Come la prima volta

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 24/09/15 DAL BENEMERITO ALMICIONE
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Almicione 24/09/15 04:47 - 765 commenti

I gusti di Almicione

Ne mancano di film sulla vita quotidiana di tale fattura: gli altri sono tutti o banali e superficiali oppure così stravaganti da non essere più attinenti. Qui non abbiamo niente di mirabolante, bensì un insieme di elementi che funzionano, dalla morbida regia – che deve qualche inquadratura a Wes Anderson – alla buona colonna sonora. Lodevole la critica al modo di vivere di chi si rifugia dietro al "definito", allo "stabile" (che definito e stabile non è) illudendosi di essere felice. Brava la Linskey.

Ruber 13/10/15 01:12 - 663 commenti

I gusti di Ruber

Veramente un bel film, che senza presunzione alcuna racconta la vita di una giovane dopo il divorzio che ritorna alla routine quotidiana in casa dei genitori e che d'improvviso incontra l'amore di una persona più giovane. Louiso scrive e dirige in modo lodevole, perché anche se non originale il film riesce dove altri falliscono annoiando. Qui invece, vuoi per la verve della brava Lynskey (ruolo molto adatto a lei), vuoi per la leggerezza della storia in sé, vuoi per alcuni momenti divertenti, il film si lascia guardare con piacere.
MEMORABILE: La madre: "Hai sempre mollato tutto nella tua vita! come il corso di tennis a dieci anni!" Lei: "Ma ero l'unica che aveva il seno più grosso!"

Daniela 12/03/18 18:47 - 9401 commenti

I gusti di Daniela

Trentacinquenne costretta a tornare a vivere con i genitori dopo il divorzio mal digerito dal marito fedifrago inizia una relazione clandestina con un ragazzo che ha la metà dei suoi anni... Film indipendente americano nella media, con qualche pregio (i momenti di imbarazzato divertimento non mancano) ma anche banalità assortite, oltretutto penalizzato nella versione italiana da un doppiaggio mediocre che rende le interpretazioni invalutabili. Trovo sconfortante in particolare il conformismo dell'approccio: è passato quasi mezzo secolo da Harold e Maude, ma il film di Ashby sembra più moderno.
MEMORABILE: La lettura del menù e la discussione sulle virtù del pesce

Kinodrop 29/03/18 20:03 - 1502 commenti

I gusti di Kinodrop

Quando le convenzioni familiari e di ruolo diventano opprimenti, non è difficile cadere (come accade alla protagonista) in uno stato di insoddisfatta semi-depressione. In questa commedia Louiso si focalizza più sul non autentico di certi standard propri di una classe sociale, banalizzando così relazioni e sentimenti, false gerarchie e falsi problemi. Qualche guizzo di regia qua e là si può cogliere, ma l'impianto generale e l'eccessivo tira e molla tra i due protagonisti alla fine stanca. Sceneggiatura e prova attoriale piuttosto opache.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Ruber • 13/10/15 19:17
    Compilatore d’emergenza - 8966 interventi
    Almicione mi ha anticipato, volevo inserirlo io, poi ho fatto altro, ma l'ho commentato ora, ho anche il film. Veramente molto bello, mi è piaciuto molto, e la "bruttina" Lynskey è veramente brava e divertente.
  • Discussione Almicione • 13/10/15 23:27
    Fotocopista - 11 interventi
    Sicuramente non ha ricevuto l'attenzione che merita. Comunque la Lynskey, per quanto in effetti non bella, nel film riesce a essere un tipetto curioso e alquanto attraente.