La baia dell'inferno

Media utenti
Titolo originale: Hell on Frisco Bay
Anno: 1955
Genere: gangster/noir (colore)
Numero commenti presenti: 4

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 29/10/17 DAL BENEMERITO DIGITAL
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Digital 29/10/17 09:46 - 1113 commenti

I gusti di Digital

Uno sbirro ingiustamente finito in galera per un omicidio mai commesso, una volta tornato in libertà si mette alla ricerca dei veri responsabili. Sarebbe un noir di ordinaria amministrazione se non ci fosse un Robinson (doppiato superbamente da Capecchi) spietato villain che ruba la scena al pur bravo (ma anche meno carismatico) Ladd. Film che ha dalla sua un ritmo sostenuto e una tensione che cresce sempre più sino al rocambolesco faccia a faccia tra i due protagonisti su una barca lanciata a tutta velocità lungo la baia di San Francisco.

Fauno 24/12/17 22:14 - 1898 commenti

I gusti di Fauno

Mi hanno intrattenuto molto bene ghigna e silhouette di Robinson, nel ruolo di un perfido arrampicatore di un sindacato di pescatori della Frisco Bay che non esita a far fuori chiunque lo ostacoli e a recidere qualsiasi ramo secco (infatti ha già di per sé molta poca stima di chi dipende da lui). Finché non sbatte contro una testa più dura della sua. Il ritmo è all'altezza di una buona trama e in un paio di passaggi (la firma di un'assicurazione e un'origliata inapparente) si evitano elegantemente due clamorosi buchi di sceneggiatura. Buono.
MEMORABILE: "Provate ad andare in qualsiasi posto senza il mio permesso e tornerete con un carro funebre"; "Non voglio essere perdonata, ma desiderata".

Nicola81 1/01/18 14:44 - 1904 commenti

I gusti di Nicola81

Un noir degli anni '50 girato a colori sembra quasi una contraddizione in termini. Comunque siamo in presenza di una buona storia (per quanto abbastanza risaputa), raccontata con il giusto piglio (l'inevitabile parentesi sentimentale non disturba eccessivamente) e decisamente apprezzabile nel tratteggio psicologico dei personaggi. Ladd, in uno dei suoi consueti ruoli di eroe positivo, cresce alla distanza, ma il vero mattatore è Robinson nei panni di un gangster sprezzante, minaccioso e spietato. Ottimo il doppiaggio italiano.

Daniela 5/06/20 10:21 - 9088 commenti

I gusti di Daniela

Uscito di galera dopo aver scontato una ingiusta condanna per omicidio, un ex poliziotto è ben deciso a smascherare chi lo ha incastrato, ossia un boss che controlla i traffici portuali con la violenza e la corruzione... L'intreccio è piuttosto convenzionale, ma il film si fa seguire con interesse per il ritmo stringente e la prova di Robinson in un ruolo congeniale che lo porta a dominare nel confronto col pur convincente Ladd. Buon ruolo anche per Stewart,  braccio destro del boss da lui umiliato e deriso, più defilata Dru. L'epilogo, molto movimentato, chiude in bellezza. 
MEMORABILE: Robinson tortura il suo braccio destro ricordandogli continuamente il periodo da lui passato nel braccio della morte
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Digital • 29/10/17 09:47
    Segretario - 3009 interventi
    Dvd A&R disponibile dal 23/11/2017.