Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 27/08/23 DAL BENEMERITO LUPUS73
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Lupus73 27/08/23 16:53 - 1522 commenti

I gusti di Lupus73

Genitori molto protettivi e un ragazzino che di notte sente una voce dal muro che lo costringe a ribellarsi a loro. Horror ambientato interamente ad Halloween, tira in piedi una storiella macabra che nasconde risvolti ambigui a sorpresa, il babau di turno, con capelli lunghissimi e spiderwalk in stile Samara. In generale convince assai poco e può essere visionato in mancanza di meglio nel periodo della suddetta festività. Atmosfere e luci molto scure e dark, fotografia artefatta e molto digitale, caratterizzazioni piuttosto monolitiche, canovaccio e sceneggiatura basilari.

Erfonsing. 21/06/24 06:48 - 29 commenti

I gusti di Erfonsing.

Bambino, rumori di notte, vecchia casa, Halloween. Ingredienti di centinaia di horror: difficile dire qualcosa di nuovo. Eppure questo "Cobweb", in qualche modo, esce dalla routine e, pur senza far gridare al miracolo, riesce a tenere desta l'attenzione. Sorprende non già per la trama, già vista, ma per talune svolte (l'omicidio a cena) decisamente macabre anche per un horror. Anche lo svelamento del mostro - di solito punto debole - non compromette il tutto. Da vedere (se ci si riesce, viste le atmosfere ancora più cupe e scure del solito), anche solo per la breve durata.
MEMORABILE: La zuppa; I capelli.

Daniela 24/06/24 12:44 - 12789 commenti

I gusti di Daniela

Horror che procede per accumulo: un ragazzino depresso e bullizzato che sente rumori e voci oltre la parete della sua stanza, una presenza misteriosa, due genitori ambiguamente protettivi, una casa sinistra piena di anfratti, zucche di Halloween sparse dappertutto. A cercare l'originalità si casca male, compreso il look derivativo del mostro, però questo groviglio di stereotipi orrifici regala, oltre a molte ingenuità e qualche momento di umorismo involontario, anche una sequenza inaspettata di notevole cattiveria per cui il giudizio complessivo rasenta la sufficienza.
MEMORABILE: La zuppa a cena.

Mco 26/06/24 09:07 - 2340 commenti

I gusti di Mco

Postulato: a un film horror si chiede principalmente di fare paura. E Cobweb mette i brividi. Non lo fa in maniera costante, questo è vero, ma quando il ragazzino protagonista, sensibile e per ciò stesso vessato, tenta di dare una svolta alla sua ossessione, liberandola, è impossibile non avvertire disagio. I suoi genitori appaiono usciti da una propaggine della casa nera craveniana e (alcuni de)i compagni di scuola sono autentici incubi. Nella parte finale il film di Bodin si appiattisce un po' sul già visto ma resta, complessivamente, un buonissimo prodotto di genere.
MEMORABILE: L'incubo con la mamma protagonista; La prima apparizione della sorella.

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Spazio vuotoLocandina MarianneSpazio vuotoLocandina Puppet master - Il burattinaioSpazio vuotoLocandina Sotto shockSpazio vuotoLocandina Society - The horror
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.