Rapporto Fuller, base Stoccolma

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/04/07 DAL BENEMERITO IL GOBBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Il Gobbo 9/04/07 17:50 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Il migilor film di Grieco e uno dei migliori spy italiani in assoluto. Ancora protagonista Ken Clark (che non fa 077 ma si chiama Dick lo stesso, insomma siamo lì), contro avversari che stavolta puntano al bersaglio grosso, il presidente USA! Scoppiettante, senza (troppi) tempi morti, ambientazione azzeccata, diverse scene eccellenti e una formidabile colonna sonora di Trovajoli. Raccomandatissimo, può piacere anche ai non-fan del filone.

Homesick 9/01/11 10:05 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Tra i tanti spionistici realizzati in Italia sull’onda dei vari James Bond, questo sicuramente non annoia per lo scoppiettante binomio di azione e humour che movimenta i giochi di spie e controspie a caccia del supersegreto “Rapporto Fuller”. Gli interpreti rivestono, spesso con (auto)ironia, i vari ruoli tipici del filone: il migliore è Mirko Ellis con la sua eroica uscita di scena. Naturalmente bondiana anche la colonna sonora di Trovajoli, in cui è compresa la bella canzone dei titoli di testa (“The touch of a kiss”, eseguita da Lara Saint Paul).
MEMORABILE: L’amichevole scambio di battute finale tra l’agente dei servizi segreti USA (Tate) e quello sovietico (Marquand).

B. Legnani 13/08/12 00:32 - 4718 commenti

I gusti di B. Legnani

Accettabile film di Grieco. Assai bondiano, ha del prototipo pregi analoghi ed analoghi difetti, questi ultimi ingranditi da alcune ingenuità non proprio digeribili. Partendo da una Stoccolma le cui edicole traboccano di copie del "Figaro" e del "Corriere" (è una coproduzione italo-francese), il film ha un ritmo accettabile ed un tono scherzoso spesso piacevole. Mediocri, invece, le recitazioni dell'intero cast.

Galbo 28/11/12 19:37 - 11384 commenti

I gusti di Galbo

Giallo spionistico ambientato in Svezia ma di produzione italica. Parente (assai povero per la verità) dei film di James Bond, ne riprende a piene mani tutti gli archetipi narrativi senza ovviamente la forza dell'originalità. La trama è confusa e gli attori annaspano. Meglio riguardarsi un Bond originale.

Disorder 13/06/13 23:01 - 1408 commenti

I gusti di Disorder

Come quasi tutti gli spionistici all'italiana che mi sia capitato di vedere, questo film ha in fondo un solo, grosso difetto: l'essere invecchiato male. Non parlo solo dei temi trattati (quelli erano già anacronistici 10 anni dopo, figuriamoci oggi) ma della struttura stessa del film, eccessivamente canonica e macchinosa, oltre che infarcita di ogni possibile cliché di genere. Per contro ci sono ritmo e azione in quantità sufficiente a non annoiarsi e la confezione è buona. Discreto anche il cast. Sufficiente.

124c 8/01/14 17:06 - 2771 commenti

I gusti di 124c

007 all'italiana col protagonista Ken Clark che, per una volta, non è un agente segreto ma un pilota da corsa coivolto, suo malgrado, in un complotto spionistico assieme a una bella bellarina russa. Le ambientazioni a Stoccolma e a Londra sono suggestive, i "battibecchi" fra gli agenti della CIA e del KGB sono ironici e Beba Loncar è una credibile ballerina in fuga dalla Russia. Un prodotto divertente, dei colpi di scena moderatamente azzeccati e un protagonista muscoloso e in parte. Seppur ripetitivo, non è male.

Maik271 13/12/14 17:57 - 436 commenti

I gusti di Maik271

Spionistico italiano anni sessanta abbastanza riuscito. La trama è divertente e il film, scimmiottando i più famosi e riusciti spy movie di Bond, mantiene alto l'interesse per tutta la sua durata. Il cast vede protagonista un Clark che è il pilota belloccio e donnaiolo alle prese con la bella Loncar nei panni di una ballerina russa in fuga dal comunismo. Le scene d'azione sono spassose soprattutto per la mancanza di agilità del protagonista che suscita simpatia. Buone le musiche.

Myvincent 2/09/17 08:23 - 2549 commenti

I gusti di Myvincent

Una ballerina russa del Bolshoi al centro di una intricata spy story che si divide fra Stoccolma, Ginevra e Londra. Il plot è zeppo di colpi di scena, come un cassetto pieno di doppifondi, con contraccolpi a ping pong fra spionaggio e controspionaggio, russo e americano. Stemperano il tutto le gesta affamate del playboy corridore Dick Worth, che si precipiterà verso un finale che più cervellotico non si poteva.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.