Botched - Paura e delirio a Mosca

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Clicca qui per leggere il papiro di Marcel M.J. Davinotti Jr.
TITOLO INSERITO IL GIORNO 21/02/09 DAL BENEMERITO HARRYS POI DAVINOTTATO IL GIORNO 16/12/09
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 9/08/09 21:30 - 10924 commenti

I gusti di Daniela

Per rimediare ad un colpo andato a male, il piccoletto rissoso Dorff deve rubare per conto di un boss una croce d'oro appartenuta a Ivan il Terribile. I discendenti non sono tanto d'accordo e, bloccati ladri e loro ostaggi nel 13esimo piano di un enorme palazzo moscovita, iniziano una carneficina. Parte come un film di rapina, virando poi verso lo strampalato divertimento splatter, demenziale e anche stupidotto, ma con almeno un paio di personaggi irresistibili: il bandito indistruttibile ed il reduce russo che si autodefinisce "maschio-alfa".

Harrys 22/02/09 00:00 - 683 commenti

I gusti di Harrys

Un boss della malavità non è per nulla soddisfatto di Ritchie. L'uomo lo costringe perciò a compiere un furto impossibile: l'ultima occasione per riabilitarsi ai suoi occhi. Il ladro dovrà impossessarsi di una preziosissima croce d'oro custodita nell'attico di un grattacielo a Mosca... Brutto. L'intento era quello di voler essere una parodia. Ma se inizialmente promette bene, alla fine non mantiene: si sorride due o tre volte. Troppo non-sense e surreale nella seconda parte.

Undying 8/04/09 02:34 - 3819 commenti

I gusti di Undying

Insolita coproduzione (tra Germania, Irlanda, Usa e inghilterra) che si lancia nella commedia (a base di splatter) prendendo in giro Non aprite quella porta (la famiglia di pazzi, discendenti di Ivan il terribile, ha molte cose in comune con quella già presentata da Hooper nel lontano '74). L'ironia è macabra (quando non scorretta) e gli interpreti rendono a meraviglia l'idea di macchietta che la sceneggiatura affibbia loro. Eccezionale e dinamica la regia, con un incipit (tra piano sequenza, sfumature e strampalati punti di visione) da manuale. Se si ha cattivo gusto, le risate son garantite.
MEMORABILE: Boris (Geoff Bell), ovvero "il maschio Alpha".

Schramm 12/05/09 02:17 - 2639 commenti

I gusti di Schramm

Il protagonista si chiama Ritchie e già questo dovrebbe mettere una certa pulce nell'orecchio. I cambi di registro (continui quanto inattesi, anche quando ormai il film prende la piega dell'allegra carnevalata totally nonsense) e di trama (ideata sicuramente dopo una dose cavallina di maria rossa) e il senso dell'accumulo, dell'esagerazione e dell'ironia sono infatti degni delle prime due perle di Guy. Sciocco e demenziale quanto si vuole, ma svirgolato quanto basta a divertire della grossa dai titoli di testa a quelli di coda. Avercene il centuplo di ispirati deliri simili.

Brainiac 12/08/09 05:59 - 1083 commenti

I gusti di Brainiac

Preso come una parodia non funziona, prima di tutto perché non mi ha fatto mai ridere, e inoltre perché riproporre la stessa approssimazione nella caratterizzazione dei personaggi del genere di film che si vuole demolire non è un buon espediente (infatti il film sembra in tutto e per tutto, improbabili malavitosi inclusi, una porcata di Ritchie). Valutandolo come un horror, invece, anche peggio. Le situazioni sono forzate e non c'è un minimo di tensione (che al contrario abbondava in film dalle stesse premesse come From dusk till dawn). Davvero brutto: Botch-atissimo.

Blutarsky 24/08/09 11:07 - 354 commenti

I gusti di Blutarsky

Un ladro deve compiere un furto in un edificio a Mosca per risarcire un boss della mala per un colpo andato storto... ma non tutto è come sembra. Si inizia seguendo le coordinate del classico film di ladri per trasformarsi ben presto in commedia e affondare nel sangue e nel demenziale nella parte finale. Escludendo questa schizofrenia il film è ottimo, la comicità grottesca al punto giusto e i personaggi di contorno ben costruiti. Funzionano poco i mono espressivi Dorff e Murray e il finale tirato un po' troppo per le lunghe.

Herrkinski 18/05/10 19:11 - 6167 commenti

I gusti di Herrkinski

L'ho visto senza alcuna pretesa e alla fine mi ha divertito (e non poco). Dorff si conferma attore indipendente ed alternativo, ma non per questo privo di talento; il cast di contorno è azzeccatissimo, su tutti l'attore che interpreta il russo iper-violento è notevole e tratteggia il personaggio in una maniera spassosissima, di certo sopra le righe ma assolutamente riuscita. Non mancano inaspettate esplosioni splatter e situazioni surreali e/o grottesche, per un film che potrà non piacere ma che si distingue, anche grazie alla talentuosa regia.

Pinhead80 9/03/19 18:28 - 4172 commenti

I gusti di Pinhead80

Paura e delirio a Mosca è un film da prendere con le pinze perché non si capisce dove cominci l'horror e dove l'assurdità. Il doppiaggio italiano probabilmente non rende giustizia ai dialoghi che però non dovevano essere granché neanche in originale. Tutti i personaggi (tranne due) sono caricature grottesche di quanto abbiamo visto nel genere negli ultimi cinquant'anni di cinema horror. Gira che ti rigira sembra di essere in una specie di girone infernale senza via d'uscita. Simpatico (a tratti) e niente di più.

Lupus73 17/10/21 14:54 - 1065 commenti

I gusti di Lupus73

Inizia come una "tarantinata" in versione russa, nel mondo della malavita organizzata, e un giovane ladro che vuole riscattarsi deve andare a rubare una sacra croce in un palazzo dei discendenti di Ivan il Terribile. Strada facendo il grottesco diventa sempre più prevalente fino ad arrivare alla commedia horror con alcuni tratti demenziali e uno stile che ricorda de la Iglesia. Lo splatter è abbondante, e il discendente il Ivan sembra più un pagan black metaller (lo stivale poi è palese) che un guerriero d'altri tempi. Ben confezionato ma può finire con l'annoiare.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Undying • 23/03/09 21:12
    Scrivano - 7614 interventi
    Reperibile in DVD grazie alla Warner Home Video che non si spreca con gli extra, offrendo però il film in un riversamento con i fiocchi:

    video 1.78:1 anamorfico
    audio dolby 5.1
    durata 91 minuti
  • Discussione Raremirko • 17/02/16 00:26
    Addetto riparazione hardware - 3777 interventi
    Parte seriamente, vede varie modifiche di tono e trama, cade e scade nel grottsco e nel surreale, pur non rinunciando un pò all'inquietudine ed alla sgradevolezza he permeano gran parte del film.

    Questa la ricetta di un film unico e spiazzante, serioso e/o leggero, con un bravo Dorff, che mi è sempre piaciuto (e che vorrei vedere più spesso sugli schermi), sia come scelte che ha fatto, sia come stile recitativo usato.

    Intrigante, vede una prima parte meglio riuscita della seconda, più statica e ripetittiva; gli oggetti fatti di pelle dal killer impressionano un pò.

    Molto carino e sanguinolento; il titolo scimmiotta un pò Gilliam...
  • Discussione Buiomega71 • 17/02/16 19:27
    Pianificazione e progetti - 23334 interventi
    Ho il dvd, e sono andato a rischio di vedermelo più di una volta, poi scegliendo altro. Ma prima o poi...
  • Discussione Mco • 17/02/16 22:59
    Scrivano - 9897 interventi
    Raremirko ebbe a dire:
    Parte seriamente, vede varie modifiche di tono e trama, cade e scade nel grottsco e nel surreale, pur non rinunciando un pò all'inquietudine ed alla sgradevolezza he permeano gran parte del film.

    Questa la ricetta di un film unico e spiazzante, serioso e/o leggero, con un bravo Dorff, che mi è sempre piaciuto (e che vorrei vedere più spesso sugli schermi), sia come scelte che ha fatto, sia come stile recitativo usato.

    Intrigante, vede una prima parte meglio riuscita della seconda, più statica e ripetittiva; gli oggetti fatti di pelle dal killer impressionano un pò.

    Molto carino e sanguinolento; il titolo scimmiotta un pò Gilliam...


    Ho dovuto aiutare la memoria andando a ricercare nel mio archivio come avessi giudicato l'opus di Ryan. In linea di massima concordo con quanto da te scritto sebbene la contaminazione horror-comedy pregiudichi, alla fin fine, entrambe le risorse...
  • Discussione Raremirko • 17/02/16 23:14
    Addetto riparazione hardware - 3777 interventi
    Mco ebbe a dire:
    Raremirko ebbe a dire:
    Parte seriamente, vede varie modifiche di tono e trama, cade e scade nel grottsco e nel surreale, pur non rinunciando un pò all'inquietudine ed alla sgradevolezza he permeano gran parte del film.

    Questa la ricetta di un film unico e spiazzante, serioso e/o leggero, con un bravo Dorff, che mi è sempre piaciuto (e che vorrei vedere più spesso sugli schermi), sia come scelte che ha fatto, sia come stile recitativo usato.

    Intrigante, vede una prima parte meglio riuscita della seconda, più statica e ripetittiva; gli oggetti fatti di pelle dal killer impressionano un pò.

    Molto carino e sanguinolento; il titolo scimmiotta un pò Gilliam...


    Ho dovuto aiutare la memoria andando a ricercare nel mio archivio come avessi giudicato l'opus di Ryan. In linea di massima concordo con quanto da te scritto sebbene la contaminazione horror-comedy pregiudichi, alla fin fine, entrambe le risorse...



    Ma no, dai, anzi, qui tale contaminazione è ciò che permette di andare avanti ad uno script altrimenti risibile.

    E poi, garantisco, risate o meno, il film ha un certo senso di inquietudine che non si leva mica, nonostante tutto (anche le inqudrature aiutano o, ripeto, i quadri fatti di carne, brrrrr)...
  • Discussione Raremirko • 17/02/16 23:15
    Addetto riparazione hardware - 3777 interventi
    Buiomega71 ebbe a dire:
    Ho il dvd, e sono andato a rischio di vedermelo più di una volta, poi scegliendo altro. Ma prima o poi...


    Scegli il prima, va, credo che ti piacerà.