LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 29/07/08 DAL BENEMERITO MAINENG
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Maineng 30/07/08 02:44 - 100 commenti

I gusti di Maineng

Forse non é la miglior commedia italiana dell'epoca ma l'ho guardata con piacere. Catina é una ragazza acida e altezzosa e solo Pietruccio riuscirà ad ammansirla! Interessante che non si faccia mistero della guerra in corso, l'allarme fa scendere tutti al rifugio. Ho un debole per Lilia Silvi che nella sua carriera artistica ha sempre interpretato ragazze "frizzanti" e, come in questo caso, molto ribelli. Il messaggio é sicuramente molto maschilista: un marito/padrone per calmare l'esuberanza, come dice la canzone finale che ne parla insieme al bastone!
MEMORABILE: Tutti al rifugio dove si aspetta il cessato allarme con una piccola rappresentazione teatrale a sfondo romantico... la cosa mi ha fatto sorridere!

Pigro 14/08/08 09:34 - 7910 commenti

I gusti di Pigro

Capricciosa e antipatica va in sposa a un uomo che cercherà di domarla: è la nota commedia di Shakespeare in una trasposizione a Roma ai giorni nostri (siamo nel 1942). La sceneggiatura di Gherardi e Debenedetti compie un mezzo miracolo, riuscendo a non svilire l’opera originaria e a combinarla con il gusto dell’epoca, anche se poi inevitabilmente rimane tutto nei soliti e prevedibili binari del cinema di quegli anni. Ma gli attori sono proprio bravi, a cominciare dalla frizzante Lilia Silvi, e il film funziona.

Daniela 14/04/19 10:49 - 9640 commenti

I gusti di Daniela

L'"addomesticamento" di una donna indipendente da parte di un marito che la tratta in malo modo per affermare i suoi diritti di maschio sciovinista: difficile che possa gradire un tal soggetto, anche se impreziosito dall'arte del Bardo. Tuttavia, non posso negare che questa trasposizione è garbata e piacevole: merito della peperina Silvi, del sornione Nazzari e di una squadra ben assortita di bravi caratteristi. Curiosa l'ambientazione in piena guerra, con la sdrammatizzazione della stessa ad inconveniente che può riservare simpatiche sorprese.
MEMORABILE: Durante il bombardamento, la rappresentazione teatrale si trasferisce nel rifugio antiaereo

Reeves 14/09/20 14:40 - 218 commenti

I gusti di Reeves

Bella versione contemporanea dell'opera di Shakespeare, tutta giocata sulla recitazione di un Nazzari gigione e di una Lilia Silvi scatenata. L'ambientazione contemporanea tiene anche conto della guerra; si parla di bombardamenti, c'è una sequenza in un rifugio, c'è un'automobile alimentata a legna. Poggioli si conferma abile regista, il ritmo è davvero incalzante.
MEMORABILE: L'automobile a legna; Il castello di Sacrofano che diventa un luogo "da sogno".
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Discussione Reeves • 14/09/20 14:37
    Magazziniere - 183 interventi
    Nel rifugio antiaereo la rappresentazione è la piece Addio, giovinezza! di Camasio e Oxilia, dalla quale Poggioli aveva appena tratto un film di grande successo