Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 26/03/16 DAL BENEMERITO MYVINCENT
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Myvincent 26/03/16 21:41 - 3741 commenti

I gusti di Myvincent

Uno psicologo non riesce più a lavorare a causa di continue allucinazioni che lo spingono a ritornare nei posti della sua infanzia e tentare di decifrare il rebus della sua vita. Un buon psico-thriller alla vecchia maniera, dove l'accento su particolari rimossi diventa essenziale per la risoluzione finale del "caso". Fanno un ottimo gioco di squadra i vari componenti del cast, primo fra tutti un "navigato" Adrien Brody.

Daniela 9/06/16 06:27 - 12654 commenti

I gusti di Daniela

Psicologo depresso causa morte unica figlia scopre che tutti i pazienti che ha in cura hanno in comune un serio problema esistenziale: sono morti nella stessa circostanza una trentina di anni prima... Ghost story dallo spunto sestosensista e dallo sviluppo psico-investigativo, in cui il protagonista deve saldare i conti col proprio passato per consentire agli scomparsi di chiudere i loro e quindi poter scomparire definitivamente. Film non brutto per quanto derivativo, ma moscio e spossato come Brody che sembra reggersi in piedi a stento: che sia ormai diventato un attore-fantasma?

Piero68 14/03/17 09:47 - 2957 commenti

I gusti di Piero68

Dopo il floppone di Predators, Brody continua a collezionare ruoli da protagonista solo in film low-production come questo thriller parapsicologico che a una prima parte un po' pasticciata - anche per colpa di alcuni importanti vuoti narrativi - ne contrappone una seconda sicuramente più convincente e fruibile. Non il massimo dell'originalità e con un finale telefonato già da quasi metà film, il prodotto si fa apprezzare quasi esclusivamente per alcune riuscite atmosfere. Cameo di Neill deludente, sonoro e doppiaggio in italiano veramente pessimi.
MEMORABILE: L'intervista di Brody a un suo "paziente": "Qual è il nome del Presidente attuale?", "Ronald Reagan".

Parsifal68 19/02/17 14:47 - 607 commenti

I gusti di Parsifal68

Uno psicologo, che ha perso la figlia in modo drammatico, riceve pazienti che scoprirà essere morti in un incidente ferroviario del quale fu coinvolto egli stesso da ragazzo. Dall'Australia arriva un buon horror-thriller che lascia sul filo della tensione per tutta la durata del film. Brody, in un ruolo per lui atipico, è bravo nella parte del padre straziato e, parallelamente, onesto nel cercare la verità in un passato che gli tocca profondamente da vicino. Da vedere.
MEMORABILE: La scena del disastro ferroviario.

Pinhead80 20/02/17 18:18 - 4757 commenti

I gusti di Pinhead80

Uno psicologo che ha appena perso una figlia a causa di un incidente comincia a vivere un incubo dopo l'altro che lo portano a confondere passato e presente, realtà e fantasia. Un thriller che si rivela una discreta sorpresa, capace di appassionare soprattutto per la scelta da parte dello sceneggiatore di mostrarci poco alla volta i tasselli del puzzle senza scombinare troppo le cose. In diversi momenti ci si spaventa pure. Forse Sam Neill avrebbe meritato più spazio. Ruvido al punto giusto.
MEMORABILE: La ricostruzione dell'incidente ferroviario.

Hackett 28/02/17 08:04 - 1867 commenti

I gusti di Hackett

Non molto originale nell'incipit, questo thriller soprannaturale possiede comunque un certo fascino. Sarà per l'interpretazione sofferta di Brody il cui fisico scavato ben rende il tormento dell'anima, sarà per una fotografia dark che sa trasmettere una certa atmosfera sospesa. La trame riserva un finale forse non inaspettato ma di sicuro effetto.

Rambo90 4/06/17 02:43 - 7693 commenti

I gusti di Rambo90

Thriller sovrannaturale intrigante, che parte lento per poi avvolgere man mano lo spettatore tra varie scoperte e colpi di scena. C'è un po' di Sesto senso e un po' di White noise, ma la sceneggiatura sa essere anche originale, soprattutto verso la fine dove i nodi vengono al pettine in modo insospettabile. Bravo Brody, col suo sguardo angosciato e spiritato e bene anche Neill sebbene in scena per poco tempo. Buono.

Taxius 26/04/19 11:50 - 1656 commenti

I gusti di Taxius

Psicologo depresso per la morte tragica della figlia scopre che tutti i suoi clienti sono morti in un incidente ferroviario in cui lui stesso era coinvolto da bambino. Thriller soprannaturale che ricorda molto Il sesto senso e che, pur non brillando per originalità, si rivela essere molto interessante. Il film ci mette un po' a ingranare, la prima parte può risultare un po' lenta e banale, ma poi decolla in un finale convincente e per nulla prevedibile. Buono!

Didda23 21/05/19 11:15 - 2426 commenti

I gusti di Didda23

Discreto thriller australiano con un convincente Brody nei panni di uno psicologo che ripercorre il passato in cerca di risposte. La gestione della tensione è ammirevole, con discreti jumpscares assestati nei momenti più opportuni e una regia che - seppur di stampo impersonale - svolge con distinzione il proprio compito. La sceneggiatura non riserva inaspettate sorprese, ma è rimarchevole l'assenza di voragini narrative (il rischio era altissimo). Peccato per la patina televisiva, che non valorizza un'opera con varie al proprio arco.
MEMORABILE: I confronti con Sam Neill; L'incidente ferroviario; La caparbietà della poliziotta.

Lupus73 13/12/20 15:04 - 1494 commenti

I gusti di Lupus73

Connubio tra una ghost story e un torbidissimo thriller, quindi siamo ai confini con l'horror. La sceneggiatura svela gradualmente e sapientemente (in maniera chiarissima ma non prevedibile) lo svolgersi di eventi e antefatti. Nonostante il mondo dei morti inizialmente si confonda con quello dei vivi (dello psicologo depresso), e nonostante poi vengano inseriti dei flashback in maniera diretta, è tutto ben orchestrato senza confusione alcuna, con un'ottima atmosfera, con colpi di scena ben assestati. Un buon film egregiamente confezionato che sa regalare delle emozioni

POTRESTI TROVARE INTERESSANTI ANCHE...

Spazio vuotoLocandina [1.2] Masters of Science Fiction: Il risveglioSpazio vuotoLocandina Blind dateSpazio vuotoLocandina The transparent womanSpazio vuotoLocandina Don't hang up

Pumpkh75 14/04/22 14:56 - 1749 commenti

I gusti di Pumpkh75

Buone cose a fronte di cose che lo sono meno (pecunia ce n’è pochina, patinature invece tante): segnale che i morti ritornanti, specialmente se in borghese, creano sempre un'attrattiva inconscia e che in fondo bastano un paio di situazioni indovinate (la torretta e l’incombere perenne delle rotaie) e qualche attore convinto (lo sono sia George Shevtsov che la McLeavy) per far sembrare rinfrancante quel che invero è l’abituale giallo (sbiadito) con fantasmi. Chi cerca leggerezza ne stia alla larga, basti vedere le sofferenze scolpite sul povero Brody. Dignitoso.

Mr.chicago 21/02/24 19:09 - 93 commenti

I gusti di Mr.chicago

La traduzione del titolo in italiano sarebbe "fare marcia indietro", il che potrebbe essere un buon consiglio da seguire qualora si volesse vedere un buon thriller/horror... Per chi invece volesse accontentarsi di passare un'oretta e mezza senza troppo pensieri, allora potrebbe andare bene anche questo film che, tutto sommato, con una buona mezz'ora finale dove tutti i nodi vengono sciolti, riscatta i primi due terzi monotoni con un Brody (tra l'altro con un doppiaggio davvero poco credibile per tono di voce) poco espressivo.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.