Cerca per genere
Attori/registi più presenti

LA TRUFFA DEI LOGAN

All'interno del forum, per questo film:
La truffa dei Logan
Titolo originale:Logan Lucky
Dati:Anno: 2017Genere: commedia (colore)
Regia:Steven Soderbergh
Cast:Adam Driver, Channing Tatum, Daniel Craig, Jim O'Hei, Riley Keough, Seth MacFarlane, Farrah Mackenzie, Jack Quaid, Brian Gleeson, Hilary Swank, Macon Blair, Katie Holmes
Visite:541
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 9
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 3/12/17 DAL BENEMERITO CAPANNELLE POI DAVINOTTATO IL GIORNO 7/5/19
Decisamente più a suo agio con i rapinatori in ghingheri di OCEAN'S ELEVEN, Soderbergh tenta la carta del colpo alla SOLITI IGNOTI puntando sull'ironia ma senza mai suonare davvero autentico. Scelto ancora una volta un cast folto di grossi nomi, promuove Driver e Tatum a protagonisti inventandoli fratelli senza un braccio l'uno e una gamba l'altro. Complementari, come gli ricorda al bar un poco simpatico avventore (McFarlane, più noto come autore dei Griffin). Hanno pure una maledizione di famiglia contro cui combattere, sfigati nell'anima ma decisi a riguadagnare quello che la vita gli ha tolto. L'idea è un colpo al circuito dove corre la Nascar organizzato nel giorno di minor affluenza che per un disguido tocca anticipare al giorno della coppa Coca Cola 600 (vale a dire, al contrario, il momento in cui l'interesse per la corsa è massimo). Ma l'importante è avere con sé le persone giuste. Reclutati due presunti maghi del computer che non andrebbero bene per hackerare un Commodore 64, l'obiettivo è assicurarsi la collaborazione dello scassinatore specialista Joe Bang (Craig in versione platinata), al momento in carcere e quindi da far evadere in gran segreto per il tempo necessario ad effettuare la rapina. Il piano non è particolarmente complesso e la sua realizzazione non così centrale; quel che interessa a Soderbergh è azzeccare i caratteri, condurre la storia sul filo dell'ironia vagamente sofisticata. In parte ci riesce anche, ma al prezzo di un rallentamento drastico dei ritmi che davvero poco si addice al genere, con divagazioni familiari non sempre efficaci o nelle quali troppo si avverte la sensazione di un lavoro creato ad arte nel tentativo (fallito) di creare un cult in provetta. Perché se la rapina diventa un optional, se lo sono anche le risate dal momento che quasi mai le battute sanno farsi divertenti come vorrebbero, quel che resta è un insieme di scene assemblate senza una direzione precisa e in cui troppo si pretende dall'espressività di attori che in nessun caso o quasi può fornire grandi prestazioni in tal senso. E allora ecco che in soccorso arriva il doping musicale, con ottimi pezzi scelti bene e inseriti meglio, vero atout in mano alle superproduzioni che in questo modo possono mantenere vivo l'interesse. Ma siamo sempre nell'ambito della forzatura, per l'appunto, del salvataggio facile senza il quale la delusione per un heist-movie debolissimo che poggia quasi interamente su una struttura da commedia sarebbe forte. Eppure alla fine una certa simpatia per questi fratelli strampalati aiutati dalla sorella parrucchiera è difficile non provarla.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 27/1/19 7:14 - 10823 commenti

Steven Soderbergh realizza una sorte di versione proletaria e meno glamour di uno dei suoi più grandi successi raccontando una rapina realizzata da un gruppo di personaggi spiantati, durante una celebre corsa automobilistica. Il film è ben realizzato e nel complesso gradevole, con un buon gruppo di attori (e la sorpresa di un inedito Daniel Craig) e una buona ambientazione, ma patisce una lunghezza eccessiva, con alcuni passaggi evitabili.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Daniela 29/1/18 1:20 - 7788 commenti

Uno zoppo, un monco, un galeotto esperto di esplosioni ed i suoi due fratelli scemi: sono i componenti di una banda che intende mettere a segno l'ennesimo colpo grosso, questa volta in occasione di una importante corsa automobilistica... Soderbergh ritorna a declinare il tema che gli ha portato tanta fortuna, questa volta però mettendo all'opera personaggi sfigati e/o privi di glamour come lo schizzato bombarolo interpretato con molta autoironia da Craig. La storia scorre ben ritmata, la colonna sonora è doc, il divertimento non manca e l'epilogo riserva qualche sorpresa: film godibile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Le richieste dei carcerati durante la sommossa.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Markus 27/4/19 17:10 - 2792 commenti

Steven Soderbergh riunisce una folta schiera di volti più o meno celebri del cinema americano per l'ennesima rapina concepita da parte di una compagnia di spiantati. Idea decisamente poco originale (quanti film han fatto, con questo soggetto?), tanto che quasi "sorprende" l'ambientazione alle corse automobilistiche anziché alle solite banche. Il limite maggiore del film - che non nasconde qualche ambizione - è la scarsezza di battute e di qualche scena capace di coinvolgere davvero. Ci si trascina senza molto mordente verso un brutto finale.
I gusti di Markus (Commedia - Erotico - Giallo)

Capannelle 4/12/17 0:09 - 3530 commenti

Soderbergh apparecchia un grande cast per l'ennesima rapina in un tempio del divertimento americano. Personaggi curiosi (da Driver con la mano amputata a un Craig poco bondiano) e due-tre passaggi che fanno sbellicare alla Coen, ma la sensazione che non ti abbandona per le due ore è che si potesse osare di più. Non è comunque una brutta copia di altri lavori del regista e mantiene una sua brillantezza nel racconto.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

124c 11/6/18 2:12 - 2647 commenti

Due fratelli menomati (uno nella gamba e l'altro nel braccio) progettano una rapina durante una gara automobilistica che li potrebbe sistemare a vita. Per compierla si fanno aiutare da un biondo bombarolo, che devono prima far evadere di prigione senza che nessuno se ne accorga. Variante sfigata di Ocean's eleven diretta dallo stesso regista, che prova a fare il Quentin Tarantino della situazione puntando sullo stravagante assortimento di protagonisti messi in campo. Fra le cose più riuscite, un Daniel Craig che non si prende sul serio.
I gusti di 124c (Commedia - Fantastico - Poliziesco)

Pinhead80 11/6/18 10:38 - 3346 commenti

Non è un film di quelli che ti arrivano subito; bisogna saperlo aspettare, apprezzandone il ritmo lento che nulla ha a che vedere con i precedenti film di Soderbergh. La storia è quella di una famiglia di perdenti - tenuta in scacco da una maledizione che sembra non dar loro tregua - che cerca il riscatto attraverso il colpo del secolo. Il grande lavoro fatto sulla caratterizzazione dei protagonisti è il valore aggiunto di un film godibile che ci fa vedere un altro lato dell'America depressa.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Digital 6/6/18 21:51 - 933 commenti

Quel che dovrebbe essere teoricamente un classico film impostato sulla rapina perfetta, è solo il pretesto per mettere in scena una commediola che mai fa smuovere il sorriso, tediando a più non posso (due ore che sembrano almeno il doppio), con personaggi uno più irritante dell'altro coi quali è assai difficile empatizzare. Se c’è una truffa, ebbene, quella è ai danni dello sventurato spettatore, che si deve sorbire due ore di fuffa, con dialoghi evanescenti e battute nient’affatto foriere di sorrisi. Un deciso passo falso per Soderbergh.
I gusti di Digital (Fantascienza - Horror - Thriller)

Xamini   8/6/18 16:43 - 881 commenti

Un due pallini abbondanti questo Logan Lucky, che definirei anche La truffa (il film) degli imbecilli: quasi tutti i personaggi sono intellettualmente non brillanti e l'abbondanza, in mancanza di risate, infastidisce. Quello che emerge da una struttura piuttosto ordinaria (e dal tentativo fallito di scatenare le risa) è il personaggio della figliola di Tatum, che arriva sin quasi al grottesco, ma in qualche maniera funziona nel rapporto col padre e restituisce un pelo di anima. Lei e il finale.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Take Me Home, Country Roads cantata dalla bimba; le richieste in carcere; il finale.
I gusti di Xamini (Commedia - Drammatico - Fantastico)

Nancy 4/6/18 16:29 - 763 commenti

Soderbergh è certamente "nel suo" con questo film, che ha molto degli Ocean's e che tuttavia riesce sapientemente a strizzare l'occhio a Tarantino (nella sceneggiatura) e ai Coen, muovendosi nel loro territorio naturale della provincia americana. Attori molto in parte con una nota di merito per l'estraniato Driver e per il divertentissimo Craig. Una storia senza troppe pretese ma che in qualche modo riesce a farsi metafora dell'americanità media, cosa che da spettatori italiani non possiamo (fortunatamente?) molto godere. Divertente e poco più.
I gusti di Nancy (Commedia - Drammatico - Thriller)