Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/01/10 DAL BENEMERITO SAINTGIFTS
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Saintgifts 6/01/10 11:17 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

La domestica Emily si è appena fatta il bagno e l'acqua, con un piccolo vortice, scorre nel buco della vasca (un altro regista poi riprenderà questa inquadratura); lo scrittore fallito Byrne ode il rumore dello scarico e si trasforma in "Mr Hyde". Il fiume scorre davanti alla casa suscettibile solo alle maree e porta a galla segreti dai lunghi capelli biondi fluttuanti e argentei riflessi di pesci che balzano. Un giallo-noir molto teso, una fotografia superba negli esterni e negli interni. Ottima la regia di Lang e bravi attori misconosciuti. Da vedere.
MEMORABILE: Emily scende le scale in vestaglia e sono inquadrate le bianche ginocchia che spuntano. Eros alle stelle.

Cotola 14/07/10 19:49 - 9176 commenti

I gusti di Cotola

Bel noir firmato Lang, attraversato da una forte carica sensuale, da una vena onirica che improvvisamente irrompe nella realtà e da una notevole tensione narrativa che cresce col passare della storia nonostante una certa sua prevedibilità ed un pò di calo nella parte finale che appare forse troppo teatrale. Ottimo da un punto di vista tecnico: in particolar modo la fotografia che conserva ancora echi di stampo espressionista.

Pigro 13/01/12 09:48 - 9806 commenti

I gusti di Pigro

Film cupo, dagli ambienti ossessivi (la casa sempre al buio, il fiume infido) e dalla storia spietata, in cui l’assassino si fa aiutare dal fratello buono, che così viene creduto colpevole. Da una parte la squallida malvagità di un meschino egoista, che sa sfruttare cinicamente il suo delitto, dall’altra l’incapacità dell’altruista di rinunciare al sentimento fraterno per la giustizia. Un bel thriller sull’ambiguità di male e bene, essenziale (pochi elementi ben valorizzati), immerso in un’atmosfera malata, lercia e umida come il fiume.

Ciavazzaro 20/01/12 22:26 - 4769 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Ottimo dramma-thriller con probabilmente il villian più meschino e detestabile del genere. Favolosa interpretazione di Louis Hayward che sprizza malvagità da ogni poro e gode sadicamente di ognuna delle sue malefatte in modo quasi inquietante. Grande momento di cinema la discesa della serva dalle scale, involontaria demone tentatrice per il diabolico protagonista. Da vedere.
MEMORABILE: La discesa dalle scale della ragazza.

Giùan 28/05/16 18:13 - 4678 commenti

I gusti di Giùan

Paradigmatico del far di necessità economica virtù cinematografica, che divenne il motto operandi del Lang hollywoodiano. Stretto nelle acque basse del budget Republic, il Maestro tedesco agita la geometrica onda del suo stile cinico e pessimistico restituendoci il sadico ritratto di uno dei villain più laidi, opportunisti e senza scrupoli del noir. Hayward, ambizioso scribacchino dominato da uno sfrenato impulso erotico, è un M insano, senza alibi, scampo o redenzione, capace di passar sopra il cadavere di mogli, fratelli zoppi ed eteree camerierine.

Myvincent 18/11/17 08:28 - 3799 commenti

I gusti di Myvincent

La storia ruota attorno alla differenza tra due fratelli: tanto è senza scrupoli uno quanto caritatevole l'altro. Un continuo oscillare fra bene e male, quindi, ripropone l'eterno dualismo umano che si perde nella notte dei tempi. Cinematograficamente Lang si distingue come al solito, seppure la pellicola appaia invecchiata e di sapore "ottocentesco". Dettagli ossessivi si insinuano in una trama folle, inaspettata, a volte un po' troppo artificiosa.

Faggi 27/05/20 12:55 - 1551 commenti

I gusti di Faggi

Fritz Lang si addentra - con ottimi attori, fornito di sceneggiatura da azione nitida e pregevole fotografia espressionista - in una cupa spirale di desiderio (erotico e di fama personale) che condurrà prima al delitto, poi alla conclamazione inesorabile e tragica della follia. Siamo sulla riva di un fiume nero, carico di presagi e vapori oscuri; qui le ombre e il buio, gli interni ambigui della casa, le espressioni di Louis Hayward formeranno un'inquieta congiunzione astrale, da cinema imperdibile. Lode ai doppiatori italiani.

Nicola81 12/02/22 19:17 - 2899 commenti

I gusti di Nicola81

L'assenza di stelle nel cast e il budget limitato potrebbero farlo sembrare un Lang minore, ma non è così: il regista non rinuncia ai temi a lui più cari e costruisce un giallo/noir carico di tensione e morbosa sensualità attorno ad un protagonista di rara bastardaggine che rende subdolamente complice del proprio delitto il fratello, cerca poi di farne ricadere la colpa su di lui e persino di guadagnarci sopra. La prima parte sfiora la perfezione, la seconda accusa qualche cedimento e una discesa nella follia che non si sposa benissimo con quanto visto fin lì. Ottime interpretazioni.

Puppigallo 13/06/24 09:10 - 5338 commenti

I gusti di Puppigallo

La marea tende a fare brutti scherzi, come mettere nuovamente l'assassino davanti al fattaccio compiuto. Il bianco e nero aiuta molto questa pellicola, dandole quell'aria sinistra nei momenti di tensione. Certo, le rughe del tempo qui si vedono; e il finale disequilibra (volendo per forza colpire) una sporca vicenda, che aveva nello scrittore viscido e senz'anima il fulcro, non dimenticando però chi gli ruotava attorno, in primis il fratello zoppo, seguito dalla vendicativa governante (il processo) e dalla povera moglie parafulmine. Non male e meritevole di un'occhiata.
MEMORABILE: L'ossessiva ricerca in barca (i capelli); La governante sbrocca; "Non mi interessa l'opinione di mio fratello, è un bottegaio e lo resterà sempre".

Louis Hayward HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina Il manichino assassinoSpazio vuotoLocandina Dieci piccoli indianiSpazio vuotoLocandina Venere peccatriceSpazio vuotoLocandina Condannate
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Homevideo Digital • 14/09/11 20:39
    Portaborse - 4039 interventi
    La benemerita Sinister Film lo pubblica in dvd.
    La data fissata è l'otto di novembre.
  • Homevideo Noir • 8/11/11 21:21
    Galoppino - 573 interventi
    Disponibile!!!



    Formato video 1,33:1
    Formato audio 2.0 Mono Dolby Digital: Italiano Inglese
    Sottotitoli Italiano
    Contenuti extra Conversazione con Fritz Lang e William Friedkin
    Galleria fotografica