Un amore sopra le righe

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 2/05/20 DAL BENEMERITO DANIELA
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Daniela 2/05/20 16:22 - 9100 commenti

I gusti di Daniela

Al funerale di un celebre scrittore, la moglie racconta ad un giornalista la storia di un rapporto lungo 45 e punteggiato da momenti esaltanti ma anche litigi, rimpianti, tradimenti, abbandoni... Brillante esordio alla regia per Bedos, in cui, come nel film successivo, a risaltare è soprattutto la sceneggiatura, scritta insieme alla compagna Tillier, calibratissima nell'alternanza dei toni dall'ironico al sentimentale. Valida la prova degli interpreti, bello l'epilogo con un risvolto a sorpresa che anticipa quello di un film statunitense (non si può dire quale senza spoilerare).
MEMORABILE: Lo scrittore narciso va a far visita al suo psiconalista moribondo in ospedale; Ad occhi bendati sul ciglio della scogliera di Etretat

Paulaster 8/06/20 10:36 - 2681 commenti

I gusti di Paulaster

Il giorno del funerale di uno scrittore la moglie racconta la vita del defunto a un giornalista. Sceneggiatura cronologica in capitoli che descrive anche i cambiamenti sociopolitici francesi. Prima parte brillante, specie nei dialoghi, diviene solo descrittiva nel prosieguo. Il ruolo del protagonista scrittore ha qualche ombra dato che viene accomunato a Philip Roth (!): dapprima sembra vacuo, poi volge al complessato. Anche qualche momento matrimoniale è un po' forzato. Discreta chiusura. Regia che si affida prevalentemente al montaggio.
MEMORABILE: La cena di Natale; La madre che spara al cane; Il gigolo a letto; Gli insulti della figlia.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Daniela • 2/05/20 16:29
    Consigliere massimo - 5017 interventi
    E' il film d'esordio registico per Nicholas Besos, già attivo come drammaturgo. Consigliato soprattutto a chi ha apprezzato il bellissimo La belle epoque, diretto un paio di anni dopo.
  • Discussione Didda23 • 2/05/20 17:30
    Comunicazione esterna - 5713 interventi
    Grazie mille!
  • Discussione Digital • 2/05/20 18:05
    Segretario - 3009 interventi
    Me lo segno, grazie!