Cerca per genere
Attori/registi più presenti

RIMETTI A NOI I NOSTRI DEBITI

All'interno del forum, per questo film:
Rimetti a noi i nostri debiti
Dati:Anno: 2018Genere: drammatico (colore)
Regia:Antonio Morabito
Cast:Claudio Santamaria, Marco Giallini, Jerzy Stuhr, Flonja Kodheli, Leonardo Nigro, Giorgio Gobbi, Maddalena Crippa, Peppino Mazzotta, Agnieszka Zulewska, Evita Ciri, Paolo De Vita, Vincenzo Tanassi
Note:Prodotto e distribuito da Netflix.
Visite:346
Il film ricorda:La legge del mercato (a Muttl19741)
Filmati:
MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 9
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 6/5/18 DAL BENEMERITO GALBO

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione


ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 6/5/18 8:21 - 10673 commenti

Senza lavoro e oppresso dai debiti, Guido inizia a lavorare per una societÓ di recupero crediti insieme al pi¨ esperto Franco. Prodotto da Netflix, un film drammatico sulla disperazione dell'Italia contemporanea, una societÓ spesso cinica in cui la debolezza caratteriale Ŕ una colpa grave. La sceneggiatura descrive bene i caratteri dei personaggi e il regista conferma l'attitudine a raccontare la contemporaneitÓ, emersa nel suo precedente film. Bravi Giallini e Santamaria.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Daniela 28/5/18 1:58 - 7419 commenti

Morabito si conferma regista magari incerto ma non banale: pur con gli evidenti limiti di scrittura e definizione dei personaggi (quello del bravo Giallini non Ŕ del tutto credibile, quello della barista risulta evanescente), la sua non Ŕ la solita operina generazional-ombellicale o la solita commedia riciclata e/o ruffiana, ma tenta di affrontare temi urticanti (in questo caso, l'indebitamento bancario e i metodi di recupero dei crediti) in maniera articolata e senza ricorrere a finali consolatori. Film imperfetto ma stimolante: merce rara nel cinema nostrano odierno.
I gusti di Daniela (Azione - Fantascienza - Thriller)

Capannelle 9/5/18 12:52 - 3462 commenti

La storia fotografa bene una tendenza che la crisi economica ha generato, dove esasperazione e cinismo possono arrivare a confondersi pi¨ di quanto ci si aspetti. Figura chiave e mattatore della prima parte di proiezione Ŕ Marco Giallini, capace di incarnare certe degenerazioni con una maschera e una perfidia notevoli. Meno forte la seconda parte, dove il personaggio di Santamaria e alcune situazioni assumono contorni pi¨ dubbi e diventano talvolta didascaliche. Regia ordinata che rinuncia ai virtuosismi e lascia spazio ai personaggi.
I gusti di Capannelle (Commedia - Sentimentale - Thriller)

Redeyes 5/11/18 7:46 - 1969 commenti

Spaccato contemporaneo che evidenzia buoni spunti ma anche un certo pressapochismo nella messa in scena. La prima parte scorre abbastanza bene fra il disagiato Santamaria e il cinico Giallini, ma con lo scorrere dei minuti si annacqua, fin troppo, ogni personaggio. L'assenza di introspezione finisce per rendere superflui e telefonati sia il professore sia la barista, perdendo il mordente iniziale e relegando la storia in un angolo di mediocritÓ. Pi¨ un'occasione sbagliata che un buon film.
I gusti di Redeyes (Drammatico - Fantascienza - Thriller)

Rambo90 28/5/18 23:14 - 5369 commenti

Buon film di Netflix, che sfrutta a fondo la coppia Santamaria/Giallini costruendo per loro personaggi ad hoc, che si muovono in un lavoro poco sfruttato dalla nostra cinematografia e che regala sia momenti ironici che altri amarissimi. Certo i dialoghi a volte sono di seconda mano e le svolte sicuramente prevedibili, ma il ritmo Ŕ sostenuto e i due protagonisti danno il meglio di loro, con Giallini in particolare perfettamente a suo agio nello spostarsi dal canagliesco a improvvisi slanci di generositÓ. Da vedere.
I gusti di Rambo90 (Azione - Musicale - Western)

Rufus68 19/8/18 15:32 - 2129 commenti

Prima parte godibile con un Giallini-pittima di notevole livello carognesco (Santamaria lo segue a ruota, ma con fatica). Poi lo sviluppo drammaturgico si fa banale e poco credibile (il professore, i travagli buonisti) e affiora una superficialitÓ furbesca in alcune scelte (musica sacra e Cop Shoot Cop? Mah...). Da apprezzare, invece, la confezione del prodotto che rigetta ogni provincialismo cercando di gettare una breve luce sulla societÓ attuale. Uno sforzo incompiuto.
I gusti di Rufus68 (Drammatico - Fantascienza - Horror)

Paulaster 1/6/18 9:53 - 1948 commenti

Disoccupato oppresso dai debiti lavorerÓ per il suo creditore. Idea del recupero crediti interessante ma resa piatta da una ripetitivitÓ degli eventi (in pratica non va mai storto niente). Scarso scavo psicologico dei protagonisti (Giallini Ŕ meglio quando Ŕ bieco e Santamaria interpreta il ruolo del solitario con minima crisi di coscienza). Regýa con poche idee e uso (sempre lo stesso) di musica sacra. Finale scialbo con aggancio religioso.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La faccia della cameriera quando gli racconta del lavoro che fa.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Jandileida 11/5/18 18:26 - 1063 commenti

Un po' disomogeneo: se piace l'idea di raccontare l'Italia indurita e incarognita dalla crisi, meno centrata pare la storia che dopo un buon inizio finisce per avvinghiarsi non solo su se stessa ma anche sulla preannunciata e preannunciabile catarsi di Santamaria (che detto tra noi indossa sempre la stessa faccia). Giallini invece Ŕ ormai una sicurezza del cinema italiano. Personaggi secondari senza troppo spessore che finiscono per fungere da meri riempitivi. La Netflix all'italiana resta ancora ben lontana dal centrare il filmone.
I gusti di Jandileida (Azione - Drammatico - Guerra)

Muttl19741 3/10/18 23:03 - 35 commenti

Un film sulla miseria umana, materiale e morale, che solleva un quesito: quanto riusciamo a sopportare le pi¨ tremende ingiustizie pur di salvarci la pelle? La vittima in poco tempo impara per necessitÓ a diventare carnefice fino a perdere la propria umanitÓ. Rimane una flebile speranza di redenzione, pagata a un prezzo piuttosto alto. Bravo e spietato Giallini, ottimo anche Santamaria: nel suo sguardo poco centrato e nella sua goffa postura risiede lo smarrimento di un'anima che si sta suo malgrado perdendo.
I gusti di Muttl19741 (Commedia - Drammatico - Giallo)