Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 25/02/24 DAL BENEMERITO SISKA80
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Siska80 25/02/24 08:27 - 3785 commenti

I gusti di Siska80

Un giovane aspirante culturista entra a far parte di un gruppo di invasati e ovviamente perde il contatto con la realtà. Potrebbe accadere a chiunque, in fondo, di finire nelle mani sbagliate: ecco perché il film mantiene un certo fascino nonostante in alcuni momenti sembri girare a vuoto (esclusa l'ultima mezz'ora, in cui il delirio si scatena). Ottima la scelta di Eisenberg nella parte del protagonista che ha un'aria frastornata sin dalle prime immagini e di Brody, il quale con il suo naturale aplomb conferisce un aspetto sinistro al proprio personaggio. In conclusione, niente male.
MEMORABILE: I discorsi al ragazzino.

Kinodrop 26/02/24 18:53 - 2946 commenti

I gusti di Kinodrop

Ralphie, assai disturbato e dalla affettività irrisolta, si arrangia come Uber driver e sfoga le sue inquietudini in una palestra per culturisti; nemmeno la sua ragazza incinta riesce a dargli quelle sicurezze che non ha nemmeno per sé. L'avvicinamento a una setta misogina guidata dal guru (Brody) darà l'avvio al disastro. Un dramma ansiogeno per le tante distonie sociali e individuali che affronta, tutte concentrate sul protagonista (Eisenberg perfetto tra psicodipendenza e ribellione), mentre appare un po' costruita la parte del club di soli uomini. Interessante a intermittenza.
MEMORABILE: Le litanie fuori di testa della setta; L'omosessualità latente e l'omofobia evidente; La perplessità della compagna; Un natale di morte.

Daniela 28/02/24 09:26 - 12654 commenti

I gusti di Daniela

Autista di Uber depresso, pompato di stereoidi e in crisi con la compagna incinta, viene coaptato in una setta guidata da una sorta di padre spirituale che lo intorta con discorsi sull'autostima... Una storia di maschilismo tossico ben condotta nella prima parte, meno convincente nella seconda in cui le cose sembrano avvenire un po' a caso lasciando al termine una sensazione di incompiutezza. Convincenti le prove di Eisenberg scorticato vivo e Brody santone carismatico, piuttosto sfocati i personaggi secondari, film non del tutto riuscito ma originale, interessante, da vedere.
MEMORABILE: Il mantra dei maschi che vogliono riprendere il controllo: "Il fuoco è mio e me lo riprenderò, il sole è mio e...".

Evan Jonigkeit HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina Bone TomahawkSpazio vuotoLocandina TallulahSpazio vuotoLocandina Whiskey Tango FoxtrotSpazio vuotoLocandina Easy
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.