La notte del giudizio per sempre - Film (2021)

La notte del giudizio per sempre

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 14/07/21 DAL BENEMERITO RAMBO90
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Rambo90 14/07/21 22:02 - 7175 commenti

I gusti di Rambo90

Ripristinato lo sfogo, una gran parte di cittadini decide che ogni giorno è buono per fare pulizia etnica. Grazie a questa idea piuttosto estrema la saga si rialza un po', tornando con un film che ha almeno un ritmo elevato e presenta qualche interessante quesito morale. I nuovi protagonisti tra l'altro non sono eroi senza macchia (specie Lucas, che parte con non pochi dubbi razziali) e questo rende i loro caratteri meno monodimensionali. Tanta azione e violenza e un finale quasi alla Mad Max. Godibile.

Lupus73 1/08/21 16:35 - 1283 commenti

I gusti di Lupus73

Verrebbe da chiedersi: e se qualcuno non si fermasse quando suona la sirena di fine Sfogo? Questo quarto capitolo risponde alla domanda creando una situazione ad hoc in cui dei ribelli purificatori vogliono continuare "per sempre". Siamo in Texas tra ranch, cowboys, messicani e perfino indiani in un'atmosfera da moderno western. Il film si guarda pur avendo momenti di cedimento e non avendo la stessa fluidità e compattezza dei predecessori, ma poi ci si chiede anche: quanto durerà ancora questa pantomima? Perché l'idea è buona, le realizzazioni anche, ma ormai siamo alla frutta.
MEMORABILE: Dracula al cinema in quello che sembra un "Theatre des Vampires".

Anthonyvm 27/10/21 15:18 - 4163 commenti

I gusti di Anthonyvm

Arrivati al quinto capitolo, sembra che ormai la formula action-survivalista predominante sin dal secondo film non abbia più nulla di nuovo da offrire in termini di sviluppi narrativi. Qui il fulcro tematico è dato dall'immigrazione e dall'ondata di intolleranza di una "certa" fetta della popolazione statunitense, andando così a ispessire le già esplicite allusioni politiche de La prima notte del giudizio. Ragionando nei termini di un'avventura urbana on-the-road (con un'appendice finale dai sentori post-apocalittici alla Mad Max) l'intrattenimento regge, ma il gioco sta stancando.
MEMORABILE: La rivalsa dei lavoratori contro i padroni (e pippone sull'ipocrisia dei rivoltosi); Il cinema; La maschera da teschio con dentatura di proiettili.

Pumpkh75 12/01/22 15:00 - 1538 commenti

I gusti di Pumpkh75

L’incipit texano con yankees, profughi messicani e tensioni sottopelle è il barlume di luce dentro la tenebra in cui ronfa la serie. Passa però troppo poco prima che la notte senza giudizio cali ancora: la purga sposta i confini temporali ma non ne cambia il potere lassativo, il centrale fuggi fuggi caotico è un cucciolo che si mordicchia la coda e solo nel finale si torna a opportuni deserti apocalittici, segno che regia (non malvagia) e produzione sapessero in fondo cosa potesse funzionare e cosa no. Cast come il film stesso: disordinato. Eiaculatio precox di un finto post-atomico.

Rufus68 28/01/22 21:59 - 3602 commenti

I gusti di Rufus68

La novità del primo sfogo ha ormai esaurito la debole carica propulsiva. Il resoconto distopico di un paese dilaniato socialmente e in preda all’anarchia cede il passo a una generica, stravista e rumorosissima sequela di ammazzamenti condita da coprolalie e urlacci assortiti. Sceneggiatori e regista, a corto di idee, cercano di ravvivare confusamente la storia con inserti incongrui (gli assassini mascherati da conigli) che non aggiungono nulla; inoltre hanno la pessima idea di eliminare quasi subito il loro miglior attore (Patton). Ne segue un tedioso disastro.

Pinhead80 14/04/22 10:51 - 4334 commenti

I gusti di Pinhead80

Nonostante la possibilità di utilizzare la storia di partenza per generare dinamiche sempre nuove e interessanti, la saga cinematografica sembra essere arrivata al suo punto di arrivo definitivo. Esaurito l'effetto a sorpresa dei primi capitoli qui si assiste a una sorta di sogno americano al contrario che inneggia al fallimento dell'integrazione e a un ritorno agli stati confederati. Il fatto che si "giochi" sulla linea di confine tra USA e Messico dà ulteriore forza a questo pensiero. Il film non convince mai e pure le scene d'azione sono noiose. Tanto brutto quanto inutile.

Enzus79 1/06/22 10:23 - 2392 commenti

I gusti di Enzus79

Quinto capitolo dedicato allo "sfogo", e sicuramente quello meno riuscito. La trama non convince appieno, con personaggi tutt'altro che empatici. Mancano momenti di vera tensione o suspense: a tratti si cade nella noia. Al contrario buone le scene d'azione: regia efficace di Everardo Gout (che ha sostituito il buon DeMonaco). Discreta la fotografia. Mediocre la colonna sonora.

NELLO STESSO GENERE PUOI TROVARE ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.