La guerra degli Antò

Media utenti
Titolo originale: La guerra degli Antò
Anno: 1999
Genere: commedia (colore)
Note: Il film è tratto dal romanzo di Silvia Ballestra "Il disastro degli Antò".
Lo trovi su

Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 23/06/10 DAL BENEMERITO RUBER
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Ruber 23/06/10 15:17 - 685 commenti

I gusti di Ruber

Film che ha diviso a suo tempo le opinioni; per alcuni è un piccolo cult sullo stile de La capa gira poiché è girato in un piccolo paesino dell'Abruzzo e per la simpatia dei personaggi (i vari fratelli Antò). La mia opinione è leggermente diversa: la simpatia dei personaggi c'è senza discussioni, ma la storia è proprio povera povera; va bene la prima parte in Abruzzo, ma poi la fuga in Olanda fa scadere il film nel patetico e pone il film su un binario morto; il cast di semi sconosciuti è bravo, ma certo ha i suoi limiti.

Vstringer 17/04/11 01:56 - 349 commenti

I gusti di Vstringer

Bizzarro semidocumento d'epoca girato anni dopo l'uscita del libro cult generazionale a cui è relativamente fedele, con un simpatico cast di non professionisti (solo Pistilli diventerà un pallino di Milani), ma anche tutti i vizi della commedia giovanilista italiana anni '90, eccezion fatta per l'ambientazione abruzzese che finisce per essere fresca e insolita. Da vedere solo per provare a rivivere certe atmosfere d'epoca, dalla Bologna dei centri sociali all'Amsterdam da stereotipo italiota, fino al culto della tv verità di Raitre.
MEMORABILE: La puntata di Chi l'ha visto col caos che si scatena sotto gli occhi di una impassibile Raffai.

Derekkk 24/03/14 17:23 - 15 commenti

I gusti di Derekkk

Pellicola divertente, simbolo di un'epoca, la fine degli anni 90, in cui sembrava possibile girare commedie giovanilistiche non banali in grado di fornire anche uno spaccato sociale del nostro paese. Il film è girato solo 15 anni fa, ma pare un'altra epoca, ormai. Comunque simpatica la storia dei punk abruzzesi e molto bravi gli interpreti, con una citazione particolare per Flavio Pistilli e la stella cometa di quegli anni Regina Orioli.
MEMORABILE: Il casino clamoroso durante una puntata di "Chi l'ha visto"!

Fabbiu 30/08/14 17:28 - 2052 commenti

I gusti di Fabbiu

Gli attori sono perlopiù non professionisti e spesso la cosa si nota, i dialoghi il più delle volte improbabili; nonostante tutto risulta simpatico e piacevole specie per come è messa in scena l'idea del punk di provincia disorientato e solo nella grande città, girato bene e con diverse belle trovate; oggi fa rivivere con nostalgia un periodo italiano interessante.

Riccardo Milani HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Buiomega71 • 10/02/22 11:27
    Pianificazione e progetti - 24127 interventi
    È mancata Donatella Raffai
  • Curiosità Zender • 17/02/22 09:32
    Pianificazione e progetti - 45966 interventi
    Un piccolo omaggio a Donatella Raffai (qui nel suo "ruolo" più celebre, per il quale è presente nel film), da poco scomparsa (il 10/2/22). Grazie a Fedemelis per il fotogramma.

    [img size=424]https://www.davinotti.com/images/fbfiles/images59/raffai.jpg[/img]