Il labirinto - Film (1953)

Il labirinto

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 3/04/13 DAL BENEMERITO CIAVAZZARO
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Ciavazzaro 3/04/13 21:29 - 4769 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Morto lo zio un uomo eredita non solo il titolo di baronetto ma anche un terribile segreto di famiglia; la fidanzata vola nel castello per scoprire l'arcano. Il film, pure se realizzato con mezzi semplici, intriga, presenta una buona atmosfera, interpetazioni convincenti e la bella scenografia del castello e dell'inquietante ed enorme labirinto che dà il titolo al film. Nulla di che, ma si fa seguire con piacere.

Daniela 11/07/17 01:54 - 12790 commenti

I gusti di Daniela

Divenuto baronetto a seguito della morte dello zio, un giovane uomo si rintana nel castello di famiglia, rompendo ogni legame col mondo, compreso quello con la fidanzata con la quale erano imminenti le nozze. La ragazza non ci sta e vuol vederci chiaro... Piccolo ma gustoso horror dalla classica ambientazione scozzese, che trova i suoi punti di forza nella presenza di un labirinto in cui i personaggi sono destinati a perdersi e soprattutto nella natura dell'essere misterioso, decisamente originale per quanto inattendibile. Messa in scena elegante, interpretazioni discrete.

Cotola 10/01/20 15:57 - 9176 commenti

I gusti di Cotola

"Horror" d'antan che promette ma non mantiene. All'inizio è più che altro un thriller che sa creare un'ottima atmosfera ed un buon coinvolgimento dello spettatore che si incuriosisce per ciò succede e potrebbe succedere successivamente sullo schermo. Poi però la tira troppo per le lunghe e quando è il momento di sciogliere l'enigma, beh...meglio calare un velo pietoso. Va bene che il budget non doveva essere corposo, però quando finalmente si svela ciò che c'è dietro al tutto, potrebbe partire una sonora sghignazzata. A quel punto sarebbe stato meglio lasciare tutto nel vago.

Faggi 1/07/20 17:04 - 1551 commenti

I gusti di Faggi

B-movie hollywoodiano ambientato in Scozia, luogo di tetri castelli, dimore avite di nobiltà decrepita. E infatti abbiamo il castello, il mistero di famiglia, un labirinto misterioso e... qualcos'altro - non si tratta di fantasmi, ma non si può svelare di più senza correre il rischio di rovinare la sorpresa; va detto che questo "qualcos'altro", oltre che palesarsi surreale (e ci sta), rasenta il comico. Ma cosa importa quando, nonostante tutto (altri difetti sparsi), si riesce nella mai facile impresa intrattenitiva? Nulla... E il film scorre, imperterrito, dilettandoci.
MEMORABILE: Il labirinto visto di notte, dall'alto, con una misteriosa presenza vagante all'interno; La prima fugace apparizione dell'oggetto del mistero.

Von Leppe 29/07/20 12:36 - 1271 commenti

I gusti di Von Leppe

Ottima l'idea del castello scozzese con vicino il labirinto, che già di per sé comunica un fascino arcano. Il mistero si mantiene per buona parte della pellicola per poi scadere in un finale non del tutto risolto, ma che risulta comunque divertente e fiabesco. Film che malgrado evidenzi una certa povertà di mezzi riesce a ricreare un'ottima atmosfera gotica in bianco e nero tra il maniero e il labirinto (all'epoca pare sia uscito in 3D, al cinema), mentre è la trama a perdere colpi. Attori non tutti all'altezza, tra i quali si notano positivamente Richard Carlson e Michael Pate.

Myvincent 22/11/20 10:15 - 3793 commenti

I gusti di Myvincent

Un vetusto castello in rovina, una maledizione che incombe e un polveroso testo di teratologia: ecco alcuni elementi di questo poco noto film gotico che tiene desta l'attenzione, con sapienza, fino alla spiegazione finale, davvero sorprendente. Su tutto l'idea di base originale del labirinto di siepi che regala emozioni claustrofobiche, quando due donne cercano qualcosa di sinistro alla fioca luce di una candela tremante. Un po' ingenuo, ma senz'altro efficace.

Anthonyvm 11/09/21 01:22 - 5891 commenti

I gusti di Anthonyvm

Mystery dalle tinte gotiche che, grazie agli spogli e deprimenti interni del castello scozzese e ad alcuni pregevoli scorci fotografici in bianco e nero (le sequenze notturne all'interno del labirinto sono fenomenali, di una profondità incredibile anche nella versione bidimensionale), può contare su una notevole atmosfera, nonostante i dialoghi e i personaggi convincano di rado. Poi arriva il colpo di scena finale, talmente illogico e fuori contesto (ma discusso con inappuntabile e malinconica serietà), da provocare sincere risate. Assurdo, ma almeno si è certi che rimarrà impresso.
MEMORABILE: Il cupo inizio; La zia che parla direttamente al pubblico; I pipistrelli di gomma; L'incredibile "cosa" del labirinto; Il trashissimo spiegone finale.

Pinhead80 12/06/24 09:21 - 4924 commenti

I gusti di Pinhead80

Alla morte dello zio un uomo eredita il titolo di baronetto e un enorme castello in cui dovrà recarsi per sistemare alcune cose. Passate un paio di settimane di silenzio la futura sposa decide di recarsi al castello in Scozia per capire cosa stia succedendo. Il film fa delle ambientazioni gotiche e stranianti il suo vero punto di forza. Nella prima parte la tensione regge bene così come pure il mistero che avvolge la storia del castello con il suo inaccessibile labirinto. Il disvelamento finale non è all'altezza delle aspettative ma ha quel non so che di fiabesco che intenerisce.

Michael Pate HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina HondoSpazio vuotoLocandina ZorroSpazio vuotoLocandina Il giullare del reSpazio vuotoLocandina Howling III: The marsupials
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.