A/R Andata + ritorno

Media utenti
Anno: 2004
Genere: commedia (colore)
Note: Aka "A/R Andata e ritorno" o "A/R Andata+ritorno"
Numero commenti presenti: 5

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 11/04/08 DAL BENEMERITO GALBO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Galbo 11/04/08 15:26 - 11307 commenti

I gusti di Galbo

Incontro e rapporti problematici tra una hostess spagnola e un pony express stanco della sua vita ed in cerca di evasione. Dopo il sopravvalutato Santa Maradona, il regista Marco Ponti ritorna con questa ancora più mediocre commedia assoluta celebrazione del nulla e del vuoto spinto sotto una confezione curata data dal montaggio frenetico (da video-clip) ed attori discreti (meglio comunque De Rienzo rispetto alla Incontrada) ma evidentemente spaesati di fronte alla pochezza del copione.

Mascherato 10/07/08 23:53 - 583 commenti

I gusti di Mascherato

Ponti è che sa indubbiamente usare la m.d.p. , ma che prende ispirazione per i plot dal cazzeggio salottiero stigmatizzato da Caparezza (“com’è che si finisce a parlare di Jeeg Robot e delle strade di San Francisco?”). A/R è probabilmente il risultato di una seratina in cui si è passati dai film di Totò a I soliti ignoti (il protagonista si chiama Dante Cruciani) fino a Alex De La Iglesia e Sandokan. Risultato: un lungo videoclip vuoto e insignificante.

Ciavazzaro 2/10/09 12:38 - 4754 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Diciamolo subito: meglio che la Incontrada resti in televisione, dove fa sicuramente una figura migliore. Di questo film comunque non si può parlar male solo degli attori, ma anche della trama (visto che a mio avviso non esiste proprio) e della messa in scena penosa.

Enricottta 10/02/10 18:03 - 507 commenti

I gusti di Enricottta

Deprimente videoclip dilatato troppo. Il cast è da non credere: non so chi si salvi ma il pegggiore è certamente la tigre della magnesia, in arte Kabir Bedi. Dante Cruciani, dall'aldila, fece causa allo sceneggiatore per usurpazione del nome. Aria scanzonata, molto giovanilistica per un film assolutamente inutile.

Guru 6/11/10 10:40 - 348 commenti

I gusti di Guru

Dedicato a Kurt Cobain, leader dei Nirvana, rappresenta uno spaccato di vita vissuta agli estremi della legalità. La capacità del regista, nell'uso della macchina da presa, non è sufficiente a colmare il vuoto dell'interpretazione in generale. La realtà che si vuole rappresentare, è vestita di apparenze e di ipocrisie. Il "ritorno" del protagonista non regge, rispetto all'"andata", se non altro, giustificata come fuga dalla malavita e dai debiti. Piuttosto mediocre, ma proprio per essere generosa!
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.