Malamore

Media utenti
Anno: 1982
Genere: erotico (colore)
Note: Ultimo film di Eriprando Visconti.
Numero commenti presenti: 6

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/11/08 DAL BENEMERITO BETTY77
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Betty77 26/11/08 15:16 - 7 commenti

I gusti di Betty77

La triste storia di un nano innamorato di una prostituta nella campagna veneta negli anni della grande guerra. Un film molto intenso e di una straordinaria eleganza per raccontare il lato oscuro dell'amore. Visconti junior è sicuramente un regista da riscoprire.
MEMORABILE: La gita in auto sulle rive del Po con immagini che rimandano a "I papaveri" di Monet.

Undying 17/12/08 01:54 - 3840 commenti

I gusti di Undying

1915: in un piccolo paesotto veneto un nano viene preso di mira da tre spietati militari. Costoro, per entrare in possesso dei suoi averi, fanno ricorso all'utilizzo di una prostituta, però... Sarà l'ambientazione o l'intricata e poco credibile psicologia dei protagonisti, pronta a passare da un animo (odio) all'altro (amore), fatto sta che Visconti, pur potendo contare su un ottimo cast e sulla dorata penna di Roberto Gandus, dispensa noia.

Fansmovie 25/01/09 12:35 - 5 commenti

I gusti di Fansmovie

Decisamente un film da rivalutare. La storia è ben scritta e l'ambientazione particolarmente curata, Visconti racconta un melò freddo, carico di disincato e pessimismo sui rapporti umani, la confezione elegante contrasta con lo squallore morale dei suoi protagonisti. In piccoli ruoli Serena Grandi, Remo Girone, Leonardo Treviglio all'epoca non ancora affermati.

Homesick 7/03/11 08:42 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

I pregi tecnico-artistici della cura maniacale nel ricostruire gli ambienti aristocratici e il clima d’epoca da cui alitano decadenza e fallimento esistenziale di personaggi invalidi e/o infelici – oltre un più generale pessimismo sui sentimenti umani - non si riverberano sullo sviluppo narrativo, precluso da una sceneggiatura piatta, dialoghi freddi e profili psicologici frettolosi e superficiali. «Una cornice senza quadro», scrive a tal proposito Morandini; o, in altre parole, il testamento spirituale di un autore dalle grandi potenzialità non adeguatamente sfruttate.

Lucius 5/05/13 15:42 - 2819 commenti

I gusti di Lucius

L'estetica di Visconti imitata al suo peggio per un film con troppi personaggi e una trama ingarbugliata. L'intento è ambizioso, il risultato modesto e confuso. Spunti di una regia impropria per una trama che trama non è e che si concretizza a malapena in un affresco talmente intricato che riesce quasi a disinteressare lo spettatore. Il regista ha fatto di meglio ma manca di uno stile suo.

Rufus68 1/09/19 21:52 - 3117 commenti

I gusti di Rufus68

Canto del cigno di un cinema autoriale ambizioso quanto velleitario. La rappresentazione della guerra e lo sfondo decadente (memori d'un altro Visconti) rimangono superficiali mentre la narrazione arranca faticosamente. Notevole, invece, la rappresentazione della malattia quale surrogato di un'ansia di dominio da parte del debole (la paralisi dell'amata annulla l'ostacolo sociale a un'unione dapprima inaccettabile). Convince il protagonista, meno il contorno.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Homesick • 15/02/11 18:41
    Capo scrivano - 1378 interventi
    Dal 6 aprile in dvd per Cinekult.
  • Discussione Pavese82 • 14/08/11 15:57
    Disoccupato - 20 interventi
    Bella anche questa scoperta, la tenuta dei Conti Vistarino di Rocca de' Giorgi, produttori di Barbera e Bonarda spumeggianti e meravigliosi, presso i quali lavorò, come governante, nella stagione 1980 (un paio d'anni prima che girassero il film), la mia nonna materna che, quindi, li conosce molto bene! http://www.contevistarino.it/it/mansion/history.asp
    Ecco qui la famiglia al completo: http://www.contevistarino.it/it/identity/family.asp
    Ultima modifica: 14/08/11 16:03 da Pavese82
  • Homevideo Xtron • 7/09/12 15:46
    Servizio caffè - 1831 interventi
    Il dvd Cinekult ha una durata di 1h33m40s

    Ultima modifica: 7/09/12 16:31 da Zender
  • Homevideo Ruber • 31/10/13 22:38
    Compilatore d’emergenza - 8999 interventi
    Accipicchia che svista da parte mia che sono un fans della Grandi retrò dei suoi fulgidi anni. E certamente una lacuna da colmare al più presto.