Il fantasma dell'opera

Media utenti
Titolo originale: The Phantom of the Opera
Anno: 2004
Genere: musicale (colore)
Note: Tratto dal musical di Andrew Lloyd Webber a sua volta tratto dal romanzo di Gaston Leroux.
Numero commenti presenti: 10

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 14/04/07 DAL BENEMERITO SADAKO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Sadako 14/04/07 16:51 - 177 commenti

I gusti di Sadako

Trasposizione cinematografica di uno dei musical di successo degli anni 80, firmato e prodotto dallo stesso autore. Per la prima volta (in tempi moderni) l'intera opera è stata tradotta in italiano, in modo da attirare anche gli spettatori non appassionati. Nonostante la necessaria modifica di alcuni testi, che in una traduzione letterale avrebbero perso in musicalità, la storia e il senso della vicenda riescono a mantenersi corretti, senza cadute. Da vedere e ascoltare in entrambe le versioni, che siate appassionati di Andrew Lloyd Webber o meno.

Caesars 16/04/07 09:42 - 3089 commenti

I gusti di Caesars

Tratto dal musical, di enorme successo, di Lloyd Webber, è un film non molto riuscito che forse in mano ad un altro regista sarebbe riuscito a regalarci qualche emozione in più. Difficile dire esattamente cosa non funziona, ma l'insieme è pesante e si lascia seguire con una certa difficoltà. Le musiche sono buone ma la scelta di tradurre le canzoni in italiano non mi pare molto azzeccata; meglio sarebbe stato l'originale con sottotitoli, opzione che consiglio a chi guarda il film in dvd. Non malissimo ma del tutto dimenticabile.

Galbo 2/05/07 07:50 - 11728 commenti

I gusti di Galbo

Film formalmente ineccepibile con scelte stilistiche azzeccate che va assolutamente visto in lingua originale. La scelta (dello stesso autore) di tradurre il film (e le canzoni sopratutto) in lingua italiana è inspiegabile e mortifica un film che è comunque riuscito a prescinderne visto che è tratto da uno dei migliori musical di tutti i tempi. Bravi i protagonisti, l'eterea Emmy Rossum e il misterioso e lugubre Gerard Butler.

Pigro 21/07/08 10:06 - 8562 commenti

I gusti di Pigro

Un misterioso fantasma mette a rischio le rappresentazioni dell’opera e si innamora di una cantante. Il film riprende il musical di Lloyd Webber e ne fa una sorta di kolossal ridondante e noioso. Schumacher imposta tutto sugli effetti scenografici e sui costumi, lasciando il resto (recitazione, ballo, riprese cinematografiche) nel normale: ne nasce un fragile disequilibrio in cui ha la meglio l’esteriorità degli effettacci. Un film superficiale e dunque superfluo.

Cotola 23/05/10 23:55 - 8109 commenti

I gusti di Cotola

Il bel musical di Lloyd Webber discretamente trasporto da Schumacher che pur non essendo un genio riesce a creare comunque una pellicola molto gradevole per merito di una confezione molto ricca e curata e soprattutto delle canzoni e delle musiche del grande compositore. Ovviamente da vedere in lingua originale con i sottotitoli.

Daniela 17/02/12 16:05 - 10918 commenti

I gusti di Daniela

Se aveva qualche valore, questa ennesima trasposizione del fantasma musicomane deve averlo perso durante il doppiaggio, dato che la versione italiana fa venire talvolta il latte ai ginocchi. Nell'originale le cose vanno un pò meglio, ma lo sfarzo dei costumi e delle scene non riesce a nascondere l'inutilità di tutta l'operazione. Quanto a Butler, anche mezzo sfigurato non è certo un Lon Chaney, (sempre meglio di Sands lungocrinito), quindi non si capisce perchè si disperi tanto. Per fortuna, di lì a poco si sarebbe messo in mutande... I fans di Webber apprezzeranno, ma per gli altri son 2 palle

Belfagor 1/04/12 02:05 - 2645 commenti

I gusti di Belfagor

Schumacher si è ispirato più al celeberrimo musical di Andrew Lloyd Webber che al romanzo di Leroux e la scelta è confermata dall'aver puntato tutto su ambientazioni e costumi. Questa sfarzosa confezione, però, contiene una storia davvero stucchevole, riempita di tragiche romanticherie che dissipano l'atmosfera di orrore gotico dell'opera originale. Resta la grandiosità di alcune sequenze, che però andrebbero viste in lingua originale in quanto il doppiaggio italiano delle canzoni è piuttosto avvilente.

Almicione 2/12/15 01:16 - 765 commenti

I gusti di Almicione

La sontuosità della scenografia e le vivide immagini salvano questa pellicola da una catastrofe peggiore di quella del Teatro dell'Opera di Parigi. Le persistenti e insistenti voci non formano una gradevole armonia e finiscono quasi per irritare lo spettatore, il quale non riesce ad aggrapparsi ad alcun aspetto positivo: la trama non coinvolge, il cast non entusiasma e la caratterizzazione dei personaggi sarebbe dovuta essere più curata. Insopportabile il personaggio di Carlotta. Riprovevole la scelta del presente in B/N e il passato a colori.

Xamini 19/04/20 18:41 - 1080 commenti

I gusti di Xamini

Forse non all'altezza dello spettacolo teatrale (notevole la messa in scena all'Albert Hall di Londra del 2011) e relative voci, ma sicuramente una bella riduzione del musical di Andrew Lloyd Webber, con una Rossum in gran forma e un Butler decisamente cupo. La versione italiana, chiaramente più comprensibile, perde tuttavia qualcosa sia dal punto di vista vocale che dal punto di vista dei testi delle canzoni, adattati con qualche rima o qualche semplificazione di troppo. Consigliata la versione originale.

Anthonyvm 12/12/20 15:57 - 3251 commenti

I gusti di Anthonyvm

Bella trasposizione del famoso musical, cui l'adeguata regia di Schumacher conferisce la giusta fluidità narrativa, nonché il corretto grado di spettacolarità, fra incendi, trappole mortali e scenografie da urlo (dagli sfarzosi interni dell'opera al covo del fantasma illuminato da centinaia di candele), in un uso intelligente ed efficace del mezzo cinematografico. Buone le interpretazioni (Butler è troppo bello anche smascherato, ma canta con convinzione) e ottime le musiche, sebbene non tutte le canzoni restino impresse (la title song sovrasta le altre). Solo per amanti del genere.
MEMORABILE: L'introduzione in bianco e nero con dissolvenza sul passato a colori; Joseph impiccato cala sul palco; La trappola dell'acqua; L'addio nel finale.

Patrick Wilson HA RECITATO ANCHE IN...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.