A rischio della vita - Film (1995)

A rischio della vita

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/09/07 DAL BENEMERITO CIAVAZZARO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Ciavazzaro 9/09/07 14:54 - 4770 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Ennesimo film d'azione per Jean Claude Van Damme, che lotta contro terroristi che hanno preso in ostaggio il presidente all'interno di uno stadio. A tratti molto violento, il film non si salva dalla banalità. Van Damme si produce in numerose scene d'azione ma il resto del girato è mediocre.

Matalo! 1/07/09 18:58 - 1378 commenti

I gusti di Matalo!

Van Damme; un mito di seconda categoria, di stretta osservanza kickboxer. In questo film l'esperto Hyams lo fa diventare nottola con passato da artificiere, psicopatico ma coraggioso contro i soliti cospiratori intra-CIA, prendere il vicepresidente sotto ostaggio in uno stadio di hockey... A tratti robusto film di mestiere, crolla in due momenti: quando Van Damme diventa portiere della squadra di hockey e quando l'elicottero di Boothe si infila dentro lo stadio. Peccato; poteva esser meglio. L'onda lunga di Trappola di cristallo si fa sentire.

Cangaceiro 24/07/10 19:18 - 982 commenti

I gusti di Cangaceiro

Uno dei tanti Van Damme-movie in cui peraltro l'attore belga è meno superuomo e più sfigato del solito. Gente presa in ostaggio, miliardi chiesti per riscatto, bombe innescate e cronometro che scorre impietoso: l'Abc di questo tipo di cinema proposto in modo stanco e meccanico. La regia di Hyams pur concedendosi qualche manierismo fine a se stesso non brilla in quanto a personalità tanto da condannare il film all'anonimato/dimenticatoio. Si varca anche il confine del ridicolo, una volta deliberatamente (JCVD in porta), l'altra no (il finale è da comiche).

Buiomega71 23/04/11 21:15 - 2928 commenti

I gusti di Buiomega71

Ottimo action movie sulle orme di Trappola di cristallo, uno degli ultimi grandi film firmati da Hyams (che cita, nel finale, anche il suo Capricorne one, con Van Damme che si arrampica sulla cupola dello stadio). Van Damme contro tutti: picchia, si inventa armi rudimentali ma efficaci, disinnesca bombe, spara a elicotteri in volo e si improvvisa portiere di hockey! Hyams, poi, regala schegge di tosta violenza nella figura di Powers Boothe, sadico ex agente dei servizi segreti che uccide a sangue freddo senza pietà. Puro cinema muscolare.
MEMORABILE: Van Damme si scontra con una spietata killer con costume da pinguino, nelle cucine, tra olio bollente e affettatrici e letali ossa di pollo!

Digital 15/08/11 21:03 - 1257 commenti

I gusti di Digital

Sono ben pochi i film con Van Damme che mi sono piaciuti; A rischio della vita rientra tra quelli. Non privo di difetti (la vicenda presenta delle situazioni al limite dell'inverosimile) è comunque capace di intrattenere più che decentemente. Il regista Hyams si conferma un valido mestierante e riesce a confezionare un action di pregevole fattura, infarcito di violenza e dal ritmo incessante.

Ryo 13/03/12 15:55 - 2169 commenti

I gusti di Ryo

Non male davvero Jean-Claude in questo action. Il soggetto è ben sviluppato, ci sono ottimi momenti di tensione e scene d'azione adrenaliniche. Il Pompiere McCord compirà ardue imprese per impedire che una bomba esploda durante la finale della Stanley Cup. Numerose le comparsate dal mondo dell'hockey. Uno dei più riusciti action con l'artista marziale belga, che qui fa sfoggio anche di una recitazione niente male.

Rambo90 11/06/12 01:59 - 7707 commenti

I gusti di Rambo90

Filmone d'azione con un Van Damme all'apice della forma e una messa in scena per nulla povera. Hyams è un regista perfetto per il genere, sa mantenere alto il ritmo e destreggiarsi con storie risapute (sono molti i debiti a Trappola di cristallo). Boothe è un cattivo che ruba la scena al protagonista, non male anche i comprimari. Notevole.
MEMORABILE: Van Damme VS. Icy il pinguino.

Redeyes 24/01/17 11:16 - 2454 commenti

I gusti di Redeyes

Un Van Damme in versione McClane ma senza l'ironia del suo ispiratore, finisce solo per apparire complessato e un po' lamentone. La fortuna gira dalla sua con un sensazionale ricattatore (Boothe) e il suo team. Lo svolgimento lo si può immaginare e proprio la "plausibilità" di certe azioni compensa l'assenza di humor che penalizza oltremodo il film. Guardabile ma nel genere c'è decisamente di meglio e lo stesso JCVD ha brillato maggiormente in altre pellicole.

Nando 28/05/17 14:36 - 3827 commenti

I gusti di Nando

Un Van Damme ultraconvenzionale e totalmente stereotipato in una narrazione senza particolari novità in cui un vigile del fuoco sventerà un attentato contro il vice presidente; teatro del tutto un palazzetto in cui si disputa una partita di hockey. Scazzottate e sparatorie e soliti agenti corrotti o collusi. Addirittura il nostro si cimenta come portiere di hockey compiendo la parata dell'anno, bah.

Nicola81 29/10/19 09:51 - 2875 commenti

I gusti di Nicola81

Regista che in passato aveva dimostrato maggiori ambizioni, Hyams dirige il classico action americano anni '90, incentrato sulla figura dell'ennesimo protagonista solo contro tutti. Qui, a dire il vero, il personaggio di Van Damme, almeno all'inizio, non ha connotati propriamente eroici, ma quando i soliti ex agenti CIA che hanno saltato il fosso (altra novità!) prendono in ostaggio anche la sua bambina, il nostro si scatena e il film scivola sempre più nell'inverosimile. Si può vedere, per carità, ma a patto di tenere il cervello in standby.

Dorian Harewood HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina Looker - Troppo belle per vivereSpazio vuotoLocandina Full metal jacketSpazio vuotoLocandina GothikaSpazio vuotoLocandina Il gioco del falco

Puppigallo 26/10/19 18:58 - 5300 commenti

I gusti di Puppigallo

Grande grosso e traumatizzato, il protagonista (Van Damme) avrà modo di redimersi, facendo veramente di tutto e di più (non andate mai in cucina con lui, visto che la utilizza come armeria e sala delle torture). Tra ultra cattivi che uccidono e minacciano di morte tutti, bambine occhialute comprese, la pellicola procede sparando le sue uniche cartucce, quelle che escono dalle armi o dai pugni e calci dell'eroe inarrestabile, raggiungendo spudorate fantavette (Van Damme Tarzan bucasoffitti o abbattielicotteri). Si può vedere, ma solo "armati" di birra e popcorn.
MEMORABILE: "La vita è un sacco di merda pieno di ironia"; Lo chef al delinquente: "Se fa del male a mia moglie...". E lui: "Cosa fai, mi bruci il toast?".
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Discussione Raremirko • 18/11/17 00:26
    Call center Davinotti - 3862 interventi
    Discreto e, davvero, a più riprese un film duro con un Boothe crudelissimo, che non guarda in faccia a nessuno.

    Van Damme recita benino, Barry è una discreta presenza e almeno qualche sequenza è spettacolare (l'elicottero alla fine).

    McTiernan si copia qua e là, ma complessivamente è uno dei migliori film interpretati dal bravo divo belga ed il villan qui è davvero cattivo.

    Siam sullo stesso piano di Timecop.