Lo trovi su

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 18/02/09 DAL BENEMERITO CIAVAZZARO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Ciavazzaro 18/02/09 16:35 - 4769 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Non paga di aver interpretato (ottimamente) per anni il ruolo della tata nell'omonima serie tv, questa volta Fran Drescher estetista viene scambiata per istitutrice e va a lavorare da un dittatore (per tenere i suoi figli): l'amore schoccierà, ovviamente. In pratica si tratta di un episodio della tata trasformato in film (cambiano solo i personaggi), visto che lo schema narrativo è più o meno lo stesso. Quindi raggiunge la sufficienza per la bravura della Drescher e nulla di più.

Belfagor 18/03/10 14:45 - 2686 commenti

I gusti di Belfagor

Anche questo film è un trucco: applicato con leggerezza, non cola e non lascia segni e questo è già un pregio. Impossibile non fare un parallelo con la divertente serie de La tata, anche se in questo film l'unica cosa allo stesso livello è la brava Fran Drescher, che si conferma adatta per questi ruoli. Il resto non ha nulla di particolare e sembra fare affidamento unicamente sulla protagonista. Non è un granché, ma di pomeriggio in TV difficilmente si trova di meglio.

Kekkomereq 16/02/12 19:55 - 358 commenti

I gusti di Kekkomereq

Fortunatamente in Italia hanno scelto una brava doppiatrice, perché la vera voce di Fran Drescher è inascoltabile. Le risate ci sono, ma sono di più i luoghi comuni e i vari clichè delle solite storie principesche. La Drescher non si scosta molto dal personaggio interpretato ne La tata, mentre Timothy Dalton è davvero tagliato per il ruolo. Consigliato alle ragazze che si sentono ancora delle principesse.

Michdasv 2/07/21 15:53 - 117 commenti

I gusti di Michdasv

Per nascondere l’importante, mimetizzarlo sotto a sciocchezze. In apparenza questo è un frivolo filmetto che mescola smalto, eyeliner, La tata e Tutti insieme appassionatamente. Osservando con calma è un ritratto singolarmente realistico di come funziona la propaganda nei Paesi emarginati, con libri di scuola e giornali che esagerano sistematicamente il ruolo svolto dal Sommo Leader sulla scena mondiale (ben al di là del ruolo vero). Se l’avesse scritto Aristofane, o Molière, oggi lo studierebbero nelle università di geopolitica. A parte questo, è anche molto divertente.

Lisa Jakub HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina Independence daySpazio vuotoLocandina Rosa Scompiglio e i suoi amantiSpazio vuotoLocandina George Lucas in loveSpazio vuotoLocandina Linea segreta
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Discussione Michdasv • 2/07/21 16:03
    Galoppino - 285 interventi
    il titolo originale ammicca a "La Bella e la Bestia" (the Beautician and the Beast, ovvero, l'estetista e il mostro). Alcuni dettagli riecheggiano "Anna e il re", per la contrapposizione dialettica tra il buon senso dell'educatrice e la superbia del sovrano. Nota linguistica: i produttori hanno incaricato degli specialisti per creare una lingua artificiale per gli abitanti della inesistente "Slovetzia", basata su ungherese, ceco e russo.