Discussioni su Napoli violenta - Film (1976)

DISCUSSIONE GENERALE

  • Zender • 22/08/13 11:34
    Pianificazione e progetti - 46424 interventi
    Ok, grazie, corretto il commento.
  • Furetto60 • 9/09/13 19:55
    Call center Davinotti - 45 interventi
    Sarò scontato, ma nel vedere il confronto tra le vecchie immagini del Vomero e quelle attuali provo un triste sconforto.
  • John trent • 9/09/13 21:01
    Custode notturno - 523 interventi
    Truculento ebbe a dire:
    Jdelarge scrive nel suo commento che "Lenzi ripropone, dopo Roma a mano armata, il temerario commissario Betti", ma questo è doppiamente errato perchè il commissario di Roma a mano armata è "Leonardo Tanzi", poi riapparso nel sequel "Il cinico, l'infame, il violento".

    Il commissario Betti aveva invece esordito in "Roma violenta", diretto da Girolami e non da Lenzi; per cui il regista non ripropone nessun personaggio identico.


    Esatto. Il commissario Betti nasce con "Roma violenta" di Girolami e Lenzi lo ripropone in "Napoli violenta", semplicemente spostandolo in un'altra città.
    Ecco perchè Girolami riprenderà nuovamente il personaggio di Betti in "Italia a mano armata", e cioè proprio per evitare che altri gli scippassero di nuovo il suo personaggio. Infatti, come profetizzato nel finale di "Roma violenta", in "Italia a mano armata" Betti finisce [SPOILER] ucciso con una sventagliata di mitra alle spalle [FINE SPOILER].
  • Truculento • 17/09/13 16:16
    Disoccupato - 24 interventi
    John trent ebbe a dire:
    Truculento ebbe a dire:
    Jdelarge scrive nel suo commento che "Lenzi ripropone, dopo Roma a mano armata, il temerario commissario Betti", ma questo è doppiamente errato perchè il commissario di Roma a mano armata è "Leonardo Tanzi", poi riapparso nel sequel "Il cinico, l'infame, il violento".

    Il commissario Betti aveva invece esordito in "Roma violenta", diretto da Girolami e non da Lenzi; per cui il regista non ripropone nessun personaggio identico.


    Esatto. Il commissario Betti nasce con "Roma violenta" di Girolami e Lenzi lo ripropone in "Napoli violenta", semplicemente spostandolo in un'altra città.
    Ecco perchè Girolami riprenderà nuovamente il personaggio di Betti in "Italia a mano armata", e cioè proprio per evitare che altri gli scippassero di nuovo il suo personaggio. Infatti, come profetizzato nel finale di "Roma violenta", in "Italia a mano armata" Betti finisce [SPOILER] ucciso con una sventagliata di mitra alle spalle [FINE SPOILER].



    Differenze sostanziali tra i due personaggi di Betti e Tanzi non ce ne sono,nemmeno caratterialmente, lo scarto qualitativo secondo me lo danno più i duetti sarcastici o il feroce antagonismo con Milian nei due film della serie tanziana diretta da Lenzi.
    Betti invece è orfano di quella importante controparte dialettica e alla fine il suo protagonismo risulta un po' più monolitico e bidimensionale.
  • John trent • 21/09/13 10:44
    Custode notturno - 523 interventi
    Truculento ebbe a dire:
    Differenze sostanziali tra i due personaggi di Betti e Tanzi non ce ne sono,nemmeno caratterialmente, lo scarto qualitativo secondo me lo danno più i duetti sarcastici o il feroce antagonismo con Milian nei due film della serie tanziana diretta da Lenzi.
    Betti invece è orfano di quella importante controparte dialettica e alla fine il suo protagonismo risulta un po' più monolitico e bidimensionale.


    Quello che dici è vero ma devi anche considerare che Merli non era poi questo grande attore.
    In fin dei conti i suoi commissari sono tutti molto simili (Betti, Tanzi, Murri, Berni, Olmi) sia caratterialmente sia nella rappresentazione grafica data da Merli sullo schermo.
  • Jax • 21/09/13 15:07
    Galoppino - 52 interventi
    In effetti Maurizio Merli non era un grande attore. Ho anche letto da qualche parte che si era, nella vita privata, completamente identificato con i propri personaggi...
  • Rogerone • 27/11/13 18:15
    Galoppino - 178 interventi
    incredibile, ma mancano i giudizi di due assoluti beniamini del Davinotti !
    Il Gobbo e B.Legnani !
  • B. Legnani • 27/11/13 19:44
    Consigliere - 14726 interventi
    Rogerone ebbe a dire:
    incredibile, ma mancano i giudizi di due assoluti beniamini del Davinotti !
    Il Gobbo e B.Legnani !


    Prima o poi lo vedrò...
  • Rogerone • 28/11/13 19:16
    Galoppino - 178 interventi
    tra l'altro sembra assurdo, ma mancano i giudizi del Gobbo per tutta la trilogia bettiana!

    Sono curiosissimo, spero possano arrivare al più presto
  • Zender • 29/11/13 09:02
    Pianificazione e progetti - 46424 interventi
    Rogerone ebbe a dire:
    tra l'altro sembra assurdo, ma mancano i giudizi del Gobbo per tutta la trilogia bettiana!

    Sono curiosissimo, spero possano arrivare al più presto

    Addirittura assurdo... calma Rogerone, non è che sta scritto che i suddetti debbano vedere o aver visto ogni poliziesco. O magari l'han visto molto tempo fa e giustamente preferiscono rivederlo prima di commentare.
  • Rogerone • 29/11/13 12:51
    Galoppino - 178 interventi
    la mia era un iperbole positiva caro Zender :)
  • Neapolis • 30/11/13 12:37
    Fotocopista - 2702 interventi
    Come noto e come si evince dalla visione del film, Maurizio Merli, nella scena dell'inseguimento sul tetto della funicolare di Montesanto, non fece ricorso ad alcuna controfigura e girò direttamente la rischiosissima scena, in particolare quando si arrampica sul tetto della funicolare in movimento, sotto i cavi dell'alta tensione.
    Ultima modifica: 30/11/13 13:47 da Neapolis
  • Daidae • 4/07/14 13:28
    Compilatore d’emergenza - 1117 interventi
    Neapolis ebbe a dire:
    Come noto e come si evince dalla visione del film, Maurizio Merli, nella scena dell'inseguimento sul tetto della funicolare di Montesanto, non fece ricorso ad alcuna controfigura e girò direttamente la rischiosissima scena, in particolare quando si arrampica sul tetto della funicolare in movimento, sotto i cavi dell'alta tensione.
    Un grande attore,non per niente Lenzi parlando di Napoli violenta dice che si trattava di un attore completo che faceva tutto: recitava,faceva scene spericolate senza controfigura,guidava a 120 km/h
    nel traffico.
  • Squash • 12/09/14 18:50
    Galoppino - 189 interventi
    IL Bowling oltremare era stato aperto nel 1972 ed era uno dei primi impianti italiani con ben 20 piste. La ragione per cui un Bowling così ampio venne aperto per primo in una città del sud Italia era dovuta al fatto che all'epoca la presenza di militari americani in città era cosi sviluppata che garantiva la frequenza di molti potenziali giocatori.
  • Squash • 13/09/14 01:54
    Galoppino - 189 interventi
    Dengus ebbe a dire:
    Ma chi è l'attore che interpreta l'agente Di Cesare, il poliziotto ucciso con la palla da Bowling???




    L'attore e doppiatore Franco Odoardi.
  • Squash • 14/09/14 09:47
    Galoppino - 189 interventi
    John trent ebbe a dire:
    Visibile in una brevissima scena anche l'attore Marzio Honorato (ormai da anni volto noto della fiction "Un posto al sole"), qui in versione baffuta: è un agente speciale con walkie-talkie...

    doppiato da Massimo Giuliani il cartolaio dei ragazzi della 3° C.
  • Squash • 14/09/14 09:49
    Galoppino - 189 interventi
    John trent ebbe a dire:
    Visibile in una brevissima scena anche l'attore Marzio Honorato (ormai da anni volto noto della fiction "Un posto al sole"), qui in versione baffuta: è un agente speciale con walkie-talkie...


    Doppiato da Massimo Giuliani il cartolaio della 3° C.