Lock & stock - Pazzi scatenati

Media utenti
MMJ Davinotti jr
Titolo originale: Lock, stock and two smoking barrels
Anno: 1998
Genere: commedia (colore)
Note: Aka "Lock and stock".
Numero commenti presenti: 17
Papiro: elettronico

LE LOCATION

I COMMENTI

L'IMPRESSIONE DI MARCEL M.J. DAVINOTTI JR. (cos'è?)

Ormai non si contano più gli emuli di Quentin Tarantino, che con LE IENE prima e PULP FICTION poi ha codificato un genere nel quale si sono cimentati decine di registi spesso con poche idee e ansiosi di mettere in scena la violenza e la “vita da gangster” utilizzando uno stile moderno, un montaggio ingegnoso e inquadrature ardite, condendo il tutto con dialoghi ricercati intervallati, qua e là, da qualche frase a effetto e una serie di personaggi magari azzeccati. Guy Ritchie, fra i tanti, è forse il più dotato, a giudicare dalla creatività che si respira in ogni scena. Un cast scelto ottimamente, le storie dei...Leggi tutto vari gruppi di personaggi che si incastrano alla perfezione, un umorismo mai sbracato e un atteggiamento costantemente volto all'innovazione della forma: le musiche, ad esempio, accompagnano le immagini con una grazia e una complementarità rare a trovarsi. A dire la verità non è sempre facile seguire la storia, di una complessità notevole visti i molteplici incroci che la rendono ricca di colpi di scena ma inevitabilmente un po' confusa; per fortuna la sceneggiatura è piuttosto precisa e, stando attenti e memorizzando i nomi e le facce, non ci si sbaglia. Se ci mettiamo in testa che LOCK & STOCK non è, né vuole esserlo, qualcosa di particolarmente originale, ci si può divertire molto, anche perché i personaggi sono tutti ben disegnati, compresi quelli secondari come il barista tenebroso magnificamente interpretato da Sting. Ritchie sbaglia pochissimo e per il finale (“aperto”) si inventa una trovata esilarante, in linea con gli intenti del film. Gran successo in patria (l’Inghilterra) e un imminente sbarco oltreoceano col quasi remake SNATCH, di molto inferiore.
Marcel M.J. Davinotti jr.
Chiudi
TITOLO DAVINOTTATO NEL PASSATO (PRE-2006)
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Magnetti 19/02/07 18:20 - 1103 commenti

I gusti di Magnetti

Film dal ritmo frenetico, ricco di trovate originali e divertenti. La trama (come succede anche in Snatch) è formata da due storie parallele che si intrecciano. Certo che il regista non è Quentin Tarantino e in più è anche un po' furbetto nel fare un prodotto "trendy", comunque originale. Il punto forte del film è la caratterizzazione dei molti personaggi (alcuni attori sono non professionisti) tutti dotati di soprannomi particolari: Soap, Nico il Greco, Barry il Battista, Big Chris etc.

Patrick78 20/01/09 11:12 - 357 commenti

I gusti di Patrick78

"Pulp Fiction" visto al di là della Manica e dal risultato altalenante tra la parodia e l'inutile citazionismo. Sicuramente il film di Ritchie ha delle peculiarità ed è inutile nasconderlo, però si vive troppo di luce altrui e questo purtroppo è un ostacolo quasi insormontabile per un regista che avanzando nella sua carriera ancora non si è mai migliorato ed anzi in alcuni casi ha fatto molto ma molto di peggio. Dialoghi monotoni, situazioni ripetitive e macchiette più che personaggi. Si salva qualcosa tra cui Vinnie Jones. Tarantino è un'altra cosa.

Galbo 20/10/09 07:12 - 11343 commenti

I gusti di Galbo

Sulla falsariga di Snatch, il regista Guy Ritchie dirige una commedia ambientata nel mondo della malavita in cui un gruppo di giovani vuole battere al gioco un pericoloso gangster; si tratta di una sorta di versione londinese ed aggiornata de La stangata. Anche se non si arriva ovviamente ai livelli di quel capolavoro, sono apprezzabili il ritmo frenetico e le trovate che fanno del film una buona occasione di divertimento.

Harrys 1/02/10 23:51 - 681 commenti

I gusti di Harrys

Agglomerato pulpeggiante di tarantiniano richiamo (viene persino citato palesemente Pulp Fiction) piuttosto riuscito, nonostante la pomposa e figheggiante regia di Ritchie, che non amo per niente in quanto totalmente autocompiaciuta. Il film ha dalla sua una sceneggiatura di ferro: notevole l'intreccio che porta i protagonisti a scontrarsi inevitabilmente tra di loro nella mezz'ora finale. Non latitano i caratteristici slang scurrili e i personaggi fatti con lo stampino in questo caso, bisogna ammetterlo, non fanno gridare al clichè. ***

Zutnas 19/10/10 10:24 - 85 commenti

I gusti di Zutnas

Pellicola che fa della sceneggiatura il suo punto di forza e che sta a metà tra il gangster-movie e la commedia degli equivoci. Il succedersi degli eventi è davvero ben architettato, con un intreccio che chiama in causa allo stesso tempo tutti i personaggi. Rispetto al modello di Tarantino (cui si ispira il regista) mancano qui i dialoghi brillanti e i personaggi sono (anche volutamente) ridotti a meri stereotipi. Rimane comunque un film divertente, impreziosito anche dalle belle musiche.

Cotola 21/10/10 23:04 - 7453 commenti

I gusti di Cotola

Fu una piccola sorpresa questa commedia nera che pur strizzando l’occhio a modelli non certo nuovi (nel modo di girare, di raccontare e nel materiale narrativo), era caratterizzata da un ritmo abbastanza alto e da azzeccati tocchi umoristici che lo rendevano gradevole e veloce da seguire. Ritchie faceva sperare bene ma si è poi successivamente perso: forse perché si piace troppo o forse per compiacere sempre e comunque i suoi fan.

Didda23 28/01/11 15:11 - 2282 commenti

I gusti di Didda23

Divertente commedia frenetica diretta da un regista molto in gamba. I dialoghi, le trovate registiche e soprattutto il ritmo rendono l'opera molto gradevole. Il cast è scelto ottimamente (non a caso molti attori saranno riproposti in Snatch). In originale è un'altra cosa, ma devo fare i complimenti ai doppiatori perché hanno fatto un lavoro egregio. Sicuramente da vedere, consigliato a tutti i tipi di palato!

Mickes2 11/06/12 09:11 - 1668 commenti

I gusti di Mickes2

Il miglior Ritchie (che, ahimè, lo so son pessimista, non tornerà più) assieme a Snatch. Irresistibile mescolanza di registri narrativi: si parte dal crime movie sfociando nel gangster a tinte noir, passando per la commedia nerissima a tratti demenziale; il tutto sublimando gli snodi con parentesi pulp e impennate di violenza forsennata che non fanno rimpiangere la Fiction di quell'altro signore. Guizzi registici a go go, caratterizzazione fulgida dei personaggi, intreccio ottimamente gestito e tempi narrativi pressochè perfetti. Sigh sob!

Paulaster 3/09/13 12:12 - 2729 commenti

I gusti di Paulaster

Anticipazione acerba di quello che sarà Snatch, si distingue per l’accoppiata dialoghi-ambientazione. Battute di volgare malavita con un filo di humour british e scene nei bassifondi londinesi dove le sterle illegali pullulano. Ritmo non eccelso ma aiutato da una colonna sonora vivace e dalle felici caratterizzazioni (nota per Vinnie Jones). Ritchie si fa riconoscere con trovate visive quasi a farne un marchio di fabbrica, adatto a chi apprezza lo stile sboccato.

Capannelle 12/10/14 23:22 - 3700 commenti

I gusti di Capannelle

Un notevole incastro di storie e personaggi, che Ritchie sviluppa con ritmo e musiche da par suo pur ispirandosi a situazioni e conciliaboli di tarantiniana memoria. La vivacità e varietà dei personaggi potrebbe dar vita a un album delle figurine di successo e anche se ogni tanto è facile perdere il conto degli incastri non è quello che conta e non pregiudica la bontà di una sceneggiatura ben limata. Menzione per molti dei caratteristi (tra di essi anche uno Sting messo sotto una luce particolare).

Minitina80 17/07/15 03:29 - 2304 commenti

I gusti di Minitina80

Una commedia ben riuscita e dal ritmo frenetico che con il passare dei minuti acquisisce forza per la situazione ingarbugliata e paradossale in cui i protagonisti si ritrovano invischiati. I suoi punti di forza sono molteplici: i dialoghi, i variopinti personaggi, l’ambientazione dei sobborghi inglesi; azzeccato anche il taglio narrativo che aumenta la curiosità per sapere come andrà a finire. Da non perdere.

Pinhead80 3/07/15 17:42 - 3887 commenti

I gusti di Pinhead80

Mettere il piede sull'acceleratore senza staccarlo mai; questa è la sensazione che si prova guardando il film di Ritchie. Tutta una serie di personaggi sballati dà vita a una girandola di situazioni che si fanno via via sempre più grottesche. Le storie si intersecano tra di loro e portano a un finale da consegnare alla storia del cinema. Bello e divertente, non va assolutamente perso.

Piero68 10/07/15 08:52 - 2754 commenti

I gusti di Piero68

Partenza col botto per l'ex di Madonna che bisserà successo e genere due anni dopo con Snatch. Una black-comedy tutta inglese con un cast decisamente noto e in palla in terra della Regina. Intrecci, equivoci, truffe e ammazzamenti. Tutto perfettamente funzionante con un sincrono da far invidia a orologi svizzeri. Statham non era ancora un mattatore ma se la cava egregiamente. Così come Vinnie Jones, volto ormai noto in questi film inglesi. C'è anche Sting a completare il quadretto. Lo consiglio caldamente a chi è stufo di film americani.

Zender 23/11/15 14:41 - 277 commenti

I gusti di Zender

Guy Ritchie esordisce nel lungo con un vorticoso pulp inglese in cui diversi criminali (da soli, in coppia o in gruppo) incrociano i loro destini. Che Ritchie abbia talento è subito evidente, che le facce sian quelle giuste pure (non è da poco portare per la prima volta Statham sullo schermo ma anche Sting barista “duro” è una scoperta). Ritmi accelerati, attenzione richiesta ad alto livello per seguire il caos degli intrecci. Piacevole ironia e lampante derivazione tarantiniana, ma con stile.
MEMORABILE: Lo scontro finale sulle note del sirtaki; Harry l'accetta che uccide a colpi di vibratore (“è l'unica volta in cui si è dimostrato umano”).

Redeyes 8/12/17 18:24 - 2130 commenti

I gusti di Redeyes

Fiction pulp in salsa british per Ritchie, che mostra le sue doti con una sgangherata masnada di criminali al soldo della pecunia ma sopratutto dell'umorismo nero. Proprio alla pellicola tarantiniana deve un po' troppo, ma vuoi per una buona trama vuoi per un bel cast si finisce per divertirsi, anche senza gridare al miracolo. Convincono gli interpreti e il bel groviglio di situazioni assume un senso compiuto e ci piace. Un bel passatempo.

Daniela 4/04/20 11:38 - 9206 commenti

I gusti di Daniela

Fulminante esordio per un regista che avrebbe in seguito alternato film altrettanto brillanti con robe indigeribili. In questa storia ruotante attorno alla necessità di ripagare entro poche ore un grosso debito di gioco, Richie non nasconde i debiti propri con altre famose pellicole come Pulp Fiction, ironicamente citato, ma riesce ugualmente a non apparire meramente derivativo grazie ad una sceneggiatura concentrica ben congegnata, un ritmo senza pause, una colonna sonora tonica, personaggi bizzarri affidati a un cast azzeccato. Divertimento scanzonato condito da tanto humor nero.
MEMORABILE: Il personaggio del "riscuotitore" che gira sempre in compagnia del figlioletto; Il vigile urbano rapito per forza maggiore

Thedude94 30/06/20 17:43 - 536 commenti

I gusti di Thedude94

Divertente e brillante commedia d'azione inglese, ben diretta da Ritchie, con un cast che rende ottimamente l'idea della validità di questa operazione cinematografica. Molto particolari l'utilizzo della fotografia, che cambia a seconda del contesto, e alcuni movimenti di macchina che sono un marchio di fabbrica del regista britannico. Chiaro ed evidente lo stile di scrittura tipico di un certo cinema in voga negli anni '90, reso ancor più interessante dall'ambientazione londinese e dalle situazioni strane che vivono i protagonisti. Promosso.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Gestarsh99 • 26/06/11 12:26
    Scrivano - 14030 interventi
    Disponibile in edizione Blu-Ray Disc dal 28/06/2011 per Cecchi Gori HV.
    Ultima modifica: 23/11/15 09:46 da Zender
  • Curiosità Schramm • 26/07/12 15:22
    Risorse umane - 6703 interventi
    * buona parte del cast è costituito da veri ex-criminali con alcune esperienze attoriali

    (fonte: intervista a Ritchie negli extra del dvd)

    *lock&stock significa annessi e connessi (e non pazzi scatenati)
  • Homevideo Zender • 23/11/15 09:43
    Consigliere - 43514 interventi
    L'edizione bluray della Cecchi Gori (durata 1h47'23") è molto più definita del dvd Cecchi Gori (che aveva il master italiano e durava 1h42'43", in parte perché aveva meno presentazioni e loghi all'inizio) ma ha anche i colori della fotografia del tutto differenti.

    Video bd: Formato sempre 1,85:1 anamorfico
    Audio bd: Italiano DTS-HD Master audio 5.1 e Originale DTS-HD Master audio 5.1

    Minuto 1:06 del dvd (sopra) e 1:41 del bluray (sotto). Si veda il colore molto più alterato e meno naturale, nel master inglese:




    Il quadro, oltre a essere ovviamente molto più definito, acquista anche porzioni d'immagine rispetto al dvd, che tagliava in alcuni casi le teste, come si vede.
    Sopra, il dvd al minuto 2:31, sotto il bluray al minuto 3:09:


    Ultima modifica: 23/11/15 09:45 da Zender
  • Homevideo Didda23 • 23/11/15 15:47
    Comunicazione esterna - 5712 interventi
    Ti dirò, preferisco nettamente la fotografia del dvd (in questo caso).
    Ultima modifica: 23/11/15 15:48 da Didda23
  • Homevideo Zender • 23/11/15 16:53
    Consigliere - 43514 interventi
    Ok, capisco, ma più che altro sarebbe bello sapere quale delle due era la fotografia voluta da Ritchie; e a occhio direi quella ingiallita, visto che è quello il master che penso giri nei paesi anglosassoni.
  • Discussione Raremirko • 13/05/17 21:58
    Addetto riparazione hardware - 3449 interventi
    Francamente, secondo me, un titolo sopravvalutatissimo e non ne capisco neanche il motivo.

    Piatto, intricato e monotono, si salva solo per qualche spunto originale (le carte), per Statham e per Jones, che comunque si vedono poco.

    Molto meglio Snatch.
  • Discussione Raremirko • 13/05/17 22:10
    Addetto riparazione hardware - 3449 interventi
    Fa comunque piacere vedere Sting, nel suo ruolo più famoso assieme a Munchausen a Dune, credo.
  • Discussione Zender • 14/05/17 07:44
    Consigliere - 43514 interventi
    Per quanto è il mio gusto lo trovo nettamente superiore a Snatch: più autentico, divertente, scatenato... Snatch mi è sembrata l'imitazione superflua e "con divi" di quello che era stato questo folgorante esordio, ancor più influenzata da Tarantino al punto di scomparire.
  • Discussione Raremirko • 16/05/17 02:41
    Addetto riparazione hardware - 3449 interventi
    A me non è piaciuto Zender, c'è poco da dire; rispetto ciò che dici, ma non lo condivido.
  • Discussione Zender • 16/05/17 07:38
    Consigliere - 43514 interventi
    Infatti nemmeno serviva, l'ultimo post. Era evidente che a te non era piaciuto e ci mancherebbe che non rispettassi il giudizio di altri :)