La bambina che non voleva cantare

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 22/03/21 DAL BENEMERITO REDEYES
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Redeyes 22/03/21 06:57 - 2261 commenti

I gusti di Redeyes

La Quatriglio, con un buon uso dei flashback, ci catapulta nella campagna di Livorno nei primi anni 60 prima di riportarci al primo Sanremo della giovanissima cantante. Esce fuori uno spaccato di lavoro nei campi e pochi sollazzi, ma anche di un padre alle prese con una moglie sul filo del rasoio della depressione. Nada in tutto questo usa la sua dote per compiacere la madre mettendo da parte ciò che realmente voleva. Al di là della trama si può apprezzare un attento casting (con un accento meno peggio di altri simili) e una brava Insolia. Pecca un po' sul lato emozionale, tuttavia.

Siska80 23/03/21 08:23 - 1316 commenti

I gusti di Siska80

Si salva solo la parte inerente alle vicende di Nada bambina (e soprattutto per la bravura e la dolcezza della piccola attrice), il resto è davvero poca cosa: non si capisce perché il film sia incentrato sull'adolescenza della cantante, anziché raccontarne la crescita artistica. Inutile dilungarsi sui disturbi psichicii materni e soffermarsi su vicende secondarie grottesche come riempitivo (il personaggio della barista che soffre di una morbosa gelosia è fuori luogo). La conclusione sulle note di "Ma che freddo fa"... gela il sangue (gioco di parole in questo caso dovuto).
MEMORABILE: La suora talent scout.

Nando 23/03/21 21:56 - 3557 commenti

I gusti di Nando

L'adolescenza e la gioventù della cantante toscana, talento precocissimo ma inizialmente frenato da una madre depressa e ansiosa. Solita narrazione targata Rai in cui nonostante il finale abbastanza scontato si assiste a tutto l'iter che poi condusse all'esordio sanremese. Forse si sarebbe potuto evidenziare anche il prosieguo artistico di Nada. Cast dignitoso, anche se la Crescentini sembra troppo diva.

Gabrius79 24/03/21 11:43 - 1258 commenti

I gusti di Gabrius79

Un film per la tv dedicato all'adolescenza del "pulcino di Gabbro" (ossia la cantante Nada) e ben diretto da Costanza Quatriglio. Vi è una certa cura per la scenografia e per il periodo preso in considerazione ossia gli anni 60; la storia invece a tratti zoppica, pur con una lodevole bravura della Insolia ma anche della Crescentini. Piacevole la colonna sonora.

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.