DISCUSSIONE GENERALE di Opera (1987)

DISCUSSIONE GENERALE

  • Se ti va di discutere di questo film e leggi ancora solo questa scritta parti pure tu per primo: clicca su RISPONDI, scrivi e invia. Può essere che a qualcuno interessi la tua riflessione e ti risponda a sua volta (ma anche no, noi non possiamo saperlo).
  • Markus • 22/09/08 19:03
    Scrivano - 4812 interventi
    https://www.davinotti.com/forum/curiosita/opera/40002555#100010796

    la cui copertina farà felice il nostro caro Geppo dalla Germania...
  • Don Masino • 23/09/08 09:24
    Galoppino - 281 interventi
    Grazie Markus. Pur non essendo un'intervista è comunque un articolo molto sfizioso da leggere. Una cosa che proprio non sapevo era che Giuliana De Sio dovesse essere la protagonista. Meglio la Marsillach: molto più simpatica! Non mi risulta poi che Jagger canti sui titoli di coda del film e che la colonna sonora contenga pezzi degli Stones!!! Quanto al braccio snodabile ricordo quanto Argento ne fosse orgogliso: ricordo uno speciale in tv del film in cui ne parlava per mezz'ora!
  • Zender • 25/10/09 12:04
    Consigliere - 44933 interventi
    Lucius ebbe a dire nelle curiosità:
    Il dvd realizzato in occasione della proiezione al cinema Farnese a Roma della copia personale uncut di Opera di Dario Argento, contiene un intervista interessantissima al regista che svela molte curiosità sul film e interventi di altri personaggi, come Lamberto Bava.
    Copia personale uncut che significa Lucius? Ne hai idea? C'erano scene in più? Da quanto si è detto per anni non pareva che ne esistessero...
  • Lucius • 25/10/09 16:34
    Scrivano - 8735 interventi
    Io non sono andato alla proiezione per un impegno, Dario Argento l'ha definita tale.Non avendo assistito alla visione non posso saperlo, so solo che è la sua copia personale,una delle poche sottratte alla censura(dallo stesso e
    destinata per il mercato estero), che a detta dello stesso regista, ha sforbiciato pesantemente il film,quindi deduco che sia con scene aggiunte oppure Argento si riferiva alla versione che tutti conosciamo, solo che in questo caso non capisco perchè abbia fatto proiettare la copia personale.Nel dvd della serata parla di come ne sia entrato in possesso.Ciao
    Ultima modifica: 25/10/09 16:59 da Lucius
  • Nipo • 23/06/10 00:06
    Galoppino - 74 interventi
    Salve a tutti. Ero presente alla proiezione, ed Argento diceva che la copia era la sua personale in quanto in America hanno solo il film censurato. Era andato ad una retrospettiva dove si parlava dei suoi film, e dovevano proiettare Opera, lui sapendo che li il film è stato sfregiato dalla censura ha portato la sua copia e l'ha mostrata con gioia dei presenti. La versione uncut è quella che conosciamo tutti. Inoltre è vero che la De Sio è stata sostituita dalla Marsillach, ma i due, lei e Argento, litigavano di continuo sul set, e alla fine non si parlavano proprio più, e l'aiuto di Argento, Michele Soavi (che di li a pococ avrebbe portato sullo schermo il piacevolissimo Deliria) doveva far da tramite tra i due.
    Ultima modifica: 23/06/10 10:38 da Nipo
  • Funesto • 23/06/10 14:53
    Fotocopista - 1417 interventi
    Credo che fra i due sia finita in denuncia...
  • Myvincent • 23/06/10 16:46
    Compilatore d’emergenza - 49 interventi
    Opera buffa...
  • Myvincent • 24/06/10 10:53
    Compilatore d’emergenza - 49 interventi
    Nel lontano 1987, un mio amico ed io andammo affascinati, pochi giorni appena dopo l'uscita del film in questione. Già il titolo ci aveva messo in uno stato di agitazione. Eravamo(e siamo) dei grandi estimatori di Dario Argento. Uscimmo delusi ed arrabbiati, non riuscivamo piu' a riconoscerlo. Poi seppi di quali prodezze tecniche era provvisto il film e che le critiche non erano cosi' negative, anzi. Cio' non basto' a mutare la mia grande delusione e quella scena alla fine della proiezione è ferma nella mia memoria di giudizio. Come in un film di Dario argento!
  • Markus • 24/06/10 13:34
    Scrivano - 4812 interventi
    Myvincent, se leggi i vari commenti t'accorgi che stai in buona compagnia e, tra l'altro, condivido anch'io il tuo pensiero. Opera fu il primo film sbagliato di Argento ed era solo "l'aperitivo", infatti è nulla a confronto dei mediocri film successivi. E' un mio giudizio s'intende! L'idea in sè non era male, l'ambientazione poi era staordinaria, così come alcuni momenti geniali (i corvi, la scena dell'occhio), ma non basta: non c'è più tensione, non c'è più quel non so chè che ha reso grandi i suoi film precedenti.
  • Myvincent • 24/06/10 16:35
    Compilatore d’emergenza - 49 interventi
    Eh gia' caro Markus, un film sbagliato, come in un puzzle le cui tessere non combacianti vengono assemblate x forza, un finale brutto che lascia scoperta forse la crisi creativa e personale di Dario Argento. O forse la risoluzione delle sue nevrosi avra' spento la sua tensione artistica? Chissa'... Continua l'amore x questo regista e continuo ad andare a vedere i suoi film che non sono grandiosi costruzioni, ma solo produzioni di buona fattura. Evidentemente anche l'eta' e i cicli vitali hanno influito, come del resto nella creativita' di tanti, come in una curva gaussiana. Ma se mi guardo attorno, non vedo tra i giovani, tra i nuovi, chi ha raccolto la sua eredita' e la sua lezione; quindi mi tengo Dario Argento, apprezzandolo x quello che è. Se potessi dargli un consiglio, gli direi di pensare sempre in "grande"!
  • Markus • 25/06/10 09:45
    Scrivano - 4812 interventi
    Caso analogo (non se ci hai fatto caso) è per il regista Carlo Vanzina che sono vent’anni che non azzecca un film o almeno che non lascia più il segno come fece negli 80’s. Argento, comunque, ha per me firmato l’ultimo film decente nel 1984 con PHENOMENA, poi, per quanto mi riguarda, poteva anche fermarsi. Gli ultimi film, spiace dirlo, sono davvero bruttarelli. Concordo con te nel dire che non c’è stato un ricambio generazionale, ma d’altronde non ci sono nemmeno più le condizioni per un sano cinema di genere, oggi.
  • Fauno • 25/06/10 11:59
    Compilatore d’emergenza - 2593 interventi
    Lasciando stare il Cartaio,non vi è piaciuto neanche NON HO SONNO?Prima di decadere rovinosamente col film che sappiamo,per me una ripresa c'era stata.FAUNO.
  • Zender • 25/06/10 13:59
    Consigliere - 44933 interventi
    Come no? A me è piaciuto NONHOSONNO, e mi è piaciuto anche di più quando l'ho rivisto. Peccato per la recitazione, in generale scadente, ma come film per me funziona alla grande. Per non dire che adoro OPERA e ho rivalutato molto TRAUMA. Per me il vero decadimento è stato con STENDHAL, IL FANTASMA, IL CARTAIO e LA TERZA MADRE.
    Ultima modifica: 25/06/10 14:03 da Zender
  • Herrkinski • 26/06/10 12:07
    Capo scrivano - 2374 interventi
    A me "Opera" piace tantissimo. Può darsi che sia un film imperfetto a livello di sceneggiatura, ma il feeling è argentiano al 100% e l'uso delle musiche è perfetto. Con "Phenomena" è il mio preferito del suo periodo post-"Suspiria".
    Quoto Zender su "Nonhosonno", bel film che ho rivalutato e che ha oltretutto rinforzato la mia tesi che Argento musicato dai Goblin è tutta un'altra cosa.
    Per il resto della produzione anni '90 e 2000, non me n'è piaciuto neanche uno, a parte "Giallo" che, lungi dall'essere ai livelli della vecchia produzione argentiana, è un film dignitoso, anche se poco personale. "La terza madre" non mi sentirei di stroncarlo completamente, ma non era minimamente all'altezza di "Suspiria" e "Inferno"; diciamo che anche volendolo salvare, il paragone con gli altri 2 capitoli della trilogia è inevitabile ed impietoso. Voglio dire, era giusto avere delle aspettative a riguardo. E con questo chiudo!
  • Lucius • 26/06/10 12:51
    Scrivano - 8735 interventi
    Perfettamente d'accordo con Herrkinski su Opera, per me è un caposaldo di Argento.Riguardo Giallo poi sul grande schermo si resta completamente rapiti da alcune sequenze, tipo quella in cui la Pataky cerca di scappare dal covo del maniaco.
  • Myvincent • 27/06/10 22:50
    Compilatore d’emergenza - 49 interventi
    Rispondo con un po' di ritardo circa i film successivi ad "Opera" che io reputo dei buoni film nel complesso, ma certo non paragonabili ai grandi esempi di cinema a cui Dario argento mi aveva abituato sino a "Phenomena", film che avevano sicuramente un'aura magica.
    Chissa' che sara' successo al grande regista romano x non fargli piu' ritrovare i fasti di quei tempi; eppure mi vengono in mente immediatamente i nomi di Mario Monicelli o Pupi Avati che, non piu' giovanissimi, sono ancora freschi nella progettazione e nella realizzazione di idee mai "stanche"...
  • Zender • 28/06/10 11:22
    Consigliere - 44933 interventi
    Beh insomma, anche Il nascondiglio direi che è ben distante dalla Casa dalle finestre che ridono o Zeder...
  • Myvincent • 28/06/10 11:55
    Compilatore d’emergenza - 49 interventi
    "Il nascondiglio" non era un brutto film e che dire dei deliziosi "Il papa' di Giovanna" e "Gli amici del bar Margherita"? Uno sforzo x fare cose diverse e con mano leggera. Ma si sa, de gustibus...
  • Nipo • 7/08/10 00:51
    Galoppino - 74 interventi
    Notizia con curiosità. Già si sapeva che in Opera ci sarebbe dovuta essere la De Sio protagonista, ma alla fine sembrava inadatta per l'età a quel ruolo che richiedeva una più giovane. Quello che non sapevo è che Opera ha avuto una gestazione complessa, e per questo le riprese furono sospese per un periodo (si era andati fuori budget). Ma a Roma era già giunta da tempo l'attrice Vanessa Redgrave, che doveva interpretare un ruolo nel film. Quando dopo la pausa forzata il film venne ripreso (altri tre mesi di riprese), della Redgrave non si è potuto girare nulla perchè ormai aveva lasciato il set. Alla fine il suo ruolo venne affidato alla sempre brava Daria Nicolodi, che quindi non era prevista come attrice nel cast iniziale.
  • Lucius • 25/08/10 00:51
    Scrivano - 8735 interventi
    Come per magia, a pochi giorni dalla scoperta della location di Opera, una foto degli archi dai quali usciva Betty è apparsa anche sul sito di un certo Folletto...