La feldmarescialla

Media utenti
Anno: 1967
Genere: commedia (colore)
Note: Sottotitolo: "Rita fugge... lui corre... egli scappa". Tit. francese: "La grosse pagaille".
Numero commenti presenti: 4

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 7/04/10 DAL BENEMERITO R.F.E.
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

R.f.e. 7/04/10 13:55 - 817 commenti

I gusti di R.f.e.

Evidente tentativo di "copiare" il film francese Tre uomini in fuga, con Luis De Funès, Bourvil e Terry-Thomas. Il filmetto, girato per lo più a Firenze, è abbastanza simpatico e frizzante, ma non riesce certo a divertire quanto il modello, anche se alcuni momenti spassosi li dobbiamo sprattutto all'attore francese Francis Blanche, che rifà la sua classica macchietta dell'ufficiale tedesco (doppiato da Carlo Romano).

Il Gobbo 24/07/10 18:15 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Modesta pavonata di Steno di ambientazione fiorentina, con gag terra terra e elementi terrificanti: Hill, doppiato da Barbetti, inizialmente con look a metà fra partigiano e Van Gogh, Teddy Reno prete, Mimmo Poli e Puccio Ceccarelli nazisti! Per non dire del sogno della Pavone... Ottimo per matinée oratoriali, ma persino nella cinematografia della Rita c'è di meglio.

B. Legnani 18/02/12 01:39 - 4688 commenti

I gusti di B. Legnani

Terrificante musicarello (con grandi copiature da Tre uomini in fuga) che va oltre il confine dell'accettabile. Basterà dire che non solo italiani, tedeschi e statunitensi si capiscono vicendevolmente, ma che per fingersi tedeschi, parlando ai soldati germanici, qui risulta sufficiente parlare italiano con accento crucco, mentre i tedeschi, pur di farsi capire da nemici che essi NON hanno riconosciuto, usano solo la parola "Bitte!". Il resto è sul medesimo livello. Si sorride solo nel riconoscere, dentro le divise germaniche, Mimmo Poli, Max Turilli, Veriano Genesi...

Panza 9/01/14 14:12 - 1488 commenti

I gusti di Panza

Calcolando che Rita riesce a vedere i nazisti lontani chilometri con cannocchiale leggendo pure il labiale, che l'americano scende da un aereo in picchiata ignorando l'attrito dell'aria e che la Pavone viene scambiata per Hitler (!) si può capire l'approssimazione della sceneggiatura di questo infimo musicarello. Per perdere tempo si infilano siparietti inutili con frenetico montaggio di immagini con Mussolini (!) e un sogno fatto da Terence Hill. Ogni volta che lo rivedo mi viene un infarto a vedere chi si è occupato della regia! Tremendo.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Musiche R.f.e. • 7/04/10 14:00
    Call center Davinotti - 858 interventi
    Musiche di Berto Pisano

    Rita Pavone canta le seguenti canzoni:

    * Rosamunda (Nisa - Vojavoda)

    * Camminando sotto la pioggia (Frustacci - Macario - Rizzo)

    * Non dimenticar le mie parole (D'Anzi - Braccini)

    * Pippo non lo sa (Gorni Kramer - Rastelli - Panzeri)

    * Un, due tre (Se marci insieme a me) (Berto Pisano, Franco Castellano, Pipolo [Giuseppe Moccia])
    Ultima modifica: 7/04/10 14:01 da R.f.e.
  • Homevideo Il Gobbo • 24/07/10 18:16
    Contratto a progetto - 771 interventi
    Caposaldo della programmazione di Iris, è tuttavia uscito anche in dvd, nella collana da edicola della Hobby & Work dedicata a Bud Spencer e Terence Hill
  • Musiche Il Gobbo • 24/07/10 18:24
    Contratto a progetto - 771 interventi
    Si sente anche un pezzetto del Geghegè, follemente ad accompagnare un montaggio di filmati di repertorio di Hitler e Mussolini!
  • Homevideo Geppo • 16/03/19 10:12
    Addetto riparazione hardware - 3999 interventi
    Direttamente dalla Geppo Collection la VHS (con doppio film) "I figli di nessuno" e "La feldmarescialla", etichetta Apollo Video.



    Ultima modifica: 18/03/19 10:56 da Zender