The beach bum - Una vita in fumo - Film (2019)

The beach bum - Una vita in fumo
Lo trovi su

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 9/06/19 DAL BENEMERITO HERRKINSKI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Herrkinski 9/06/19 23:00 - 8112 commenti

I gusti di Herrkinski

McConaughey in un personaggio che pare un incrocio tra Bukowski e il rapper texano Riff Raff, a creare un cliché white trash che potrà ispirare solo simpatia o scherno senza alcuna via di mezzo. Korine come spesso ha fatto non punta tanto a un plot compiuto quanto a rappresentare un ideale di libertà e mancanza di coscienza in una Florida da cartolina imbevuta di alcol e droghe varie; per un po' le scorribande di Moondog divertono ma alla fine non si va a parare da nessuna parte. Gradevole per una serata tra amici ubriachi/strafatti, ma tant'è.

Bubobubo 5/07/19 12:48 - 1847 commenti

I gusti di Bubobubo

Vita e (dis)avventure di un detestabile poetastro post-hippy consacrato al carpe diem allucinatorio: la trama è davvero tutta qui. Il film è vuoto, narra il nulla e pontifica sul niente, un'enorme vetrina scintillante di nessuna consistenza, senza nemmeno una giustificazione metodologica. Moondog-McConaughey, sorta di ibrido fra Drugo e Raoul Duke, non è nemmeno il personaggio peggiore del lotto. Dopo mezz'ora si è tentati di dare forfeit.
MEMORABILE: L'incidente in macchina.

Paulaster 10/07/19 09:57 - 4419 commenti

I gusti di Paulaster

Ordinaria vita da sballato per un poeta delle isole Keys. Personaggio che vive col "carpe diem" come principio, succhiando il midollo da una vita senza freni. Alla lunga però ogni festa diventa noiosa e per variare vengono infilati momenti grotteschi (la gita, il bagno coi poveracci) o di divertimento festaiolo (ben rappresentata la vita notturna di Miami). Protagonista con qualche buono momento, ma non riesce a diventare icona come Lebowski o maledetto alla Baudelaire; discreto Jonah Hill.
MEMORABILE: La bottigliata in testa per rubare i soldi; Il joint al funerale; La gita in barca tra gli squali; Il vecchio reading in tv.

Areknames 3/06/21 16:28 - 47 commenti

I gusti di Areknames

Il talento di Korine nel creare un flusso di immagini e musica che va oltre il tempo del racconto emerge anche in questo film ma, per la prima volta, il lavoro sembra riproporre un po' stancamente quanto già visto altrove, ad esempio nell'antecedente Spring Breakers. I dialoghi e i personaggi sono riusciti, ma la vicenda procede verso i binari della prevedibilità. Alcune situazioni sono poi troppo grottesche, quasi demenziali - la gita in barca a caccia di delfini con il capitano interpretato da Martin Lawrence -, finendo per far perdere verità alla parabola del protagonista Moondog.

Harmony Korine HA DIRETTO ANCHE...

Spazio vuotoLocandina GummoSpazio vuotoLocandina Julien Donkey BoySpazio vuotoLocandina Trash humpersSpazio vuotoLocandina Spring breakers - Una vacanza da sballo
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.
  • Discussione Bubobubo • 6/07/19 17:30
    Archivista in seconda - 271 interventi
    Zender, nessuna polemica, ma solo per capire: l'epiteto al cinema di Korine era così grave da rendere necessario l'editing? Usai grossomodo le stesse parole l'anno scorso per Gummo, ma lì non mi fu corretto niente. Grazie.
  • Discussione Zender • 7/07/19 08:52
    Capo scrivano - 47787 interventi
    Sì, il principio è quello di attaccare il film se si vuole ma non le persone, come scritto nel modulo di compilazione dei commenti. Quindi puoi dire benissimo che il film è vuoto, un bluff eccetera ma non che l'intera opera del regista (e di conseguenza lui come "artista") lo è.
    Ultima modifica: 7/07/19 08:52 da Zender
  • Discussione Schramm • 7/07/19 16:37
    Scrivano - 7694 interventi
    ...e quindi se X utente trova che l'intero operato del regista è un disastro su tutta la linea e che X autore non ne azzecca una (e ben sappiamo che esistono gli impenitenti zero in profitto), che fa, non può dirlo e non commenta?!
  • Discussione Bubobubo • 8/07/19 11:41
    Archivista in seconda - 271 interventi
    Ok, ti ringrazio.
    Solo per chiarire, mi lascia solo un po' perplesso l'equazione prodotto artistico = persona, che non solo non mi ha mai sfiorato l'anticamera del cervello, ma che ritengo sia sbagliatissima in partenza. Il mio giudizio era relativo al film e, partendo da questo film e da un più generale trend nel corso degli anni che io giudico in tal senso significativo, sulla produzione filmica del regista (un giudizio che, con più o meno gli stessi termini - "bluff" -, avevo appunto già espresso nel commento a Gummo).
  • Discussione Zender • 8/07/19 12:37
    Capo scrivano - 47787 interventi
    Esatto Schramm, non si commenta la carriera di attori e registi (specialmente in negativo) ma il film in sé. Capisco Bubo, però se dai del bluff a un regista dicendo che gira prodotti vuoti e altro che ora non ricordo, se anche l'ho lasciato in passato (e può essere), dai un giudizio pesantemente negativo a una carriera intera, non a un film. Che poi si possa dire qualcosa ok, ma se si insiste troppo no.
    Ultima modifica: 8/07/19 12:41 da Zender
  • Discussione Bubobubo • 8/07/19 14:30
    Archivista in seconda - 271 interventi
    Va bene. Grazie del chiarimento.
  • Discussione Zender • 8/07/19 17:21
    Capo scrivano - 47787 interventi
    Spostata in davibook, Schramm.