Driven - Il caso DeLorean

Media utenti
Titolo originale: Driven
Anno: 2018
Genere: biografico (colore)
Regia: Nick Hamm
Note: Il film racconta le circostanze che hanno portato l'imprenditore e progettista automobilistico John DeLorean ad essere arrestato nel 1982 con l'accusa di traffico di cocaina.
Numero commenti presenti: 1

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/02/20 DAL BENEMERITO DANIELA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 6/02/20 08:51 - 9118 commenti

I gusti di Daniela

Beccato con un carico di coca, un pilota evita la galera diventando informatore per FBI. L'amicizia con DeLorean, imprenditore in procinto di lanciare sul mercato una automobile rivoluzionaria, apre nuove possibilità. Una storia interessante sui retroscena della costruzione una macchina resa mitica dal Ritorno al futuro, raccontata in modo ironico ed accattivante. Gran parte del merito va a Sudeikis, la cui sfacciata improntitudine fa diventare simpatico un personaggio sulla carta spregevole, smorzando l'amarezza della parabola di un uomo che si è dimostrato non all'altezza dei propri sogni.
MEMORABILE: L'aneddoto sull'auto smontata e rimontata; Le istruzioni dell'agente dell'FBI su come bisogna comportarsi sul banco dei testimoni
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Daniela • 7/02/20 19:29
    Consigliere massimo - 5023 interventi
    Sulla figura del progettista ed imprenditore automobilistico John DeLorean e sulle sue vicende giudiziarie si può leggere qui (lingua inglese). Nel film viene mostrata una DeLorean DMC-12, l'unico modello di auto costruito dalla DeLorean Motor Company dal 1981 al 1983 in n 9200 esemplari. La fama di questa vettura avveniristica è legata soprattutto al fatto di essere stata utilizzata dal Dr. Emmett "Doc" Brown come base per la macchina del tempo nella trilogia di Ritorno al futuro.