Lo trovi su

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/10/20 DAL BENEMERITO RAMBO90
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Rambo90 21/10/20 00:46 - 6731 commenti

I gusti di Rambo90

Interessante anche se già visto (lei chiude in cantina un uomo che forse è stato il suo stupratore durante la seconda guerra mondiale), costruito con una discreta tensione anche se mal confezionato (molte inquadrature tirate via, spesso mal fotografate). Si lascia guardare, con una Rapace intensa e un Messina perfettamente in parte a fare da contraltare ragionevole della coppia, mentre Kinnaman passa il film quasi sempre imbavagliato. Il finale sgonfia le attese confermando una scrittura poco originale, ma nel complesso non è male.

Daniela 22/10/20 10:23 - 10336 commenti

I gusti di Daniela

Scampata agli orrori del nazismo, una donna sint ha sposato un medico americano e lo ha seguito negli USA. La sua vita trascorre in apparenza tranquilla fino a quanto crede di riconoscere in un nuovo vicino uno degli aguzzini di 15 anni prima... Considerata la trama, inevitabile il confronto con La morte e la fanciulla ma qui non c'è un maestro come Polanskì dietro la macchina da presa e anche gli attori coinvolti, per quanto volenterosi, non sono alla stessa altezza. Il film si fa seguire comunque per la natura del soggetto che pone inevitabilmente pesanti interrogativi morali. 

Nicola81 15/02/21 19:10 - 2128 commenti

I gusti di Nicola81

Anche se non proprio inedita, la tematica è interessante perché stuzzica riflessioni importanti sul labile confine tra vittime e carnefici, e tra vendetta e giustizia. Anche la tensione è quella giusta, ma purtroppo il film si arena proprio sul traguardo, culminando in un epilogo insoddisfacente e frettoloso, molto vendicativo e anche molto americano nel senso più negativo del termine. Davvero intensa la prova di una brava Rapace, e anche il cast di contorno non sfigura affatto. Assolutamente guardabile, ma le premesse lasciavano presagire un risultato ancora migliore.
MEMORABILE: La visita nel momento meno opportuno…; Il confronto tra le due mogli.

Galbo 31/03/21 15:22 - 11613 commenti

I gusti di Galbo

Il doloroso passato di una donna viene a galla quando pensa di riconoscere il suo aguzzino. Il titolo italiano è semplicistico rispetto a quello originale che sottintende in realtà un'ambiguità di entrambi i personaggi principali, ciascuno custode di un segreto e autore di un inganno nei confronti dei propri cari. Benché il tema non sia inedito, il film è interessante per una storia che rimane irrisolta fino alla fine, per la tensione che si viene a creare e per la buona prova degli attori anche se Kinnaman rimane in ombra rispetto alla Rapace e a Messina. 

Nando 8/05/21 17:25 - 3554 commenti

I gusti di Nando

Pellicola che analizza vicende che non scompaiono mai dalla mente di chi le ha vissute sia come vittima che come carnefice. Una donna sposata con prole pensa di riconoscere in un uomo il suo aguzzino durante la fine del Secondo conflitto mondiale; lo sviluppo narrativo prende una piega dolorosa e talvolta violenta salvo poi implodere nel cinico finale che invita alla riflessione. Appropriati gli interpreti, con Kinnaman però troppo sottomesso.

Amy Seimetz HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.