Lo trovi su

Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 27/09/22 DAL BENEMERITO HERRKINSKI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Herrkinski 27/09/22 03:10 - 8117 commenti

I gusti di Herrkinski

Un'ottima prova di Pearce nei panni di uno scrittore in rovina, tormentato da un passato misterioso che ci viene rivelato solo nel twist finale; prima bisogna seguire con una certa attenzione gli indizi e gli strani accadimenti che circondano il protagonista tra le strade polverose e assolate della provincia americana (anche se in realtà è girato in Portogallo), in un crescendo di paranoia tutto sommato ben orchestrato, che porta a una risoluzione un po' macchinosa ma nel complesso abbastanza soddisfacente. Si poteva snellire ma si fa comunque seguire con un certo interesse.

Daniela 28/09/22 09:07 - 12670 commenti

I gusti di Daniela

Anni prima ha scritto un romanzo di grande successo che ha ispirato l'autore di una strage. Da allora non ha pubblicato altro, vivendo appartato come un eremita fino a quando un misterioso fan inizia a tempestarlo di lettere e pacchi... Le motivazioni di entrambi ci vengono chiarite solo alla fine di questo thriller paranoico costruito come un puzzle a cui avrebbe giovato una maggiore stringatezza, considerati i troppi passaggi ripetitivi... Nel complesso, si fa seguire con interesse soprattutto grazie alla prova di Pearce, bravo nel reggere la scena nelle sequenze in solitaria.

Rufus68 3/09/23 22:29 - 3844 commenti

I gusti di Rufus68

Un’occasione perduta. Pearce regge con bravura la prima parte definendo brillantemente la figura del misantropo scrittore in disarmo roso dai sensi di colpa. A mano a mano che la rivelazione si fa strada, con uno sviluppo anche interessante (le misteriose voci in tedesco), la storia tende, però, a banalizzarsi situandosi nel solco dell’american thriller più ordinario. Il finale, poi, con le trovatine da Enigmista, stona vistosamente col presente incedere drammatico.

Puppigallo 29/02/24 08:04 - 5279 commenti

I gusti di Puppigallo

Finché Pearce ha a che fare solo col suo passato e con un misterioso fan-stalker, la pellicola regge, soprattutto grazie alla sua interpretazione in un contesto di isolamento forzato. Purtroppo, nel momento in cui inizia a interagire (la "poliziotta") e diventa presto evidente che è stato messo in moto un meccanismo espiatorio ai limiti della fantascienza (l'ultima parte e soprattutto il finale), ecco che il tutto va al di là, risultando troppo poco credibile e rovinando la prima parte, che prometteva piuttosto bene. Si può anche vedere, ma sa di esperimento fuori controllo.
MEMORABILE: Al telefono nella cabina; Il plastico; Lo scopo della vita del prete secondo Dio; Piatto, noioso, mediocre.

Jeremy Davies HA RECITATO ANCHE IN...

Spazio vuotoLocandina Salvate il soldato RyanSpazio vuotoLocandina L'insaziabileSpazio vuotoLocandina SecretarySpazio vuotoLocandina Solaris
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.