Cerca per genere
Attori/registi più presenti

OCCHIO PER OCCHIO

All'interno del forum, per questo film:
Occhio per occhio
Titolo originale:Quien a hierro mata
Dati:Anno: 2019Genere: thriller (colore)
Regia:Paco Plaza
Cast:Luis Tosar, Xan Cejudo, Ismael Martínez, Enric Auquer, María Vázquez, Daniel Currás, Rebeca Montero, María Luisa Mayol, Jessica Serna, Tamara Canosa
Visite:457
Il film ricorda: Pusher 2 - Sangue nelle mie mani (a Pinhead80)
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 10
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 17/1/20 DAL BENEMERITO DANIELA

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 19/1/20 8:16 - 11088 commenti

Un infermiere accudisce un narcotrafficante indirettamente responsabile del suo passato doloroso. Un film iberico in cui al tema della vendetta si sovrappone un’ordinaria vicenda criminale che lo rende meno monocorde rispetto alle aspettative. La tensione è garantita dal progressivo “svelamento” delle dinamiche del personaggio principale a cui presta il volto il talentuoso Luis Tosar che svetta rispetto al resto del cast, abbastanza anonimo. Non eccezionale ma riscattato da un bel finale.
I gusti di Galbo (commedia - drammatico)

Daniela 17/1/20 10:22 - 8582 commenti

Infermiere presso una Casa di riposo, Mario si trova ad accudire un nuovo paziente uscito dal carcere per ragioni di salute: un boss della droga vecchio e malato, ma dalle facoltà mentali integre e dalla cattiveria intatta... Parte come un classico film di vendetta ma si complica strada facendo per la presenza dei due figli del boss che, intrapreso un affare senza il consenso del padre, si cacciano nei guai fino al collo. Thriller ben interpretato, diretto con buon ritmo, con un' ultima parte ansiogena culminante in un epilogo di rara crudeltà.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il "dono" avvelenato; L'accoltellamento attraverso il lenzuolo; L'ultima sequenza, agghiacciante. .
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Capannelle 22/1/20 20:46 - 3621 commenti

Poteva risolversi in modo ordinario o scegliere di impressionare con mezzucci banali, invece Plaza riesce a mantenere sulla corda con alcune trovate originali e un protagonista efficace e borderline, quasi in stile Cranston. Non si perde in fronzoli e non attinge dove sarebbe facile attingere. Qualche limite di budget ma poco influente e qualche riserva sugli attori di contorno, tipo uno dei figli e la gang di cinesi.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Herrkinski 29/1/20 15:21 - 4632 commenti

Il precedente Verónica aveva potenzialità ma restava un film di genere; con questo nuovo lavoro Plaza dimostra di aver compiuto un passo in avanti importante, mischiando le carte del revenge-movie e del gangster-noir drammatico senza scordare la scuola europea. Non ci sono l'azione e le cose fatte in grande del cinema Usa ma Plaza confeziona un lavoro dai ritmi misurati e ineluttabili, lento solo in apparenza ma che in realtà tiene alte attenzione e tensione fino a un finale duro e incompromissorio. Eccellenti, su tutti, Tosar e Cejudo.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La conclusione per il fratello in carcere e per l'infermiere a casa...
I gusti di Herrkinski (Azione - Drammatico - Horror)

Pinhead80 12/2/20 20:24 - 3616 commenti

All'interno di una casa di riposo si consuma un'atroce vendetta in apparenza immotivata che porterà a una escalation di violenza senza fine. Tosar è un grande attore e lo dimostra nuovamente in questa occasione. Plaza dal canto suo è capace di modellare a proprio piacimento il materiale che ha a disposizione trasformandolo in oro. Tra le cose più interessanti il tormentato rapporto tra il "vecchio" padre di famiglia (il boss del narcotraffico) e i figli che cercano invano di ottenere la sua approvazione.
I gusti di Pinhead80 (Documentario - Fantascienza - Horror)

Didda23 13/2/20 10:21 - 2182 commenti

Una buona declinazione del tema della vendetta, con un Tosar di indiscutibile bravura nel ruolo di un metodico infermiere che viene sopraffatto dal doloroso passato. Una valida sceneggiatura soprattutto nelle parti che riguardano il percorso riabilitativo del boss, meno brillante nel dipingere le situazioni inerenti alla vita dei due figli del mafioso. Una regia agile e snella conduce lo spettatore nei meandri più oscuri della mente umana, senza perdersi in inutili orpelli. La parte finale è di rara potenza e riscatta talune parti non sempre all'altezza.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La "medicina" iniettata al boss; I flashback del passato che ritraggono i patemi del fratello tossico; Il finale.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Nicola81 29/1/20 23:07 - 1792 commenti

Non era facile affrontare in maniera così originale tematiche tanto sfruttate dal cinema come quelle della vendetta e del narcotraffico, ma questo thriller spagnolo ci riesce benissimo, evitando di percorrere le strade più facili e facendo crescere la tensione in maniera esponenziale, fino a renderla quasi insostenibile nella parte conclusiva, che culmina in un finale di agghiacciante crudeltà in cui a vincere è soltanto il male. Un film notevole (anche l'interpretazione di Tosar lascia il segno), ma che non vien voglia di rivedere.
I gusti di Nicola81 (Gangster - Poliziesco - Thriller)

Gestarsh99 25/1/20 16:32 - 1276 commenti

Luis Tosar. Ancora lui. L'indòmito capo sommossa di Cella 211, il vitrofirico spettro condominiale di Bed time: l'anima inquieta e ferìna del cinema ispanico straight-in-your-guts. Un corpo intagliato nella ruvida selce, quella dai grani più durevoli all'abrasione; un volto sempre più ispido di rancura e disidratato da ogni stilla d'indulgenza, che torna a esprimersi e imprimersi in una storia spietata, senza ristoro morale, dal contrappasso ineluttabile, a cerziorare che la curva geometrica della vendetta altro non è se non quell'uroboro che alla lunga finisce col divorare proprio se stesso.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Il finale "seveniano" e il rivolo di sangue che cola da una generazione all'altra chiudendo il ciclo vendicativo (le colpe dei padri che ricadono...).
I gusti di Gestarsh99 (Horror - Poliziesco - Thriller)

Kinodrop 20/1/20 17:31 - 1240 commenti

Riuscire ad affrontare un argomento (la droga) già trattato in mille modi in maniera così trasversale è il merito di questo thriller spagnolo che declina i vari livelli di una faida dall'agghiacciante finale. In una lussuosa clinica per anziani, un vecchio capoclan infermo ma lucido e spietato si ritrova sotto le cure di un volenteroso infermiere. Ma non è una storia idilliaca; anzi, ne scaturirà una vicenda da brivido e il contrasto tra ciò che appare e ciò che "cova" attanaglia fino in fondo. Cast di valore che rimane impresso.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: Gli inquieti figli del boss; Le "cure" di Mario; I fantasmi del passato; Il finale shock.
I gusti di Kinodrop (Commedia - Drammatico - Thriller)

Ira72 18/1/20 20:53 - 836 commenti

Un film straordinario, quasi perfetto, che va premiato anche per la semplicità che, se ben diretta e interpretata, ripaga. Senza budget hollywoodiani ma con sempre più qualità (lo stile asciutto e diretto, estremamente diretto!) Plaza piazza un film di rara autenticità. Non si risente, durante la visione, dei soliti abusati temi quali droga, narcotraffico, vendetta. La mossa vincente, in questo caso, è il saper andare oltre quando invece tutto sembra già essere stato scritto, diretto e interpretato. Ritmo pacato, eppur vorticoso e per nulla scontato.
I gusti di Ira72 (Documentario - Horror - Thriller)