Cerca per genere
Attori/registi più presenti

IL PISTOLERO DELL'AVE MARIA

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 4
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 8/4/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 24/1/13 0:10 - 4654 commenti

Western piuttosto sorprendente, ricalcato su modalità della tragedia greca, con finale in linea, e su scenografia da Rebecca di Hitchcock. Avevo ipotizato che il "difetto" di Martell fosse di gaiezza, ma forse era troppo, pretenderlo nell'Italia del 1969 (forse così era in origine e poi è stato "corretto"?). Ovviamente i tre "maturi" (Paluzzi, Mendoza, Lulli) si mangiano i tre giovani (Martell, Mann e Velasquez), ma Martell, con quel volto, non è per niente male. Trama qua e là non scorrevolissima: talora non è chiaro come X sappia la cosa Y.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Il Gobbo 8/4/07 18:02 - 3011 commenti

Eccellente western di Baldi scritto (fra gli altri) da Cerami, che si rifà alla tragedia greca e in particolare all'Orestea. E, poichè i vecchi ellenici quanto a copioni non avevano niente da imparare, a Baldi e compagni basta lavorare su ambientazione, interpreti e décor e il filmone è bell'e fatto. Cast eterogeneo ma ben assortito di "minori" non minimi, con forse la migliore prova del non eccelso Leonard Mann, spettacolo di buonissima fattura. Per i patiti del western all'italiana, da non perdere.
I gusti di Il Gobbo (Gangster - Poliziesco - Western)

Homesick 5/8/07 16:59 - 5737 commenti

Con una trama ispirata all'Orestea di Sofocle, la fotografia calda ed elegante, attenzione ai dettagli, moderato e preciso uso di zoom e flashback, una scena di ballo viscontiana e un malinconico score di Pregadio c'erano tutti i requisiti per una grande opera. Invece tutto è compromesso dalla solita sceneggiatura insulsa, che ripete gli errori madornali di tanti western: passi l'epilogo, coerente con l'impianto delle tragedie greche, ma due vendicatori che si fanno fregare come fessi pur avendo alla loro mercé i nemici che gli hanno distrutto la vita non si può proprio vedere né tollerare.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il flashback.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Furetto60 8/8/13 8:39 - 1129 commenti

Western con dotazione di mezzi sopra la media. Colpiscono particolarmente gli eleganti interni, le numerose comparse e relativi costumi; simpatico anche il commento sonoro col motivetto fischiettato tipico dell’epoca e del genere. E’ una storia di vendetta con melodrammatico colpo di scena finale, complessivamente godibile; ma quel che abbassa il giudizio è la mediocre recitazione di parte del cast (la Velazquez è da brividi... di paura).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena del valzer, pur prolungata, è gradevole.
I gusti di Furetto60 (Giallo - Poliziesco - Thriller)