Discussioni su Mad god - Film d'animazione (2021)

  • TITOLO INSERITO IL GIORNO 19/02/22 DAL BENEMERITO SCHRAMM
  • Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
  • Capolavoro assoluto (e ce ne sono pochi!):
    Schramm, Magerehein
  • Grande esempio di cinema:
    Anthonyvm, Teddy
  • Davvero notevole!:
    Herrkinski, Rebis
  • Quello che si dice un buon film:
    Kinodrop

DISCUSSIONE GENERALE

9 post
  • Se ti va di discutere di questo film e leggi ancora solo questa scritta parti pure tu per primo: clicca su RISPONDI, scrivi e invia. Può essere che a qualcuno interessi la tua riflessione e ti risponda a sua volta (ma anche no, noi non possiamo saperlo).
  • Schramm • 19/02/22 15:56
    Scrivano - 7689 interventi
    Quando il massimo dell'estetica e il vertice del degrado vengono dichiarati marito e moglie, il cultore dell'animazione più ultimativamente estrema di rado può soggiacere alla delusione. Anzi. Qua è un indefesso allucinare, come se Dark crystal saltasse per aria e si solarizzasse per poi andare in decomposizione, o come se Servais e Plympton diventassero necrotici o necromani, come se il primo Lynch i Quay bros e Swankmejer precipitassero nei peggiori incubi di Siix Buttgereit Screamerclauz e Spasojevic e venissero svegliati dal fratello mortalmente serio di Kuso.
    I riferimenti più centrati però vanno forse ricercati nella letteratura dove delirio e crudeltà tengono banco e dettano legge (non solo quelli tirati dentro in sede di commento: quanto dormiveglia postpsicotropico di un Moresco o di Peter Sotos!) e nella pittura e nella fotografia più visionarie (quanto Barker e Witkin, cacchio! Oltre gli stessi Barker e Witkin, ricacchio!), ma anche nel teatro di figura più radicalmente allucinato cruento e violento: Nekrosius, prima Fura dels Baus, Societas.

    Per chi scrive e raccomanda (non a tutti e con riserve: l'approccio adesivo alla bassa materia, all'organicità più degradata e alla sfrenata liquoproduzione corporea - un carnevale continuo di cadaverina pus sperma feci vomito sangue viscere cervella usati quasi come colori di una tavolozza pittorica - è talmente frontale e verticale ben oltre il divertissment splatter che i più delicati di stomaco e di spirito difficilmente sopravvivranno oltre il minuto 20), la cosa più esageratamente bella e vertiginosa esperita assieme a St Bernard nei primi ventidue anni di questo secolo.

    I più ardimentosi prendano nota. 
  • Schramm • 19/02/22 21:05
    Scrivano - 7689 interventi
    @zender: il cast non andava cancellato, in quanto vi sono passaggi in cui i veri attori interagiscono con il mondo ricreato in stop motion da tippet
  • Anthonyvm • 19/02/22 22:47
    Scrivano - 808 interventi
    Gran bella segnalazione, Schramm! Serve precisare che mi trovi interessatissimo? Se poi dici pure che è stop-motion mi mandi in estasi.
  • Schramm • 19/02/22 23:30
    Scrivano - 7689 interventi
    Anthonyvm ebbe a dire:
    Gran bella segnalazione, Schramm! Serve precisare che mi trovi interessatissimo? Se poi dici pure che è stop-motion mi mandi in estasi.
    tenuto conto della tua passione per il modus animandi, questo non lo devi assolutamente mancare e anzi, dovrebbe svettare da subito in cima alle tue priorità di visione. anche solo per il suo essere 100% handmade. tutto prodotto artigianalissimo faticosamente e pazientemente realizzato in un arco di circa 30 anni (e si vede a ogni frame) e con una manina santa di kickstarter.
    senza contare che sono 83' di visionarietà apocalittica, depravatissima e sbroccata che leva il fiato. è quello che avrebbe potuto essere il gilliam di brazil o il jeunet/caro di delicatessen bonificati da ogni ironia e in chiave necromisantropico-nichilista. se non andrai in iperuranico visibilio nemmeno con questa sorta di grimdark-side di kuso, non saprei davvero come altro tu possa addivenirci.
    in ogni caso te la vendo così: vatti a compulsare il CV del regista ;)

  • Zender • 20/02/22 08:38
    Capo scrivano - 47891 interventi
    Schramm ebbe a dire:
    @zender: il cast non andava cancellato, in quanto vi sono passaggi in cui i veri attori interagiscono con il mondo ricreato in stop motion da tippet
    Non l'avevo cancellato io Schramm... Non capisco. Forse il fatto di aver messo animazione l'ha tolto in automatico, non so. Comunque l'ho rimesso e aggiunto nelle note quel che hai scritto qui sopra.

    Ultima modifica: 20/02/22 08:40 da Zender
  • Kanon • 20/02/22 19:05
    Fotocopista - 834 interventi
    Ringraziando Schramm per la segnalazione di quest'opera, devo -ahimè- ammettere che essa mi ha colpito sì, ma non totalmente.
    Dividendola sommariamente in 3 parti, direi che la prima mezz'ora è stupenda, la seconda molto bella (in calando) e la terza -pur sempre notevole- molto piacevole ma con una chiusura -per me- un po' di maniera.
    Paradossalmente -e sempre per i miei gusti- più Tippett cerca di dare un senso all'opera e più si affloscia.
  • Schramm • 20/02/22 22:28
    Scrivano - 7689 interventi
    Kanon ebbe a dire:
    Tippett cerca di dare un senso all'opera e più si affloscia.
    indiscutibile risonanza orwelliana a parte, a me è invece parso che il senso si perde per strada man mano che avanza in nome della pura sensorialità. non credo proprio che a tippett interessi granché irreggimentare la visione in un significato.
    in his own words: “La forma finale di Mad God non è il film in sé, ma il ricordo dopo che l’hai guardato. È il portarti in quel momento, subito dopo che ti sei svegliato da un sogno, paralizzato, mentre esplori i frammenti della tua mente primordiale prima che ritornino nelle ombre. Quello è il momento che conta. Mad God è solo un modo per fartici arrivare”

  • Bubobubo • 21/02/22 17:14
    Archivista in seconda - 271 interventi
    Cinque palle!! Che segnalazione coi fiocchi schramm, grazie!
  • Mco • 28/02/22 18:22
    Risorse umane - 9970 interventi
    Schramm ebbe a dire:
    Quando il massimo dell'estetica e il vertice del degrado vengono dichiarati marito e moglie, il cultore dell'animazione più ultimativamente estrema di rado può soggiacere alla delusione. Anzi. Qua è un indefesso allucinare, come se Dark crystal saltasse per aria e si solarizzasse per poi andare in decomposizione, o come se Servais e Plympton diventassero necrotici o necromani, come se il primo Lynch i Quay bros e Swankmejer precipitassero nei peggiori incubi di Siix Buttgereit Screamerclauz e Spasojevic e venissero svegliati dal fratello mortalmente serio di Kuso.
    I riferimenti più centrati però vanno forse ricercati nella letteratura dove delirio e crudeltà tengono banco e dettano legge (non solo quelli tirati dentro in sede di commento: quanto dormiveglia postpsicotropico di un Moresco o di Peter Sotos!) e nella pittura e nella fotografia più visionarie (quanto Barker e Witkin, cacchio! Oltre gli stessi Barker e Witkin, ricacchio!), ma anche nel teatro di figura più radicalmente allucinato cruento e violento: Nekrosius, prima Fura dels Baus, Societas.

    Per chi scrive e raccomanda (non a tutti e con riserve: l'approccio adesivo alla bassa materia, all'organicità più degradata e alla sfrenata liquoproduzione corporea - un carnevale continuo di cadaverina pus sperma feci vomito sangue viscere cervella usati quasi come colori di una tavolozza pittorica - è talmente frontale e verticale ben oltre il divertissment splatter che i più delicati di stomaco e di spirito difficilmente sopravvivranno oltre il minuto 20), la cosa più esageratamente bella e vertiginosa esperita assieme a St Bernard nei primi ventidue anni di questo secolo.

    I più ardimentosi prendano nota. 
    Grazie Schramm.

    Ultima modifica: 1/03/22 08:41 da Zender