Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ROCK OF AGES

All'interno del forum, per questo film:
Rock of ages
Titolo originale:Rock of Ages
Dati:Anno: 2012Genere: musicale (colore)
Regia:Adam Shankman
Cast:Diego Boneta, Julianne Hough, Tom Cruise, Alec Baldwin, Russell Brand, Erica Frene, Bryan Cranston, Catherine Zeta-Jones, Paul Giamatti, Malin Akerman, Mary J. Blige
Visite:657
Filmati:
M. MJ DAVINOTTI JR: MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 15
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 25/6/12 DAL BENEMERITO DUSSO POI DAVINOTTATO IL GIORNO 17/7/12
Ancora un successo di Broadway trasferito su grande schermo. Questa volta il tema sono gli anni Ottanta e tutta la musica tipicamente american-rock del tempo (quella che gli specialisti definiscono col termine di Aor, ovvero Adult Oriented Rock). Basta scegliere qualche classico dell'epoca e difficilmente si sbaglia: melodie e riff trascinanti, classici senza tempo che non perdono di fascino se reinterpretati perché ormai sedimentati nella memoria di molti (soprattutto in America). Attorno a tutto questo la storia di lui e lei, aspiranti cantanti in cerca di successo a Hollywood, lavoranti nel locale più rock di Los Angeles ovvero il Bourbon, gestito dall'ineffabile Alec Baldwin. In occasione dell'ultimo concerto degli Arsenal (la band di Stacee Jaxx/Tom Cruise), da svolgersi proprio lì, c'è fermento anche nel mondo politico, in cui una first lady anti-rock (Catherine Zeta-Jones) sogna di far chiudere il locale e di ripulire il boulevard una volta per tutte. Non un solo protagonista quindi, perché se è vero che la coppia giovane è quella attorno a cui sembra ruotare la storia, è innegabile che anche le vicissitudini della star alcolizzata (Tom Cruise) rivestono una parte importante, così come la figura del di lui manager (Paul Giamatti). Bravo Cruise a gigioneggiare come imposto dal ruolo, tanto che alla fine il vero polo d'attrazione risulta essere lui. Assieme alla musica, naturalmente, visto che di musical in piena regola si tratta. I testi dei tanti pezzi rock che si ascoltano (cover di classicissimi firmati Reo Speedwagon, Journey, Bon Jovi, Def Leppard, Poison, Foreigner e via dicendo) diventano parte integrante della storia (per quanto possibile e non senza alcune forzature), improvvise aperture melodiche a supporto di una sceneggiatura a dire il vero non certo esaltante: lasciando anche perdere la scelta non impeccabile dei pezzi (nel decennio di riferimento c'erano ben altri titoli da sfruttare), a colpire negativamente è il rapporto tra i due giovani, davvero di plastica, scontato fino all'ultimo, impostato così anche volontariamente ma con scarsi risultati. Quando dallo schermo latitano per un po' la musica o l'istrionismo di Cruise il film affonda, a dimostrazione di un plot rabberciato e pretestuoso, e va detto che non tutte le cover cantate dagli attori colpiscono nel segno: Cruise funziona quando rifà i Bon Jovi di "Wanted dead or alive", ma la sua voce stridula danneggia invece pesantemente i Foreigner di "I want to know what love is". Da dimenticare la coppia Alec Baldwin/Russel Brand alle prese con "I can't fight this feeling" dei Reo Speedwagon mentre molto meglio va quando a rifare i pezzi c'è il giovane Diego Boneta (notevoli le cover di "I love rock'n roll" di Joan Jett o di "I wanna rock" dei Twisted Sister). Ma forse la palma della miglior reinterpretazione va sorprendentemente alla Zeta Jones, che in chiesa rifà con convinzione e tanta carica "Hit me with your best shot" di Pat Benatar: un bell'esempio di coreografie azzeccate e montaggio che segue alla grande i movimenti del corpo di ballo. Divertenti l'intervista a uno stonatissimo Stacee Jaxx e l'uscita sul palco del Bourbon di Boneta in versione boy band (prima di riconventirsi, spinto dalla platea, al rock dei Journey di "Don't stop believin"), ma per sfruttare bene la carica di pezzi potenzialmente perfetti per coinvolgere ci voleva una migliore integrazione degli stessi nella storia e una fantasia superiore nelle coreografie. Per questo il film può dirsi riuscito a metà: ogni tanto sa essere discretamente spiritoso (ma anche qui si poteva fare di più), trascinante, ma la regia di Shankman aveva il dovere di essere più elettrizzata e spigliata.
il DAVINOTTI

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione

ORDINA COMMENTI PER:

Galbo 5/8/13 20:25 - 10728 commenti

Una rievocazione nostalgica deglì anni '80, il cui "perno" risiede nell'interpretazione di Tom Cruise nei panni di una rock star. L'attore caratterizza il film con la sua ottima interpretazione, nobilitando una pellicola per il resto mediocre. La storiella d'amore di sfondo è infatti scipita e interpretata da due attori dalla scarsa personalità. Anche la regia, affidata ad un mestierante come Shankman, è alquanto anonima.
I gusti di Galbo (Commedia - Drammatico)

Magnetti 25/9/13 21:03 - 1103 commenti

Il musical proprio non è il mio genere, ma in questo caso ho fatto un'eccezione. Non è male in fondo. L'atmosfera anni '80 (100% americana) è azzeccata e le musiche coinvolgenti. Sono proprio le parti musicate le migliori insieme a quelle in cui appare la guest star Tom Cruise che si diverte e diverte senza uscire dai binari fino a diventare spassoso in alcune parti. Azzeccato il personaggio di Alec Baldwin.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La divertente esibizione della new boy band con a capo il protagonista (ex rokkettaro) di fronte a un perplesso pubblico affamato di rock.
I gusti di Magnetti (Animali assassini - Avventura - Horror)

Mco 14/10/13 13:42 - 2010 commenti

Chi scrive non ama di certo il genere ma, in questa occasione, si è dovuto ricredere. Ritmo forsennato e musica piacevolissima accompagnano lo spettatore in questa storia d'amore che poi è anche una storia di vita. Cruise mostra ancora una volta la sua valenza poliedrica e si conquista la scena in più di un'occasione. Simpatico anche l'imbolsito Baldwin. Per tutti una buona miscela tra commedia e dramma, in salsa musical.
I gusti di Mco (Animali assassini - Giallo - Horror)

Enzus79 20/7/13 16:10 - 1540 commenti

Trasposizione cinematografica di un musical di Broadway che onestamente non ho amato. Detto che la storia che fa da sottofondo alle canzoni è terribile, non convincono i due personaggi principali che, forse, sono troppo giovani. Simpatici Baldwin e Giamatti.
I gusti di Enzus79 (Fantascienza - Gangster - Poliziesco)

Nando 2/9/13 10:27 - 3223 commenti

Tratto da un musical di successo il film affascina con le sue musiche rock americane anni 80 nonostante la storiella d'amore sia abbastanza scontata. Cruise convince appieno come rockstar bella e dannata, i due protagonisti, lievemente imberbi, mostrano buone doti canore e la Zeta-Jones appare trasformista al punto giusto. Apprezzabile.
I gusti di Nando (Commedia - Horror - Poliziesco)

Piero68 5/9/13 14:48 - 2526 commenti

Sarà che non amo i musical, ma io il film l'ho trovato davvero orrendo. Sotto ogni aspetto. Persino la scelta della colonna sonora, che in un musical è appunto tutto, è davvero pessima e, a me che gli ho vissuti, ricorda pochissimo gli anni 80. Eppure sono rockettaro! Boneta e Hough assolutamente insignificanti quando non irritanti, alcuni brani totalmente stravolti, a tratti irriconoscibili, sceneggiatura da film Disney! Insomma, non solo sfigura malamente contro mostri sacri tipo Hair, ma anche nei confronti dei più recenti Chicago e co.
I gusti di Piero68 (Azione - Fantascienza - Poliziesco)

Paulaster 6/10/12 11:46 - 2056 commenti

Più che un’operazione-ricordo si tratta di una discesa negli inferi patinati dell’87, dove l’emblematica scena losangelina cosparse d’edonismo le zazzere, le luci fluo e anche il glam ossigenato che caratterizzò il decennio. Come musical scivola tra un brano e l’altro con un buon adattamento scenografico e si fanno notare le parti della Zeta-Jones e di Mary J Blige. La trama fanciullesca e il clima facilmente festaiolo limano l’impatto visivo, oltre ad alcune canzoni inascoltabili per le mie orecchie rockettare.
I gusti di Paulaster (Commedia - Documentario - Drammatico)

Didda23 17/7/12 17:27 - 2016 commenti

La storia fra i due giovani protagonisti in stile "Cioè" è troppo edulcorata e adolescenziale per attrarre appieno il pubblico "adult" verso il quale è rivolta la pellicola. Justin Theroux, dopo il notevole Tropic Thunder, non scrive una sceneggiatura all'altezza, mentre Shankman isi conferma regista mediocre e privo di originalità. Cruise e Giamatti mostrano un incontenibile divertimento che sfocia nel gigionismo. Trascinanti le musiche. **!

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: L'energia della Zeta-Jones alle prese con una memorabile coreografia.
I gusti di Didda23 (Commedia - Drammatico - Thriller)

Ryo 13/9/16 20:55 - 1800 commenti

Dovrebbe essere un elogio al rock, ma a me è parso semplicemente un'edulcorata storiella d'amore alla High School Musical qualunque, con un rock tamarro, sterotipato ed esasperato al ridicolo. Fanno da contorno le ottime tracce musicali (almeno quello), che utilizzano pietre miliari del rock e heavy componendo simpatici medley. Tutto sommato, prendendolo per quello che è, diverte pure. Non male Tom Cruise alla voce ma... come l'hanno conciato?! Diego Boneta inutile e inadatto per il ruolo, nonostante le ottime doti canore.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scimmia Hey Man; La boy band "The Z-Guyeezz".
I gusti di Ryo (Comico - Fantastico - Horror)

Dusso 25/6/12 10:30 - 1533 commenti

Tanta buona musica (e questo si sapeva), ma anche dal punto di vista comico il film è abbastanza buono, grazie ad attori come Russell Brand. Difficile non farsi trasportare dalle canzoni rock e un pizzico di nostalgia non può mancare. Benino Cruise; la scena da ricordare è il bacio tra lui e la giornalista di Rolling Stones (Malin Akerman)!
I gusti di Dusso (Commedia - Giallo - Poliziesco)

Luchi78 26/9/13 18:13 - 1521 commenti

Non riuscito. A parte l'interpretazione di Tom Cruise, che non riesco a guardare senza morir dal ridere ripensando alla caricatura riproposta a Zelig, il resto è a dir poco imbarazzante. Un plot scritto pensando a una platea che immagina il rock anni '80 come una favoletta colorata e capellona. La scelta dei brani più commerciali, molti dei quali tendenti al pop, dimostra il basso profilo che si è voluto mantenere per questo film. Per finire in bellezza, La voce di Julianne Hough è quanto di più lontano il rock possa concepire.
I gusti di Luchi78 (Comico - Fantastico - Guerra)

Pumpkh75 11/10/13 11:21 - 1133 commenti

Ho delle difficoltà a tollerare i musical, ma questa volta mi sono moderatamente divertito. Il film è ben diretto, con interpretazioni centrate e un'ottima fotografia. Qualche momento eccessivamente sdolcinato turba la visione del fan tipo dell'hard-rock sul quale la produzione ha puntato il mirino; ma il piacere di vedere in immagini canzoni di Def Leppard, Bon Jovi e Whitesnake copre il tutto. Non credo lo rivedrei una seconda volta, ma le delusioni sono altre.
I gusti di Pumpkh75 (Fantastico - Horror - Thriller)

Motorship 3/9/13 17:29 - 567 commenti

Affascinante film, non proprio perfetto, ma con molta buona musica anni 80 e a tratti anche divertente. Certo la storia di per sé è un po' loffia, ma comunque, sarà per la musica o per qualche guizzo del cast (non di tutto), il film si riesce a guardare dall'inizio alla fine tranquillamente. Tom Cruise è in forma, anche se Giamatti mi è sembrato superiore, forse grazie al suo personaggio più riuscito. Non male nemmeno la bellissima Catherine Zeta Jones, mentre Baldwin non mi ha convinto meno. Niente male.
I gusti di Motorship (Comico - Drammatico - Western)

Cloack 77 9/7/12 15:46 - 547 commenti

Rock of ages poggia totalmente sulle spalle di Cruise: Diego Boneta e Julianne Hough sono due bambolotti laccati e superflui (l'unico momento divertente per Boneta è la trasformazione del gruppo in boy band) e sentire cantare dalla ragazzotta "More than words" è una tortura che lo spettatore non merita. Zeta-Jones insopportabile, Giamatti e Baldwin "troppo" comprimari. A salvare la baracca resta lui, Stacee Jaxx, inarrestabile assieme a Chebello, straordinario nell'intervista con Malin Akerman, monumentale nel licenziare il manager.
I gusti di Cloack 77 (Drammatico - Horror - Western)

Ziovania 8/1/13 11:12 - 337 commenti

Il miglior complimento che si può fare a Rock of Ages è di assomigliare poco all'interminabile videoclip solitamente rifilato ai teenager in questo tipo di film. Non che tutto fili a meraviglia (la love story tra Boneta e la Hough, per esempio) ma nel complesso l’intrattenimento è garantito da un regista abile a gestire i numerosi episodi musicali. Trattandosi di rock il risultato è però piuttosto moscio, nonostante un sorprendente Cruise nei panni di una star sul viale del tramonto e Giamatti (il manager). Rock of Ages diverte ma non graffia.
I gusti di Ziovania (Commedia - Documentario - Musicale)