Godzilla vs. Kong

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Godzilla vs. Kong
Anno: 2021
Genere: fantascienza (colore)
Note: Quarto capitolo del MonsterVerse dopo "Godzilla", "Kong: Skull Island" e "Godzilla II - King of Monsters".
Numero commenti presenti: 6
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

E' evidente che nei film di questa nuova saga godzillesca, arrivata ormai al quarto capitolo, inserire personaggi umani nella storia si fa sempre più difficile. D'altronde lo sappiamo tutti che la massima attrattiva sarà sempre lo scontro tra mostri, che ormai si moltiplicano con facilità impressionante andando a pescare con disinvoltura dalla tradizione giapponese (e quindi originale) della serie. Se infatti ci aveva già pensato al tempo il glorioso Ishirô Honda a mettere uno di fronte all'altro Godzilla e King Kong, qui si tira in mezzo pure mecha-Godzilla e ci s'infila addirittura un "viaggio al centro della Terra"...Leggi tutto (dove dovrebbero nascondersi i progenitori dei due titani che conosciamo). Il nostro pianeta, infatti, pare sia cavo e chi lo ipotizzava, come lo scienziato Nathan Lind (Skarsgard), non è più visto come un pazzo. Anzi, viene coinvolto in un'operazione ambiziosetta assai che dall'Antartide immagina di poter scendere nelle viscere della Terra - sfruttando proprio Kong come apripista – per raggiungere una gigantesca fonte di energia. Il tutto non è che sia così ben chiarito, come poi molte altre cose all'interno di una sceneggiatura a dir poco caotica che rimescola mille scarse idee tra loro (c'è persino una bambina sordomuta capace di comunicare con Kong!) generando un caos nel quale per orientarsi ci si impiega un bel po'. Durante il viaggio partito dall'isola di Skull dove lo scimmione è stato narcotizzato e caricato su un cargo per esser condotto in Antartico, si fa poi vivo il caro vecchio Godzilla, che emerge dal mare della Tasmania e dà improvvisamente di matto attaccando il convoglio. E' il primo scontro tra titani, che mette subito in luce la grande abilità di Wingard nel creare spettacolo attraverso vorticosi e fluidi movimenti di macchina in grado di restituire, insieme ai superbi effetti speciali, una grandiosità degna dei migliori momenti del genere. Una prima fuoriosa lotta soddisfacente quindi, che precede un altro po' di parole in libertà tra umani e successivamente l'avventura nella Terra cava, un mondo sotterraneo che replica in qualche modo la stessa natura incontaminata di Skull Island facendo credere a Kong di essere tornato a casa. Certo, qui ci son fenomeni gravitazionali inediti per la saga e un po' di animali preistorici in più, ma l'ambiente resta quello da sempre caro al nostro scimmione. Godzilla è quindi momentaneamente accantonato, ma salterà fuori poco dopo a Hong Kong per mettere a ferro e fuoco la metropoli riprendendo lo scontro con Kong prima che la Apex, che fin dall'inizio non si capiva cosa stesse studiando, non se ne esce allo scoperto lanciando il suo mechagodzilla, un robot godzillomorfo che si unisce agli altri due per far più rumore e dar vita a un'imprevedibile lotta di gruppo a colpi di pugni, calci, raggi assortiti e chi più ne ha più ne metta. Insomma, finché a dominare è l'azione non ci si annoia, anche se forse vedere Kong che combatte con un'ascia gigante non è proprio il massimo. Molto solare, quasi mai cupo, il film sommariamente invoglia a scoprire il gusto con cui i mostri interagiranno con gli affascinanti scenari in computergrafica e molto meno le peripezie di un cast che interviene a fare da riempitivo con personaggi talvolta insopportabili (il trio composto dalla ragazza, il nerd e la "spia" ad esempio). Si allarga insomma la forbice tra storia ed effetti ricordando in questo i primi sequel giapponesi, in cui davvero la sceneggiatura contava meno di zero e ogni interesse riguardava le scene coll'uomo nella tuta di gomma imbottita. E' il solito giocattolone, in poche parole, ma che il suo impatto spettacolare riesce ancora a ottenerlo nonostante non si possa ormai da lustri parlare di novità.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 18/04/21 12:10 - 10477 commenti

I gusti di Daniela

in un periodo in cui la minaccia reale ha dimensioni microscopiche, può essere rilassante vedere mostri over-size che si menano tra loro e qui non si bada al risparmio quanto a dimensioni, varietà ed effetti speciali, per cui il film funziona a livello spettacolare quando sono loro al centro della scena. Purtroppo però ogni tanto si affacciano anche umani e sotto questo aspetto va di male in peggio, con personaggi insopportabili e dialoghi insensati. Nel complesso, finora il capitolo più godibile della saga MonsterVerse si conferma il meno pretenzioso Kong: Skull Island.
MEMORABILE: All'inizio, la bimba muta dal faccino dolce che tende a King Kong il bambolotto konghino: candidata per il premio Erode 2021.

Rambo90 15/04/21 03:43 - 6766 commenti

I gusti di Rambo90

Lasciamo perdere qualsiasi costruzione di trama o dei personaggi. Vengono presentati tutti subito senza approfondimenti e con caratterizzazioni più che stereotipate. Tutto punta allo scontro tra i mostri del titolo, effettivamente colossale e roboante, con effetti che sarebbero da gustarsi al cinema, se possibile. Senza una sceneggiatura però è difficile appassionarsi, e le toccate frequenti umoristiche son troppo calcolate per fare simpatia. Un plauso alla confezione, ma l'assolo di Kong aveva tutt'altro sapore.

Rikycroc77 8/05/21 13:21 - 55 commenti

I gusti di Rikycroc77

Il MonsterVerse giunge finalmente al crossover che i fan dei Kaiju attendevano da anni, e l'attesa è decisamente ripagata. Wingard confeziona un film spettacolare, adrenalinico e dal ritmo frenetico, che fa degli scontri tra i due Titani il suo punto forte. Gli effetti speciali sono pazzeschi e tutta la parte nella Terra Cava è uno spettacolo per gli occhi (ricorda Jules Verne). Molto emozionante il rapporto tra Kong e Jia. Nonostante le ingenuità e qualche passaggio troppo frettoloso, è un film epico che intrattiene e mantiene ciò che promette. Un sogno, per i fan del genere!
MEMORABILE: Il primo scontro in mare aperto; Il viaggio nella Terra Cava; Le scene tra Kong e Jia; Il finale ad Hong Kong (con l'arrivo di MechaGodzilla).

Jdelarge 21/05/21 20:23 - 909 commenti

I gusti di Jdelarge

Spettacolare nelle scene dei combattimenti, riesce a regalare quadri mozzafiato con protagonisti i due titani. I VFX sono di altissimo livello e contribuiscono in larga parte alla buona riuscita del film. Anche il montaggio sonoro e il sound design arricchiscono l'insieme di input che sommergono la sfera sensoriale dello spettatore. In fin dei conti il film è tutto qui, visto che la sceneggiatura si limita a creare personaggi stereotipati che vengono "schiacciati" dal peso dei veri mastodontici protagonisti. Spettacolare.

Fedeerra 4/07/21 07:00 - 682 commenti

I gusti di Fedeerra

Adam Wingard non è certo l’ultimo regista sceso dalla luna. Il suo monster movie infatti è un lavoro ben coeso, iper concentrato di suoni, luci e colori; dai rumori metallici e assordanti alla Aliens ai fasci di luce neon alla Guerre stellari. Puro cinema di spettacolarizzazione audiovisiva con effetti speciali da far accapponare la pelle. Qualche ingenuità nella sceneggiatura (il rapporto tra Kong e la bambina) ma il troppo, in questo caso, non stroppia affatto. Da vedere e rivedere.

Rebis 20/07/21 10:13 - 2133 commenti

I gusti di Rebis

Cala la verosimiglianza - Kong usato come guida verso una fonte di energia al centro della Terra per fermare (nonsisacome) Godzilla, che in verità è insorto per distruggere un mecha creato dall'uomo, ma pilotato attraverso una delle teste di Ghidorah - e cala il sense of wonder - il realismo dei Titani, a tratti, non supera un comune videogame - ma la buona notizia è che aumenta il sense of humor, l'autoparodia, il nerdismo più spudorato in odore di cospirazionismo. Gli autori parteggiano per Kong, ma non si sa per chi fare il tifo e alla fine ce li porteremmo a casa tutti e due.
MEMORABILE: Kong che balza sulle piattaforme in mare; Il mondo al centro della Terra; Lo scontro spaccatutto tra i palazzi arcobaleno.

Rebecca Hall HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.