LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 5/09/07 DAL BENEMERITO CAESARS
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Caesars 5/09/07 12:26 - 2771 commenti

I gusti di Caesars

Un pescatore americano viene trovato annegato, impigliato nelle reti della sua imbarcazione: viene accusato un giovane di origine giapponese che aveva avuto dissapori con la famiglia della vittima. Sul caso indaga un giornalista che ha avuto una relazione con la moglie dell'accusato. Sullo sfondo della vicenda si narra un dramma molto più profondo, quello che colpì migliaia di giapponesi d'origine che, dopo l'attacco di Pearl Harbor, vennero rinchiusi in campi di prigionia e persero tutti i loro averi. Lento ma bello e ben recitato.

Pigro 28/08/08 09:16 - 7924 commenti

I gusti di Pigro

Un giapponese è processato per omicidio. Film raffinato che vuole reinventare le forme del classico cinema giudiziario. La storia (piuttosto esile) è continuamente frantumata da una miriade di immagini e rapidi flashback che ci riportano ad altre storie: l’amore di un giornalista per la moglie dell’imputato e la vergognosa deportazione (vera) di migliaia di americani con occhi a mandorla in campi di concentramento Usa. La cura dell’immagine e la fotografia sono ricercate e preziose fino a rasentare l’autocompiacimento estetizzante.

Galbo 30/08/08 05:46 - 11454 commenti

I gusti di Galbo

Ambientato durante la seconda guerra mondiale, il film ha come elemento centrale la prigionia dei giapponesi negli stati uniti negli anni del conflitto bellico anche se è ambientato nel periodo immediatamente successivo. Costruito attraverso una serie di flash-back, il film appare visivamente suggestivo (anche se la sceneggiatura presenta alcuni elementi di pausa ed insiste forse un po’ troppo sull’elemento sentimentale) e recitato da un gruppo di attori eccellenti come Von Sydow, Ethan Hawke e Sam Shepard.

Saintgifts 25/03/11 23:51 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Esteticamente elegante, con una pregevole fotografia. Sceneggiatura senza buchi e buone interpretazioni (Max von Sydow grande). Come in diversi film di questo genere gli americani non di origine europea sono diversi da quelli principalmente di origine anglosassone. Ma dato che l'America è la terra della giustizia e della libertà, c'è sempre l'Americano (o anche più di uno) giusto che riscatta, anche a scapito della propria tranquillità, la maggioranza iniqua e razzista. Le varie fasi della storia ben intersecate tra di loro. Anche commovente.
MEMORABILE: Gli americani di origine giapponese sono rappresentati come persone d'onore e forse un po' troppo buoni.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.