LE LOCATIONLE LOCATION

L'IMPRESSIONE DI MMJ

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO INSERITO IL GIORNO 3/11/07 DAL BENEMERITO GALBO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 10/12/07
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Galbo 3/11/07 10:59 - 11876 commenti

I gusti di Galbo

Surreale commedia sulla stupidità umana: i Darwin Awards (realmente esistenti) vengono assegnati a chi muore accidentalmente in modo particolarmente stupido, migliorando la specie grazie all'eliminazione dei propri geni. Su questo assunto il regista Finn Taylor dirige un film che sebbene diseguale nel ritmo (non tutti i momenti sono egualmente riusciti) è divertente e serve come sfondo per la costruzione di un'improbabile storia d'amore. Molte partecipazioni illustri anche in piccoli ruoli. Bravi i due protagonisti.

G.Godardi 26/11/07 18:07 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

Ambiziosa commedia che è anche un mix di generi. Buona confezione per un film che lascia emergere soprattutto l'ottimo lavoro di sceneggiatura: in fondo altro non è che una gustosa antologia di scene psuedo comico-surreali tenute assieme da un filo conduttore (il personaggio di Fiennes) esile ma ben sviluppato. Gran cast e soprattutto una ghiotta occasione di rivedere la Ryder, rimasta troppo assente dal grande schermo.

Renato 15/09/08 19:12 - 1648 commenti

I gusti di Renato

Mediocre commedia, quasi un collage di scenette più o meno divertenti con due personaggi monodimensionali a fare da collante. Peccato vedere sprecato un cast del genere, visto che anche in ruoli da 3 battute appaiono attori come Juliette Lewis o Chris Penn... Comunque qualche risata il film riesce a strapparla e se si eccettua l'ovvia parentesi amorosa tra Fiennes e la Ryder non c'è nulla di fastidioso. Dimenticabile.
MEMORABILE: I camei di Adam Savage e Jamie Hyneman di "Mythbusters" ed ovviamente quello dei Metallica.

Schramm 30/09/08 14:02 - 2918 commenti

I gusti di Schramm

Raro caso in cui un fondamentale difetto filmico (l'essere spezzettato, aneddotico, frammntario e sostanzialmente senza trama), pur essendo sensibile ripiego a un deficere narrativo, diventa viatico di gradevolezza. Frastagliata e sdrucciolevole come la linea dell'opera, ma non del tutto compromessa. Da molteplici sberle, se mai, l'uso scriteriato, gratuito e tecnicamente asinino che si fa del cameraman-off (con tanto di montaggio e campi/controcampi in tempo reale: ma te prego!) assurto addirittura a deus ex machina nel finale.

Daniela 9/08/09 00:45 - 11525 commenti

I gusti di Daniela

La lettura delle candidature annuali agli DARWIN AWARDS risulta molto più divertente di questa commedia poco riuscita, in cui sono mostrati alcuni eclatanti episodi di stupidità auto-lesionistica, tenuti insieme da un tenue file conduttore (Fiennes e Ryder agenti assicurativi che indagano su morti particolarmente assurde). Non è tanto la struttura frammentaria a disturbare, quanto una certa presunzione di fondo, una spocchia non dissimile da quella mostrata dalla Ryder. Peccato perchè l'idea era carina ed il cast interessante
MEMORABILE: Il film è stato distribuito dopo la morte di Chris Penn, per cui il suo breve ruolo suscita un pò di tristezza

Fabbiu 26/01/09 08:53 - 2048 commenti

I gusti di Fabbiu

Soggetto interessantissimo per una commedia, ma lo svolgimento poteva essere migliore. Sono fatte bene le descrizioni delle morti e allora si sarebbe dovuto continuare così, piuttosto che collegare gli episodi con la storia delle investigazioni. Alcune buone trovate (ma è un po' apatica la faccenda del cameraman), buone battute e gag. Ma preoccupano i riempitivi per far giungere il film alla sufficiente ora e mezza. Piuttosto fine e particolare, con un bravo Finnies (La Ryder non mi ha detto più di tanto), ma l'umorismo talvolta scade.

Magnetti 12/01/10 09:41 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Un inizio molto promettente: bella la scena dello yuppie che esibisce tronfio la vetrata antisfondamento del suo ufficio. Se fosse continuato su questa strada sarebbe stato un film notevole, anche perchè il protagonista aveva il volto giusto e interessanti metodi deduttivi (prima poliziotto poi investigatore per le assicurazioni). Il giudizio scende per l'aggiunta di altri elementi narrativi (storia d'amore mal scritta, il serial killer) inutili e noiosi. Peccato veramente.
MEMORABILE: La scena della scoperta della truffa assicurativa con Chris Penn.

Homesick 20/05/10 08:04 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Commedia surreale e grottesca, difetta di unitarietà e compattezza per la frantumazione dell’accattivante soggetto dagli accenni antropologici – la responsabilità umana in molti decessi apparentemente accidentali; l'osservazione neutrale del cameraman attergato – in una serie di disparati quadretti a sé stanti, che nel caso della tragicomica fine dei due metallari sanno offrire tuttavia momenti coloriti e spassosi degni di un Alex De la Iglesia. Sempre spontanee e brillanti le prove sia degli attori principali (Fiennes, Ryder) che dei protagonisti dei singoli segmenti.

Belfagor 27/05/10 09:41 - 2655 commenti

I gusti di Belfagor

Il maggior difetto è la mancanza di originalità: stravista la strana coppia ordinato/caotica, stravisto il mockumentary, stravista la caccia (molto pretestuosa, in questo caso) al serial killer. L'unico elemento degno di nota sono, appunto, le scene relative ai Darwin Awards, a conferma del fatto che spesso la realtà supera la fantasia, o almeno è meno ripetitiva. Ma, a questo punto, non era meglio realizzare una serie di scenette di queste morti accidentali o inglobare un po' di horror per dar vita ad un Final Destination in salsa comica?

Jcvd 3/03/11 20:40 - 258 commenti

I gusti di Jcvd

Piacevole sorpresa questo film con gli ottimi Fiennes e Ryder (che credevo fosse decisamente più idiota, vedendo il trailer). Invece è un bel film, originale e con un cast azzeccatissimo. Divertenti i vari casi di Darwin Awards presentati (paradossalmente il più deludente è quello della fellatio) e la simpatica presenza scenica del cameraman. Pollice in su!

Josh Charles HA RECITATO ANCHE IN...

Domino86 17/03/11 18:59 - 600 commenti

I gusti di Domino86

Il film è piuttosto piacevole e si segue con interesse. L'idea di partenza era molto buona tanto che, a parer mio, il risultato poteva essere migliore realizzando una pellicola più incisiva. La demenzialità è il punto fermo del film, scappa anche da ridere... poi se si riflette un attimo e si pensa che sono fatti reali un minimo di senso di colpa per la risata arriva.

Luchi78 27/05/11 13:50 - 1521 commenti

I gusti di Luchi78

Piatto e frivolo, colpevole di una scrittura strutturata attorno ai curiosi Darwin Awards che non coinvolge minimamente lo spettatore. Era ovvio che il tema facesse virare la pellicola più sul comico che sul sentimentale, tanto è che della storiella tra i due protagonisti se ne farebbe anche a meno, ma dal punto di vista dell'humour non brilla, nonostante gli ottimi spunti dei malcapitati detentori del premio da titolo. Fotografia inguardabile.
MEMORABILE: Irritante il tipo con telecamera che perseguita Fiennes dall'inizio alla fine del film.

Greymouser 9/06/11 15:29 - 1458 commenti

I gusti di Greymouser

Qui si dimostra che il detto "la mamma dei cretini è sempre incinta" è ben conosciuto dalle compagnie di assicurazioni, che speculano al massimo su una sorta di "presunzione di stupidità" quando si tratta di risarcire un evento luttuoso. Film singolare sulla nuova specie degli investigatori dell'imbecillità, che usa toni e cinismo da commedia nera, e - tutto sommato - riesce ad interessare, non fosse altro che per l'originalità innegabile del soggetto. Non memorabile ma divertente.

Ford 30/09/11 20:53 - 582 commenti

I gusti di Ford

L'idea di partenza mi solluccherava, adoro follie e statistiche un po' freak, ma la regia e la sceneggiatura inanellano un errore dietro l'altro, tanto che se ci fosse un Darwin Award cinematografico il regista l'avrebbe vinto, dato che dopo una prova del genere probabilmente lo vedremo estinguersi dal cinema che conta. Son stato un po' cattivo, ma è un vero peccato che un'idea così venga sprecata in siparietti malfatti e sottotrame buttate là.

Saintgifts 8/07/13 15:15 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Meno male che moltissimi candidati al Darwin Awards (e mi ci metto dentro pure io) in un qualche modo la scampano; se così non fosse la popolazione mondiale avrebbe da tempo risolto il problema della crescita esagerata. Anche il film evidenzia questo e proprio nelle occasioni in cui i protagonisti, consapevoli, vogliono evitare castronerie pericoloso. È forse la parte migliore del film, assieme a qualche episodio di morti particolarmente fantasiose. Tutto il resto sono scene per niente originali, messe lì per raggiungere i tempi canonici.

Alexcinema 18/04/22 22:37 - 61 commenti

I gusti di Alexcinema

Prodotto indipendente (e corale, vista la partecipazione di moltissimi caratteristi, anche se i più sono noti soltanto negli USA) dal sapore grottesco e che dal plot può ricordare la saga di Final destination. Il tema centrale riguarda ovviamente le tipiche morti imprudenti da web-intrattenimento su cui la storia di contorno si rapporta con tutti i crismi del caso. Qualche ingenuità negli effetti speciali, ma tutto sommato l'opera divertirà parecchio i patiti del genere.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Fabbiu • 26/01/09 08:53
    Portaborse - 647 interventi
    continuate a guardare oltre i titoli di coda: il cellulare legato al palloncino arriva in India