto divertente, ma non fatelo vedere alle vostre rispettive.

Supervigno 7/11/07 23:43 - 229 commenti

I gusti di Supervigno

Ottimo film pieno di ragazze belle, cattive e scatenate, grandi passioni, amicizie, tradimenti, bande rivali, coltelli e sangue, nell'America anni '70. Molto brave le due antagoniste, gradevole, anche se non troppo originale la trama, divertenti i dialoghi tra ragazze, conditi di spacconate e machismo. Ora sappiamo da quale film ha preso ispirazione Tarantino per le sue fantastiche gang di cattive ragazze. Praticamente inutili gli uomini, come è giusto in questo tipo di film. Catartico.

Tromeo 21/04/08 15:47 - 52 commenti

I gusti di Tromeo

Gran bel film diretto dallo specialista Jack Hill. Un misto di exploitation, sexploitation, blaxploitation e women in prison. Ottime le scene d'azione. Una grandissima fonte d'ispirazione per Quentin Tarantino (basti pensare al personaggio di Patch).
MEMORABILE: "Siamo le Jezebel, sbirro! Ricorda questo nome!"

Cotola 23/04/08 00:21 - 7459 commenti

I gusti di Cotola

Divertente film d'azione al femminile di cui Tarantino avrebbe voluto girare il remake (desiderio per ora rimasto irrealizzato) e che ricorda molto il suo stile, pur essendo stato girato più di trent'anni fa. Gustoso, veloce, pieno di citazioni e di elementi tipici da b-movie, si lascia guardare dall'inizio alla fine e non delude le aspettative di chi ama questo genere di pellicole. Un discreto spasso anche se, ovviamente, non è un capolavoro.

Patrick78 17/01/09 10:11 - 357 commenti

I gusti di Patrick78

Film talmente citato da Tarantino & co. da meritarsi uno spazio tra i film di culto senza effettivamente averne merito. Un filmetto con bande di ragazze in lotta fra loro, con una storiella d'amore appiccicata in malo modo e un leggero tasso di violenza e sesso che effettivamente potevano essere più marcati. Unica particolarità del film è la sequenza del massacro sulla pista da ballo, mentre per il resto la noia regna sovrana soprattutto nei risibili dialoghi e nelle anonime interpretazioni. Exploitation ai minimi storici e dalle scarsissime qualità.

Lebowski 14/12/09 21:14 - 81 commenti

I gusti di Lebowski

Non è ovviamente un film da prendere sul serio, tra intrecci improbabili e recitazione sopra le righe. Ma se si sta al gioco, ci si diverte. Personaggi caratterizzati con semplicità ed efficacia (la biondina cattiva con i dentoni e la voce sibilante, quella con la benda, la cicciottella, la nera maoista, i ridicoli teppisti), regia svelta di Jack Hill che mescola allegramente quanti più temi exploitativi possibile, puntando quasi alla commedia più che all'azione e strizzando l'occhio al postmoderno (infatti il film non fu capito ai suoi tempi).
MEMORABILE: La rissa in carcere; la prova superata da Maggie per entrare nelle Dagger Debs.

Jandileida 7/02/11 20:09 - 1247 commenti

I gusti di Jandileida

Con un soggetto del genere tra le mani il buon Hill avrebbe potuto deliziarci offrendoci un film pieno di curve, violenza e constestazione radicale: se le ultime due emergono a tratti (la sorellanza salverà il mondo, hell yeah!), le prime sono ben nascoste, talmente nascoste che non si vedono. La storiellina da musicarello liceale è arroventata da alcune esplosioni non male (il catfight finale, per esempio) e da esagerazioni che rendono la pellicola eccessiva e godibilissima. Brava le Jezebels, non la Lee che recita tutto il film digrigando i denti.
MEMORABILE: Il duello finale raccontato in stile ombre cinesi.

Uomomite 17/08/13 16:03 - 174 commenti

I gusti di Uomomite

Ragazze selvagge, determinate a rifiutare qualunque idea di integrazione nella società "ordinata" degli adulti. Le "Jezebels" sono in perenne lotta contro tutti e anche tra loro. Usano calci, pugni, coltelli, pistole, mitragliatrici. Ogni sentimento è portato all'esasperazione: odio, gelosia, vendetta. Superlativa la scena in cui le ragazze picchiano selvaggiamente la secondina cicciona e lesbica e ancor di più quella della lotta finale tra le due protagoniste, riflessa espressionisticamente sulla parete. Un'ode all'anarchia e alla violenza.

Herrkinski 30/06/15 03:25 - 5043 commenti

I gusti di Herrkinski

Già dai magnifici titoli di testa l'amante del cinema grindhouse va in sollucchero, anche grazie a una OST strepitosa; il film non tradisce le aspettative rivelandosi uno dei migliori di Hill. Se da un lato si sente un po' la mancanza della Grier, dall'altro la gang di bad girls è comunque fantastica, con l'irresistibile Lee che firma il ruolo della vita; la fotografia, come negli altri lavori del regista, è curata e coloratissima, così come il guardaroba; azione e violenza non mancano, forse latita un po' il sesso ma il film rimane cult.
MEMORABILE: I titoli di testa; Lo scontro finale.

124c 5/10/15 17:14 - 2762 commenti

I gusti di 124c

E' fin troppo facile fare dei film sulle bande giovanili composte da ragazzi (tipo I guerrieri della notte), ma è difficile farli sulle gang femminili, perché si rischia di scadere nella macchietta. Jack Hill, però, non cade nella trappola, perché tutte le bad girls sono ben presentate e hanno una loro dura personalità. Antieroine di un mondo, quello degli anni '70, lontano ma nello stesso tempo attuale, le due protagoniste Lace e Maggie sono i due lati opposti della stessa moneta: vivono nella violenza e non si pentono delle loro azioni.

Rufus68 3/12/16 20:08 - 3050 commenti

I gusti di Rufus68

Più che un film, uno scherzo. Pare che abbia ispirato Tarantino; questo potrebbe indurci a pensare che ognuno ha le fonti culturali che si merita. Schematico, girato male, di pochezza disarmante, non riesce a smuovere nemmeno un sorriso di simpatia poiché la rozzezza dell'insieme non è mai apprezzabile come naïf, risultando solo goffa. Hill miscela con scioltezza i sottogeneri: un talento, tuttavia, che non rileva esteticamente.

Fauno 9/10/17 00:35 - 1908 commenti

I gusti di Fauno

Erano belli i tempi in cui le femmine si scannavano pur di tenersi il maschione tutto muscoli e zero cervello (specie perché ora che le medesime son più evolute ed emancipate, anziché cercare e affrontare un rivale c'è chi fa prima a farle fuori!). Il carisma e l'estetica di Maggie sono un qualcosa di graduale, è quasi un profeta che viene da lontano e vuol liberare le altre da qualsiasi sopruso, andando perfino a cercare le alleanze più impensate mentre Lace, inferiore di poco, usa la violenza per coprire le aspirazioni più naturali per qualsiasi donna.
MEMORABILE: La lezione al bulletto che fa l'asino in classe; Il fucile a canne mozze di Crabs; Il duello finale, il cui esito si capisce dalle ombre sui muri.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Patrick78 • 8/05/09 09:01
    Magazziniere - 546 interventi
    -Secondo l'autorevole e prestigioso portale internet -THE DEUCE- nell'anno 2007-2008 nella top 20 dei titoli grindhouse votata dal pubblico si è classificato al nono posto.

    * 1. The Streetfighter (1974)
    * 2. Coffy (1973)
    * 3. The Texas Chainsaw Massacre (1974)
    * 4. I Spit On Your Grave (1978)
    * 5. Zombi 2 (1979)
    * 6. Master of the Flying Guillotine (1976)
    * 7. Thriller: A Cruel Picture (1974)
    * 8. Fight For Your Life (1977)
    * 9. Rolling Thunder (1977)
    * 10. Cannibal Holocaust (1980)
    * 11. Switchblade Sisters (1975)
    * 12. Dirty Mary Crazy Larry (1974)
    * 13. Vanishing Point (1971)
    * 14. Faster Pussycat! Kill! Kill! (1965)
    * 15. The Mack (1973)
    * 16. The Last House On The Left (1972)
    * 17. Ilsa: She Wolf of The S.S. (1974)
    * 18. Lady Snowblood (1973)
    * 19. Sex & Fury (1973)
    * 20. I Drink Your Blood (1970)

    -Selezionato da Quentin Tarantino per il primo QT Film Festival(1997) ad Austin in Texas.La particolarità dell'evento sta nel fatto che tutte le pellicole proposte dal regista vengono direttamente dalla sua collezione privata.

    -Il film è stato distribuito in DVD negli USA grazie alla casa di distribuzione Rolling Thunder Pictures(1995-1998)di Quentin Tarantino.
  • Discussione Fauno • 9/10/17 00:49
    Compilatore d’emergenza - 2528 interventi
    Che Tarantino abbia adorato o meno questo film per me conterebbe meno di una briciola, ma dal momento che quasi tutti gli utenti han sottolineato questo particolare, mi permetto di dire che allora ne ha tratto dei buoni spunti, visto che se c'è un film in cui le donne assumono un ruolo preponderante è il primo Kill Bill, che io ho sempre apprezzato fino a considerarlo il suo capolavoro...

    Rimanendo su questo film, son molto contento di averlo identificato (cercando Jezebel come traccia) e rivisto per intero, poiché a suo tempo lo vidi parzialmente, e soprattutto di avere apprezzato fino in fondo il personaggio di Maggie, interpretato da un'ottima Joanne Nail. Brava anche la Gayle, che è efficacissima nel mettere zizzania...Comunque un gran film.