Cerca per genere
Attori/registi più presenti

FURYO

All'interno del forum, per questo film:
Furyo
Titolo originale:Merry Christmas mr. Lawrence
Dati:Anno: 1983Genere: drammatico (colore)
Regia:Nagisa Ôshima
Cast:David Bowie, Tom Conti, Ryuichi Sakamoto, Takeshi Kitano, Jack Thompson
Note:Aka "Merry Christmas Mister Lawrence". Sceneggiatura ispirata al romanzo "The Seed and the Sower" di Laurens Van der Post - musiche di Ryuichi Sakamoto
Visite:1040
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 18
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/7/09 DAL BENEMERITO DANIELA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 24/11/09 6:00 - 10955 commenti

Tratto dal romanzo The Seed and the Sower, è la storia delle conseguenze dell’arrivo di un gruppo di inglesi in un campo di prigionia giapponese durante la seconda guerra mondiale. Il film rappresenta ottimamente l’incontro/scontro tra due culture profondamente diverse come quelle orientale e occidentale. Oltre che alla bellezza e ricercatezza delle immagini, il film si segnala per la bella interpretazione dei due protagonisti, uno dei quali, Ryuichi Sakamoto autore anche della suggestiva colonna sonora.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Pigro 29/1/10 9:33 - 7333 commenti

In un campo giapponese di prigionia il capitano è sedotto dalla presenza di un ufficiale inglese. La storia sarebbe interessante (sia in termini propri che simbolicamente come rapporto tra culture e tra nemici) e oltretutto ci sono due rockstar di pregio più un bravo Kitano. Ma la sceneggiatura e la regia fanno suonare tutto artificioso e finto (compresa la recitazione di quasi tutti)... e non parliamo del terribile flashback! Certo Oshima sa condurre il film in porto con alcuni bei momenti, ma nel complesso il risultato è proprio noiosetto.
I gusti di Pigro (Drammatico - Fantascienza - Musicale)

Puppigallo 3/8/12 15:22 - 4339 commenti

Caratteri e ideologie diverse, anche tra soldati dello stesso esercito, il tutto enfatizzato dalla guerra, che fortifica le posizioni e dà a chi ha il coltello dalla parte del manico la possibilità di prevaricare o quantomeno imporre il proprio credo. La colonna sonora è arcifamosa, solo un brano, perchè gli altri contributi sono discutibili. Ma a parte questo e alcune flessioni nel grafico del ritmo, la pellicola offre notevoli spunti, mettendo da parte lo scontro fisico e concentrandosi su quello mentale. Nota di merito per Kitano (un po' eccessivo Bowie; giustamente eccessivo Sakamoto).

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: "Non hai visto un giapponese finchè non hai visto un harakiri; "A cosa sto pensando?". "E' difficile, perchè, lei pensa?"; "Sono Babbo Natale!!!".
I gusti di Puppigallo (Comico - Fantascienza - Horror)

Cotola 21/11/09 21:05 - 7038 commenti

L'arrivo di un soldato inglese in un campo di prigionia avrà conseguenze notevoli ed inaspettate. Uno degli Oshima più belli, intensi e coinvolgenti di sempre. Merito di una storia interessante, corrobortata da limpide riflessioni sui rapporti umani e dalle ottime prove dei quattro protagonisti principali nonchè dalla celeberrima colonna sonora che sottolinea in modo perfetto e senza inutili sentimentalismi le varie scene della pellicola. Che amiate o meno Oshima è un film da non perdere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il "regalo" di Natale; il bacio; la faccia di Kitano nel finale. "Merry Christmas Mr. Lawrence".
I gusti di Cotola (Drammatico - Gangster - Giallo)

Daniela 21/7/09 10:27 - 8135 commenti

In un campo di concentramento giapponese a Giava, il giovane capitano Yonoi è attratto suo malgrado da un nuovo prigioniero inglese, l'ufficiale Jack Celliers. Questa passione (negata) acuisce le tensioni, fino al drammatico epilogo. Oshima sfiora il capolavoro (peccato per i flashback sul passato di Celliers, poco incisivi): le due rockstar Bowie e Sakamoto emanano carisma e bellezza, mentre la presenza di Conti e Kitano (eccellenti entrambi) costituisce il necessario contraltare del loro ambiguo rapporto. Colonna sonora indimenticabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il bacio - L'ultimo colloquio fra Conti e Kitano.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Caesars 22/7/09 17:16 - 2472 commenti

Buon film del maestro giapponese Nagisa Oshima, che si avvale di due rockstar di grido per i ruoli principali. Sia Bowie che Sakamoto si dimostrano all'altezza, fornendo una grande prova attoriale che contribuisce alla buona resa finale del prodotto. Per qualcuno il ritmo potrebbe risultare un po' troppo lento ma è perfettamente funzionale allo svolgersi della vicenda. Da segnalare anche la bella colonna sonora. Un film non molto visto che meriterebbe di essere riscoperto.
I gusti di Caesars (Drammatico - Horror - Thriller)

Deepred89 24/10/13 1:06 - 3112 commenti

Mi accade con parecchi "filmoni": capisco dove stanno le cose grandi, le apprezzo, ma l'insieme non mi coinvolge. Qui abbiamo grandi temi, grandi significati, scene d'impatto (l'agonia nella sabbia, il finale), colonna sonora sontuosa (con opening-track passata alla storia) ma il film non ingrana e se non fosse per la figura carismatica di Bowie la noia avrebbe probabilmente preso il sopravvento. A ben vedere neppure i flashback riescono a suscitare le emozioni sperate. Che forse filmone non sia? Per me non si va oltre i **!.
I gusti di Deepred89 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Saintgifts 13/1/12 12:01 - 4099 commenti

La visione con i dialoghi in giapponese non doppiati acuisce ancor di più la distanza tra le due culture, quella giapponese e quella occidentale. Distanza resa abissale dalla guerra e dalle divise che impongono necessariamente comportamenti di sottomissione. L'omosessualità, quindi l'amore (o attrazione) anche se fra sessi uguali, in questo caso anticipa un avvicinamento che riuscirà ad avvenire e ad essere capito solo dopo esperienze e cambi di situazione. Film pregevole, ma non esente da difetti. Una co-regia oriente occidente avrebbe giovato

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: ..."in realtà nessuno è nel giusto".
I gusti di Saintgifts (Drammatico - Giallo - Western)

Pinhead80 16/5/16 21:02 - 3481 commenti

Quando partono le note di "Forbidden Colours" di Ryuichi Sakamoto ti rendi subito conto che stai per assistere a qualcosa di unico. L'ambientazione a tutto dovrebbe far pensare tranne che a una storia d'amore, peraltro struggente perché incompiuta e repressa. L'amore è in ogni cosa e il rimpianto per quello che non si può più avere (il perdono di chi abbiamo ferito e non potremo più incontrare) annega lo spirito in un mare di fiele. La vergogna permea ogni centimetro di pellicola fino a restituirci tutta la dignità possibile attraverso un gesto.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'intenso dialogo tra il Tenente Colonnello Lawrence e il Maggiore Celliers; Kitano nella scena finale e quando pensa di essere Babbo Natale.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Lucius  13/7/17 0:56 - 2752 commenti

Una delle tappe fondamentali di Oshima e al contempo uno dei capisaldi del cinema internazionale, Furyo condensa in sé le vicende belliche di un gruppo di prigionieri in un lager giapponese, quella che è la cultura nipponica e i desideri carnali dell'essere umano (in questo caso le pulsioni erotiche tra un incursore neozelandese, prigioniero del campo e il capitano del lager). La rigida disciplina giapponese sarà messa alla dura prova dall'altra faccia dell'amore. A farla da padrone il rapporto vittima-carnefice in un capolavoro indimenticabile.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: I baci sul collo tra i due; Il taglio della ciocca di capelli; L'eccellente ost.
I gusti di Lucius (Erotico - Giallo - Thriller)

Paulaster 6/5/19 10:51 - 2340 commenti

In un campo di prigionia giapponese un capitano è attratto da un detenuto. Raffronto tra l'antica (ma ottusa) tradizione locale e i più pratici occidentali. I ruoli si ribalteranno ma la guerra viene condannata a priori. Bowie è il migliore, anche se all'inizio sembra ingessato in stile Eastwood; Sakamoto è meno credibile. Le parentesi oniriche sono anche apprezzabili, ma restano incollate e non ben inserite nella storia. Tema musicale passato alla storia.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Bowie in tribunale; Le vessazioni al fratello; Il bacio; Sepolto vivo; L’uscita dei prigionieri dall’ospedale da campo.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Fauno 21/1/13 12:56 - 1822 commenti

I film come questo, che insistono su uno stesso punto fino a divenire monotematici, sono quelli che reggo di meno... A quel punto mi basta sentire la magica frase di Lawrence sui sol-levantini, i quali, essendo consci di valer poco individualmente, si son tutti montati la testa all'unisono! Cosa me ne faccio della loro tendenza all'autodistruzione, abilmente mascherata dal tenere la spada di Damocle ora su Celliers ora su Lawrence? E del loro harakiri che forzano attori di controparte e spettatori a vedere? Un bel nientino al limoncello.
I gusti di Fauno (Drammatico - Poliziesco - Thriller)

Mickes2 5/6/11 14:00 - 1551 commenti

Due estremi, due mentalità opposte, due culture a confronto. Diversi i temi trattati: l’omosessualità, l’adattamento, gli istinti repressi, la morte, le tradizioni. L’arrivo dell’ufficiale Jack Celliers al campo di concentramento giapponese sarà l’evento che porterà scompiglio e risvolti nello stesso. Messa in scena avvolgente, struttura narrativa densa e sobria con squarci di compiacimento (Oshima non disdegna e mostra senza peli sulla lingua sequenze di pura violenza). Grandissime le musiche e grande il cast: Bowie e Kitano su tutti.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scene iniziale.
I gusti di Mickes2 (Erotico - Fantastico - Western)

Lythops 20/6/14 10:21 - 972 commenti

Come sempre, quando si lascia da parte la propaganda e il tradizionale mito dell'eroe con tutto quel che ne consegue, il film di guerra abbandona il proprio ruolo tradizionale e offre ottimi spunti di riflessione. Furyo è un trattato sullo scontro di mentalità opposte, ma anche del rifiuto di quello che si è realmente, di quella "chirurgia del cuore" che nessuno vede se non gli interessati e, perché no, sulla fine delle illusioni pagate a caro prezzo. Unico neo, i flashback del fratello di Lawrence, poco convincenti e soprattutto inutili.
I gusti di Lythops (Documentario - Poliziesco - Thriller)

Jdelarge 3/10/19 18:03 - 726 commenti

Bel film in grado di mettere in risalto ottimamente il senso di nostalgia e conseguentemente di fratellanza provocato dalla guerra, teatro tragico nel quale i contrasti tra personalità e, in questo caso, paesi estremamente differenti emergono in maniera lampante. Bellissime le musiche di Sakamoto, ottima la prova del cast, nel quale Takeshi Kitano fornisce una prova di livello eccelso. Bella la fotografia, mentre nella trama c'è qualcosa di troppo.
I gusti di Jdelarge (Drammatico - Giallo - Horror)

Metakosmos 12/1/16 21:18 - 154 commenti

Magistrale film di Oshima sullo scontro tra due civiltà sullo scenario di un campo di prigionia durante la seconda guerra mondiale: da un lato la cultura onorevole nipponica, dall'altro quella occidentale rappresentata dai prigionieri britannici, uno scontro in cui "nessuno è nel giusto". In maniera imponente e per niente banale si esaminano grandi temi come l'omosessualità, la morte e il valore della vita umana. Cast memorabile ove spicca il trio Bowie-Kitano-Sakamoto (eccezionale la colonna sonora di quest'ultimo). Emozionante.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'emozionante dialogo finale tra Mr. Lawrence e il sergente Hara.
I gusti di Metakosmos (Giallo - Horror - Western)

Fulcanelli 16/8/15 16:58 - 100 commenti

Fiacco, con una trama che non si capisce bene dove voglia andare a parare. È uno spaccato di storia di un gruppo di prigionieri inglesi che cercano di sopravvivere (senza neanche troppe difficoltà) in un campo di prigionia giapponese. Peccato che il film sia piuttosto scialbo; non trasmette nulla che possa essere sofferenza o altro. Le colonne portanti del film sono David Bowie e le bellissime musiche di Sakamoto... Il film si regge tutto su questo; per il resto non rimane niente. Fastidiosi i dialoghi in giapponese senza sottotitoli.
I gusti di Fulcanelli (Avventura - Fantascienza - Horror)

Marenco73 4/1/12 1:07 - 5 commenti

Raro caso di titolo cifrato inutilmente (l'originale "Merry Xmas Mr. Lawrence" ha un suo preciso senso logico). Lezione di cinema di Oshima che attraverso l'eleganza della confezione sparge metafore sull'inutilità della guerra, sulla repressione dei propri istinti, sull'inconciliabilità di diverse culture. Il film verrà ricordato sempre e comunque per le rispettive performance delle due rockstar prestate al cinema. Ci si dovrebbe soffermare anche sulla bravura e sull'essenzialità di un grandissimo e memorabile Tom Conti. Unico nel suo genere.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'harakiri; Il bacio provocatorio: La farfalla che si posa sul corpo senz'anima al chiaro di luna...
I gusti di Marenco73 (Commedia - Erotico - Gangster)