LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/04/10 DAL BENEMERITO COTOLA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Cangaceiro 29/04/10 15:57 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

Avvincente sfida tra buono e cattivo sceneggiata senza troppa originalità ma col giusto senso dello spettacolo da Steven E. de Souza, onesto mestierante del cinema d'intrattenimento. La vendetta personale fa da fondamenta ad un piano criminale da contrappasso, attuato in maniera vivace dal vilain di turno, un Lithgow pazzo furioso dall'occhio vitreo e la mascella schumacheriana, un vero spasso tra faccine e battute sarcastiche. Di contro la bravura di Washington è già di dominio pubblico. Qualche analogia con Cape Fear. Facile divertimento assicurato.
MEMORABILE: Lithgow conciato da elettricista si intromette in casa di Washington.

Cotola 19/04/10 20:08 - 8446 commenti

I gusti di Cotola

Solito thriller col cattivone di turno in cerca di vendetta che concepisce un piano criminale eccesivo e delirante che lo relega ad una vera e propria macchietta. Vano è cercare un minimo di verosimiglianza in questo marasma che riesce comunque a divertire un pochino. Si può vedere.

Darkknight 5/06/10 09:49 - 353 commenti

I gusti di Darkknight

Steven E. De Souza (sceneggiatore di Die Hard) firma un altro action-thriller serrato e con scontri all'ultimo sangue che rasentano l'inverosimile, ma anche con la dose di divertimento e humor nero che si aspetta da lui. Uno stile che si sposa perfettamente con la regia del (secondo me) sempre sottovalutato Russel Mulcahy (Highlander) che sembra chiedersi in ogni istante quale sia l'inquadratura più spettacolare. Bravo Washington e fumettoso quanto basta Lithgow. Ordinaria amministrazione, ma non delude.

Piero68 16/05/12 09:42 - 2889 commenti

I gusti di Piero68

Nonostante la produzione metta insieme un ottimo gruppo tra soggettisti, sceneggiatore, regia e cast il film non mi ha convinto affatto. Intanto c'è un incipit abbastanza ingenuo e poco credibile: duro poliziotto di strada che diventa un affermato Procuratore. Poi l'amicizia con il bossetto del quartiere, un cattivo più da fumetti che altro e tante ingenuità. È chiaro che si è cercata più l'esagerazione visiva e l'enfatizzazione piuttosto che un regolare film di genere. Nonostante il mestiere, resta per me una pellicola anonima e dozzinale.

Galbo 14/07/12 07:00 - 11933 commenti

I gusti di Galbo

Russell Mulchay dirige un giovane Denzel Washinghton in un thriller nel quale l'attore afroamericano interpreta un vice procuratore distrettuale perseguitato da uno psicopatico da lui arrestato anni prima. Sebbene ci sia qualche ingenuità narrativa e qualche personaggio non abbia un grande spessore, il film è godibile e il regista riesce a mantenere la tensione a livelli accettabili fino al concitato finale. Buona la prova del "luciferino" John Lithgow. Godibile.

Rigoletto 18/02/16 14:50 - 1737 commenti

I gusti di Rigoletto

Con gli attori che aveva a disposizione, Mulchay poteva volare decisamente più in alto, invece il film è discreto, quasi un compitino per raggiungere la sufficienza. Migliore in campo Lithgow, attore buono per tutte le stagioni mentre Washington, pur nella sua bravura, sembra andare al di sotto delle sue possibilità. Il resto del cast funziona discretamente, a cominciare dalla "spalla" Pollak. Passabile.

Rambo90 1/10/18 01:29 - 7177 commenti

I gusti di Rambo90

Thriller efficace, che si discosta in parte dai prodotti del periodo perché la vendetta del cattivo è particolarmente articolata e pensata, invece che svolgersi attorno a banalità come rapimenti e uccisioni varie. Lo scontro Washington-Lithgow poi è fantastico, con il secondo come sempre a suo agio nei panni di lucido pazzoide. Il regista completa il tutto con la sua esperienza nel genere e con un ritmo svelto. Buono.

Daniela 2/08/22 01:11 - 11777 commenti

I gusti di Daniela

Evaso dal carcere e fattosi passare per morto durante la fuga, un pericoloso criminale perseguita l'ex poliiotto che l'ha arrestato nel frattempo divenuto un brillante vice procuratore generale... Washington in perfetta forma fisica si esibisce in uno spogliarello e Lithgow pare divertirsi nel ruolo dello psicopatico, ma i pregi finiscono qui: la sceneggiatura inanella troppe incongruenze e inverosimiglianze per risultare avvincente un film effettistico e banale anche se il ritmo concitato impresso dalla regia evita la noia rendendo la visione potabile.
MEMORABILE: La comodissima mini-pistola da inserire nel taschino frontale della mutanda per essere fronti ad ogni evenienza. 

Nicola81 8/08/22 15:59 - 2483 commenti

I gusti di Nicola81

Di criminali decisi a vendicarsi di chi li arrestò ne abbiamo visti tanti, ma rispetto ad altri suoi colleghi John Lithgow non vuole accoppare Denzel Washington, ma più perfidamente distruggergli reputazione e carriera (e che carriera! Da agente di pattuglia a viceprocuratore distrettuale!). Questo l'aspetto più originale di un thriller che viaggia spedito, ma accumulando diverse forzature sino a un epilogo tipicamente americano all'insegna dell'azione più fracassona. Ottimi i due protagonisti, la ex donna bionica Lindsay Wagner, agguerrita procuratrice, avrebbe meritato più spazio.

Mary Ellen Trainor HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.