Cerca per genere
Attori/registi più presenti

ATTENTI AL BUFFONE

MEDIA VOTO DEGLI UTENTI: N° COMMENTI PRESENTI: 6
Le impressioni del Davinotti non sono vere critiche ma appunti utili a capire che tipo di film si ha di fronte. Scritte dall'età di 18 anni (vintage e ultra baby vintage collection) su quaderno, per i film che Marcel vede al cinema vengono oggi compilate su pc.

TITOLO INSERITO IL GIORNO 20/12/08 DAL BENEMERITO HOMESICK

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Grande esempio di cinema a detta di:
    Schramm, Ecc.danilo
  • Quello che si dice un buon film a detta di:
    Homesick
  • Mediocre, ma con un suo perché a detta di:
    Lythops
  • Scarso, ma qualcosina da salvare c'è a detta di:
    Alexpi94
  • Gravemente insufficiente! a detta di:
    B. Legnani


ORDINA COMMENTI PER:

B. Legnani 5/7/09 17:38 - 4411 commenti

Micidiale. Apologo pretestuoso con snodi risibili, espresso male, con un interprete sbagliato (Wallach), un Manfredi decente ma che viene a noia, una Melato che non conquista benché si spogli e esterni cartolineschi! Sconcertante, davvero, inno all’elucubrazione mentale, coniugato con metafore svolte in ambiente kitsch, ma un kitsch che non conquista, ma muove al riso o (ahimé più spesso) al tedio. Massacrato (talora con parole e asterischi gentili) da Kezich (che, perfido, cita pure un erroraccio musicale), Morandini, Farinotti e (ça va sans dire) Marco Giusti. Le puttane sono la Gajoni (wow!), la Berté e la Blanc.
I gusti di B. Legnani (Commedia - Giallo - Thriller)

Homesick 20/12/08 18:03 - 5737 commenti

Opera buffa tra malinconia e commedia, che parte dall’abusato tema del marito tradito per giungere all’ennesima satira del Potere, anche clericale. Molti i riferimenti biblici, in particolare alla storia di Davide e Golia: ovvero il semplice e puro di cuore Manfredi contro il riccastro prepotente Wallach. Modesti gli interventi della Melato; vivaci quelli di Scaccia, Innocenti e Scandurra. Reminescenze poeiane nella scena di Wallach e del gatto; a quella dell’orgia partecipano (desnude) la Blanc, la Gajoni e la Bertè. Ritmo sostenuto.
I gusti di Homesick (Giallo - Horror - Western)

Schramm 23/6/16 11:23 - 2260 commenti

Se per fare il tavolo ci vuole il legno e per avere il legno ci vuole l’albero, diremo con parziale tema di smentita che Bevilacqua ha introiettato metà corredo genetico di Salò e metà l’ha data in eredità a d’Agostino. L’apparato cromosomico c’è tutto: la fotosintesi Sesso-Potere, il piacere del male quale griglia di controllo, l’anarchia organizzata della legge diseguale per tutti. Lo si indori di dialoghi che colpiscono come sassaiole palestinesi, dipinti e danze della mdp e del montaggio da deliquio e acting da far impazzire l’estasiometro, con Nino ruggente re della foresta più che mai.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: In sottofinale, il concistorio farsesco col clero. Vale da solo il film.
I gusti di Schramm (Drammatico - Fantastico - Horror)

Lythops 12/4/11 20:46 - 972 commenti

Parabola malconcia sul potere politico-ecclesiastico metaforicamente distrutto da un povero (dal punto di vista finanziario) suonatore di violino. Bevilacqua dirige il film con pochi alti e molti bassi. Come sempre bravo Enzo Cannavale, ma su tutti è da segnalarsi l'ottima prova del gatto Wolfgango Amedeo. Musiche di Ennio Morricone che cerca in ogni modo di dar sostegno ad alcune sequenze (riuscendovi), ma la chiusa finale ("svegliate i vostri cuori addormentati, il Dio dell'amore vi chiama") pare proprio una grossa presa in giro.
I gusti di Lythops (Documentario - Poliziesco - Thriller)

Alexpi94 29/4/18 23:14 - 186 commenti

Strana commedia agrodolce (con diversi risvolti drammatici) che può contare sulla bravura degli ottimi protagonisti (superba la Melato, bravo Manfredi, un po' sopra le righe Wallach), ma tutto ciò non basta a risollevare le sorti di un prodotto eccessivamente lento (che viene subito a noia). Peccato, perché l'idea di partenza non era affatto malvagia e lo scontro sociale tra ex marito e nuovo consorte (in grana) poteva riservare interessanti sorprese. Piacevole la colonna sonora di Morricone.

• MOMENTO O FRASE MEMORABILI: La scena finale in chiesa con protagonista la Melato; Il suadente trio Berté-Gajoni-Blanc.
I gusti di Alexpi94 (Comico - Commedia - Erotico)

Ecc.danilo 22/5/14 19:21 - 18 commenti

Commedia di altissimo livello in cui lo scrittore Bevilacqua dà vita alla figura di un buffone molto riflessivo, con una natura diversa, che non ha nulla da perdere e quindi nulla da chiedere. Interpretato da Manfredi magistralmente. Disseminati qua e là irtuosismi di scrittura, cenni storici sulle divinità e dibattiti che portano riflessioni sulla vita, sulla guerra, sul'anima, la religione.
I gusti di Ecc.danilo (Commedia - Erotico - Sentimentale)