The Big White

Media utenti
Titolo originale: The Big White
Anno: 2005
Genere: commedia (colore)
Regia: Mark Mylod
Numero commenti presenti: 10

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 14/11/07 DAL BENEMERITO STUBBY
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Stubby 14/11/07 22:11 - 1147 commenti

I gusti di Stubby

Commedia a forti tinte nere interpretata da un grande Robin Williams. Il tutto ruota attorno ad una assicurazione sulla vita ed a un cadavere trovato per caso che può tornar utile per la riscossione della polizza. Ottima anche l'interpretazione degli altri attori, soprattutto il buon Woody Harrelson (sempre gradito, da parte mia). Buon prodotto.

Mascherato 9/06/08 23:53 - 583 commenti

I gusti di Mascherato

Ciò che manca a The Big White per lasciare il segno è il coraggio di andare fino in fondo. L'opera seconda di Mark Mylod (la prima è Ali G Indahouse) è troppo poco commedia nera, troppo poco bizzarra (non è certo sufficiente una stralunata Holly Hunter), troppo poco coeniana (i due killer sono cloni anodini di quelli di Fargo). Alla fin fine il personaggio meglio delineato (e più riuscito) è quello dell'assicuratore Ted, interpretato da Giovanni Ribisi, un uomo accecato da una magnifica ossessione: lo svelamento di una (sola) truffa.

Galbo 9/02/09 13:29 - 11343 commenti

I gusti di Galbo

Discreta black comedy, poco apprezzata da pubblico e critca e fortemente debitrice a Fargo, capolavoro dei fratelli Coen con il quale condivide l'ambientazione "glaciale". Il film è caratterizzato da una discreta sceneggiatura e da un andamento apparentemente schizofrenico ma piuttosto divertente. Discreta la regia e buona l'intepretazione del cast. Da recuperare.

Pigro 5/02/09 08:44 - 7728 commenti

I gusti di Pigro

Scopre un cadavere abbandonato e lo spaccia per quello del fratello scomparso per incassare l'assicurazione sulla vita. Curiosa commedia nera fortemente debitrice di Fargo, che alla bizzarria dei Coen aggiunge qualche pizzico di surreale tenerezza sentimentale nell'amore del protagonista per la moglie malata della sindrome di Tourette (ottimi Williams e Hunter). Il film è arguto, divertente e senza paludamenti, anche se rimane in superficie rispetto - per esempio - proprio ai Coen.

Daniela 26/07/10 10:01 - 9201 commenti

I gusti di Daniela

Commedia nera innevata: inevitabile il confronto con Fargo, del resto espressamente richiamato nelle figure dei due killers pasticcioni. Confronto perso, ma senza demerito, dato che l'ambientazione è suggestiva, l'intrigata vicenda condotta in modo tale da tener desta l'attenzione, i personaggi si fanno ricordare (in particolare, la moglie afflitta dalla sindrome di Tourette e l'assicuratore testardo), il cast è più che valido, compreso un insolidamente contenuto Williams (non è invece contenuto per nulla, per fortuna, Woody fuori di testa).

Toporosso 1/08/14 13:32 - 77 commenti

I gusti di Toporosso

Black comedy tutt'altro che memorabile fortemente influenzata da Fargo dei fratelli Coen, da cui rimane, tuttavia, assai lontana nei risultati. Cast di buon livello, anche se Robin Williams, oramai piuttosto statico e monocorde, fa rimpiangere amaramente il se stesso dei bei tempi andati. Plot con evidenti problemi di omogeneità: a passo di corsa nella prima parte, si impantana considerevolmente nella seconda. Colonna sonora non disprezzabile, ma decisamente invasiva. Paesaggi innevati molto suggestivi.

Festo! 28/12/18 17:46 - 78 commenti

I gusti di Festo!

Il buon cast riesce in parte a rimediare a una sceneggiatura non troppo originale, che quasi vuole essere il contraltare ridicolo di Fargo e in fin dei conti prevedibile. Cattura l'attenzione Holly Hunter (ottimamente doppiata da Cinzia de Carolis), che sprigiona letteralmente frizzantezza e il povero Giovanni Ribisi che si becca un esaurimento nervoso. A parte questo, non c'è però altro: la pellicola si fa guardare, ma non lascia affatto il segno; inoltre, dopo la visione rimangono alcune domande in sospeso. Mediocre, niente di più.
MEMORABILE: Giovanni Ribisi che sbotta dinnanzi alla "frase da cioccolatino" di Robin Williams.

Rambo90 16/09/19 16:39 - 6316 commenti

I gusti di Rambo90

Gradevole black comedy, interpreata da un Williams misurato ma aderente al personaggio e da uno stuolo di ottimi attori impiegati sapientemente (su tutti la vivace Hunter e un Harrelson sbroccato). L'intreccio regala discrete risate e il ritmo tiene bene fino al finale, forse un po' troppo conciliatorio ma non disprezzabile. Ben rese le splendide ambientazioni ghiacciate, con un paio di campi lunghi notevoli. Buono.

Puppigallo 28/01/20 18:16 - 4496 commenti

I gusti di Puppigallo

Una sorta di riFargo, ma con una sua dignità. La pellicola non ha grandi guizzi e non tutto funziona. Ma per merito degli attori (un Williams in palla, come anche la moglie esaurita e fuori controllo e colui che tenta di smascherarlo), lo si segue senza troppa fatica, attendendo il prossimo sviluppo di una vicenda piuttosto singolare, più comica che tragica e quasi demenziale. Nel complesso, non male, grazie anche alla gelida ambientazione.
MEMORABILE: Il dialogo tra la protagonista, con la tourette, e il bambino; Williams spalma di grasso e imbottisce di carne il cadavere per farlo divorare.

Kinodrop 26/03/20 19:55 - 1456 commenti

I gusti di Kinodrop

Per intascare una grossa assicurazione inscena la morte accidentale del fratello scomparso, ma un fanatico perito intuisce e gli sta col fiato sul collo. Una storia un po' bizzarra e un po' tragica tra il biancore delle nevi perenni dell'Alaska, con protagonisti altrettanto singolari che animano una catena di cause ed effetti che però non trovano una giusta proporzione; perciò si oscilla tra il macchiettistico (i due killer), il sentimentale (i due coniugi) e il grottesco (il fratello). Cast di rilievo, singolare Hunter.
MEMORABILE: La moglie svalvolata; Il cadavere "acconciato" per i lupi; Il fratello fuori di testa; L'inseguimento fra le nevi.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.