Incontri proibiti

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Anno: 1998
Genere: commedia (colore)
Note: Aka "Sposami papà!" (titolo che deriva da un rimontaggio del 2002).
Numero commenti presenti: 13
Papiro: cartaceo

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Markus 25/11/07 17:23 - 3366 commenti

I gusti di Markus

Il film lo vidi in tv, in occasione della morte di Sordi (2003) con il rimontaggio ed il nuovo titolo di "Sposami papà". Un film sfortunato, che non fu apprezzato dal pubblico e a mio avviso ingiustamente, perché lo ritengo migliore di altri girati da Sordi negli ultimi 30 anni della sua vita e che invece riempirono le sale (ad esempio Il Tassinaro). La cosa più strana è che la Marini recita bene ed appare credibile nella sua finta ingenuità, per cui significa che Sordi fece l'ennesima magia... Andrebbe riscoperto.

Undying 26/11/07 20:59 - 3837 commenti

I gusti di Undying

Nell'ipotesi che si riesca a raggiungere il traguardo, la visione del film lascia indifferenti, quando non basiti. Possibile che il grande Sordi -in duplice ruolo d'attore/regista- sia incappato in questa balorda (dis)avventura? Lascia l'amaro in bocca il congedo di uno dei nomi più importanti del nostro cinema, che cede, in ricordo, l'esatto contrario di quello a cui la sua filmografia ci ha abituato. Colpa d'un colpo di fulmine (e in questo non possiamo dargli torto) sferzato dalla sinuosa carne della maggiorata ispira sesso? Speriamo.

Plauto 2/12/07 00:39 - 120 commenti

I gusti di Plauto

Un film che vuole sensibilizzare sul problema dei vecchi che si innamorano di giovani donne straniere, spesso losche e interessate, che dopo il matrimonio si prendono tutti gli averi del poveretto. L'idea è valida, lo svolgimento è buono, ma l'anello debole della catena (Valeria Marini) fa cadere tutto. Impacciata, recalcitrante, con una voce orrenda, incapace di muovere quel suo grosso corpo, ridicolizza e rende improbabile tutto il film. Avrei visto meglio una Ramona Badescu.

Lovejoy 21/02/08 16:03 - 1824 commenti

I gusti di Lovejoy

Sordi qui è definitivamente sul viale del tramonto. Brutto modo per chiudere una così ricca e importante carriera. Sceneggiato con il fedele Sonego e autodirigendosi, l'attore romano dà corpo e anima ad un personaggio non dissimile da mille altri che lo hanno preceduto. Ma è opera che non sa di niente. Costruita su situazioni e battute già viste e già sentite svariate, infinite volte. E a completare il quadro la insopportabile Marini che dà veramente il peggio di sè.

Galbo 3/08/08 21:25 - 11520 commenti

I gusti di Galbo

Sia pure con le migliori buone intenzioni (quelle di realizzare un film sugli innamoramenti e le pulsioni della terza età), Incontri proibiti è decisamente un amaro e malinconico congedo dal cinema per il grande Sordi. Il compitino viene svolto in modo didascalico ma senza autentica passione e tra l'altro con una regia (dello stesso attore romano) piuttosto mediocre. Anche la prova del cast (con il picco negativo della Marini) è al di sotto della sufficienza.

Matalo! 15/08/08 13:13 - 1368 commenti

I gusti di Matalo!

Nonostante la tematica importante e delicata (i desideri senili uno dei tabù tutt'ora esistenti) il film è soltanto uno spot per le Ferrovie dello Stato (imbarazzante la conferenza di Sordi). Per il resto è un film deplorevole, chiusura infame di una carriera grandiosa di un uomo grande come attore ma piccolo dentro. La Marini è assolutamente imbarazzante ma mai come Sordi stesso. Da cancellare, se si potesse.

Rambo90 13/03/12 22:43 - 6521 commenti

I gusti di Rambo90

Peccato che l'ultimo film del grande Alberto Sordi sia questo; non che l'idea di base sia brutta, ma la regia è talmente spenta e piatta da rendere il film noioso. Come se non bastasse poi, la Marini si dimostra davvero negata per la recitazione e non riesce a tenere testa ad Albertone, ancora una volta splendido protagonista nonostante l'età. C'è qualche momento riuscito, ma la pellicola in generale è di quelle trascurabili, mediocre anche nelle musiche di Piccioni, troppo simili ad altre fatte in precedenza.

Panza 26/06/14 18:42 - 1524 commenti

I gusti di Panza

Un tema molto rischioso quello affrontato da Sordi (al suo ultimo film come attore e regista), che riesce almeno a non combinare un disastro conservando la giusta simpatia nelle battute e nelle espressioni; anche la Marini funziona. Le dolenti note arrivano però dalla sceneggiatura, che non esplora fino in fondo le possibilità del soggetto: lasciato molto sul vago nelle dinamiche tra i due, mette in bocca alla Marini pessimi dialoghi. Tremende le pezze in doppiaggio, palesemente in disaccordo con il labiale.

Cinema97 7/07/15 02:35 - 7 commenti

I gusti di Cinema97

A differenza della maggioranza lo considero uno dei migliori lungometraggi del Sordi "fine stagione": divertente, grottesco, commovente. Sorprendente nella seconda parte del film in cui alterna momenti alla "Mario Pio" ad altri in cui sfoggia la sua vena drammatica. Affrontare il tema dell'amore giunto in tarda età... in maniera così giovanile non è molto semplice. Un gran merito va anche alla colonna sonora di Piero Piccioni, forse tra le più orecchiabili e riflessive della sterminata filmografia Sordiana.
MEMORABILE: Sordi oramai ottantenne che alla vista della giovane "amica" gigioneggia come un adolescente innamorato.

Deepred89 17/06/16 23:50 - 3334 commenti

I gusti di Deepred89

Generalmente detestata, una commedia gerontofila piuttosto ben girata e pure abbastanza sobria nell'affrontare un tema a rischio, almeno finché nell'ultima parte il film non crolla nel grottesco involontario, con il soggetto che deraglia e il montaggio che arranca tra ellissi e stranezze assortite, forse in parte causate dai noti ritocchi della produzione. Sordi si impegna, la Marini offre l'interpretazione più digeribile della propria carriera e le musiche di Piccioni complessivamente funzionano. Scarso, ma meno del previsto.

Alberto Sordi HA DIRETTO ANCHE...

Smoker85 3/11/16 23:33 - 401 commenti

I gusti di Smoker85

Fortemente bistrattato, questo film ha il pregio di mostrare una Marini perfettamente a proprio agio nel suo ruolo di ragazza un po' gerontofila e l'ultima apparizione su grande schermo di Franca Faldini. Sordi appare un po' troppo ingessato nel proprio ruolo nella parte iniziale, per poi dar sfogo a una performance volutamente macchiettistica e a tratti patetica, come può apparire la figura di un vecchio che si lascia trascinare, come un teen-ager, dalla passione travolgente verso una donna procace ed esuberante. Sottovalutato.
MEMORABILE: Sordi che da moribondo si ringalluzzisce istantaneamente appena riceva una telefonata della Marini.

Il ferrini 13/01/20 11:23 - 1764 commenti

I gusti di Il ferrini

Meno trash di quanto ti aspetti. Ha il pregio, affatto trascurabile, di affrontare un tema molto delicato senza cadere in facili volgarità; inoltre Sordi - alla soglia degli 80 anni - si dimostra ancora capace di una performance impeccabile. Purtroppo però non bastano una buona idea e un grande attore per fare un film; il resto del cast infatti è terribile, a partire dalla Marini e la fotografia paratelevisiva non aiuta. A complicare ulteriormente le cose la scena imbarazzante del tango, brutta e insistita.

Nando 23/02/20 10:49 - 3498 commenti

I gusti di Nando

Il commiato del grande Alberto Sordi con una malinconica commedia incentrata sull'innamoramento in tarda età che non ha il successo sperato. Sordi si comporta dignitosamente mentre valeria Marini, deludente, interpreta la classica parte dell'ingenua svampita. Apparizione per la Faldini e nel complesso un'occasione mancata, nonostante le buone intenzioni.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Gugly • 14/02/08 22:15
    Segretario - 4676 interventi
    In alcune dichiarazioni rilasciate a Goffredo Fofi per un libro su Alberto Sordi, Franca Faldini racconta che fu stupita quando venne contattata per la parte della moglie, tanto da esigere un provino; peraltro, la sua piccola interpretazione fu la più apprezzata e venne individuato il suo ispirarsi per la figura di presidentessa di ente benefico a Maria Pia Fanfani.
  • Homevideo Ruber • 27/02/14 01:55
    Compilatore d’emergenza - 9008 interventi
    Ahimè non e mai stato editato in dvd ma solo in vhs Filmauro.
  • Discussione B. Legnani • 22/07/16 21:00
    Consigliere - 14082 interventi
    E' mancata Franca Faldini.
    fonte: pagina fb Roberto Poppi
    Ultima modifica: 22/07/16 21:01 da B. Legnani
  • Homevideo Cinema97 • 15/02/18 01:53
    Galoppino - 89 interventi
    Nessuno sa dove poter trovare il rimontaggio per la rai rinominato "Sposami papà"? Lo cerco da un bel pò di tempo... o comunque mi interesserebbe sapere quali differenze ci sono tra la versione cinematografica e televisiva.
  • Homevideo Deepred89 • 15/02/18 23:17
    Comunicazione esterna - 1433 interventi
    Tra la prima e la seconda edizione ci sono poche brevi scene (spesso anche solo le parti finali di dialoghi) che mancano nell'una o nell'altra edizione. Del rimontaggio dovrebbe circolare la registrazione Rai ma putroppo non la posseggo.
  • Curiosità Samuel1979 • 8/09/19 23:02
    Call center Davinotti - 3025 interventi
    Il libro letto da Alessandra Andreoli (Faldini) è "Le mie tesi" di Hans Kung del 1981:

  • Homevideo Cinema97 • 26/04/20 15:56
    Galoppino - 89 interventi
    Uscito di recente per Koch Media in DVD e Bluray. Strano il fatto che De Laurentiis abbia ceduto i diritti per la pubblicazione di un film appartenente alla sua casa cinematografica, che io sappia non era mai accaduto prima.