La vera storia della monaca di Monza

Media utenti
Anno: 1980
Genere: erotico (colore)
Note: Aka: "The True Story of the Nun of Monza"; "A Monja de Monza"; "Les Novices Libertines"; "Das Süße Leben der Nonne von Monza"; "Salattujen Paheiden Luostari".
Numero commenti presenti: 6

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 10/05/09 DAL BENEMERITO DAIDAE
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daidae 10/05/09 02:46 - 2749 commenti

I gusti di Daidae

Pessimo film sulla triste vicenda della famosa monaca ripercorsa in parte abbastanza fedelmente. Ovviamente la mediocrità regna sovrana dato il cast (pessimi la Kerova e tutto il cast femminile, ridicolo Garofalo nei panni di un prete "particolare"). A parte le scene erotiche che ci mostrano il bel corpo della starlette ceca per il resto si salva poca roba.
MEMORABILE: Garofalo vestito da diavolo.

B. Legnani 26/12/10 17:04 - 4750 commenti

I gusti di B. Legnani

Verosimile per vari motivi - scene troncate, presenza di Ornella Picozzi - che ne esista una versione hard. Film che può essere interessante da vedere, per la presenza di attricette che praticavano il cinema italiano di non alto lignaggio, ma l'operina è quella che è. Abbiamo Madri Superiori che iniziano il pranzo con un grasso "Buon appetito!" rivolto alle sorelle, contadine ignoranti che parlano come un esperto di retorica e di logica, suore del '600 che sono bionde in testa e more fra le gambe. Si parte rubando il coito equino a La bestia...

Homesick 5/05/11 18:25 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Ci azzecca qualcosa Manzoni con Mattei e Fragasso? Certo che no. Questa supposta “vera storia” della malcapitata suor Virginia de Leyva è pretesto per le solite orge, fustigazioni e voyeurismi nunsploitation - introdotte da un preambolo di pornografia equina rubato alla Bestia – con qualche fuga orrorifica durante gli incubi della Kerova e il banchetto dei ratti sul cadavere della Stoppi. Peccato per gli evocativi cori liturgici di Marchetti e per la Montenero, il cui sguardo profondo e inquieto avrebbe forse meritato incarichi artistici più nobili.

Deepred89 14/11/13 01:39 - 3293 commenti

I gusti di Deepred89

Un "normale" exploitation per uno dei film più "normali" (e forse migliori) del buon Bruno Mattei, per l'occasione celato dietro pseudonimo borowkzycheggiante (e infatti si parte con accoppiamenti equini già noti). La "vera storia" lascia presto il posto a svariati pretesti per stupri, erotismo e crudeltà assortite (in ogni caso senza eccedere), ma la confezione regge ancora, alcuni volti del cast secondario (quello di Paola Montenero su tutti) hanno la giusta intensità e la soundtrack di Marchetti, tutta organi e coretti, è davvero bella.
MEMORABILE: Il russelliano sogno erotico con Gesù Cristo oggetto del desiderio della buona Zora Kerova.

Faggi 12/01/16 12:55 - 1507 commenti

I gusti di Faggi

Exploitation monacale di morbosità sgangherata ma interessante, in bilico tra erotico, grottesco e melodramma violento. Alcuni personaggi sono davvero azzeccati e divertenti nel loro essere sopra le righe e c'è qualche ombra di idea nella regia. Non annoia e non allunga il brodo con interminabili e fastidiose simulazioni di amplessi. Non so se ne esiste una versione hard ma è probabile. Consigliato a chi detesta i sentimentalismi e stravede per gli eccessi (in tutti i sensi).

Herrkinski 22/08/17 03:12 - 5211 commenti

I gusti di Herrkinski

Nunsploitation con qualche pretesa dove Mattei cerca di reinterpretare la storia della monaca di Monza; si avvale di qualche discreto slancio stylish nel montaggio (ad esempio l'inizio con l'alternanza tra la monta dei cavalli e le cerimonie cristiane) e di un cast di facce note del cinemabis, tra cui oltre al fido Garofalo (su di giri) il bel duo Montenero/Simonetti (reduci dai film di Cavallone) e la classica Kerova. Il narrato è comunque tedioso, gli ambienti ripetitivi; si salvano la OST e la confezione dignitosa mentre l'erotismo latita.
MEMORABILE: L'incubo della Kerova.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Undying • 16/11/09 02:58
    Scrivano - 7630 interventi
    B. Legnani ebbe a dire nella SEZIONE LOCATION:
    Girato a Villa Mussolini!

    http://www.nocturno.it/intervista/gianni-leacche


    Bella intervista...
  • Homevideo Homesick • 15/02/11 18:27
    Capo scrivano - 1378 interventi
    Dall'11 maggio in dvd per Sony Pictures.
  • Homevideo M.shannon • 9/03/14 05:57
    Disoccupato - 312 interventi
    C'è anche il Dvd per la label tedesca X Rated (Limited Edition): formato corretto, doppio audio. Prezzo folle, giustificabile solo nel caso si vedesse da Dio... chissà?

    Label: X Rated (Germania)
    Condizioni: Nuovo
    Area: 2
    Sistema: PAL
    Ratio: 16/9 - 1.85:1
    Audio: Italiano (2.0), Tedesco (2.0)
    Durata: 90
    Divieto: 18
    Dischi: 1
    Confezione: Big Box ( Hartbox )

    Ultima modifica: 9/03/14 08:12 da Zender
  • Homevideo Deepred89 • 23/08/17 20:11
    Comunicazione esterna - 1428 interventi
    Attenzione ai tagli dell'edizione trasmessa su Cielo. Non so se si tratti realmente di quei 18 minuti di censure di cui si parla su Italia taglia, ma di sicuro almeno la mia "scena memorabile" risulta totalmente asportata.