Location LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 30/04/17 DAL BENEMERITO HOMESICK
1
1!
2
2!
3
3!
4
4!
5

Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione ( vale mezzo pallino)
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Homesick 30/04/17 08:28 - 5737 commenti

I gusti di Homesick

Le radici della cultura americana e lo spirito del western classico - la famiglia, il lavoro dei contadini in lotta contro le calamità naturali, il sacrificio, la difesa della piccola proprietà - trapiantate negli anni Ottanta delle lobbies e delle speculazioni in un'opera epica, tesa e appassionante, retta da una sceneggiatura fluente e da una regia equilibrata, ed immersa in una fotografia ariosa, particolarmente emozionale nelle sequenze tra il fango del fiume in piena. Gibson e la Spacek incrollabili come i personaggi di un romanzo di Steinbeck; controllatissimo l'"avvoltoio" Glenn.
MEMORABILE: Le famiglie costrette a svendere all'asta le loro proprietà; Il braccio della Spacek intrappolato nella catena del trattore; Il daino; Le inondazioni.

Rambo90 2/09/17 22:47 - 7717 commenti

I gusti di Rambo90

Epopea di agricoltori in perenne lotta con un fiume straripante per le piogge e proprietari terrieri senza scrupoli. Tutto un po' scontato ma diretto e scritto con professionalità, sinceramente commovente in alcuni punti, un po' noioso in altri (soprattutto le parentesi in fabbrica). Convincente Gibson anche se si fa rubare la scena da Sissy Spacek, mentre Glenn è antipatico quanto basta. Ambientazioni curatissime. Buono.

Puppigallo 6/12/21 19:13 - 5319 commenti

I gusti di Puppigallo

Per la serie "che se deve fa pe campà", questa pellicola mostra tutte le difficoltà, che paiono insormontabili, nel coltivare un territorio soggetto a inondazioni siccità e, soprattutto, a speculazioni. Gibson e la Spacek sono in parte, le varie vicissitudini permettono allo spettatore di provare una certa empatia; e l'ambientazione è quella giusta, con contorno di gente semplice, che si sporca le mani, fatica ma non è tutelata. Certo, il finale (la parte dell'inondazione) ha un epilogo quasi favolesco, ma resta un buon film che si segue senza particolari sforzi.
MEMORABILE: Braccio intrappolato; "Prima o poi ci sarà troppa siccità o troppe inondazioni, io posso aspettare" (più avvoltoio di così...).

Mark Rydell HA DIRETTO ANCHE...

Spazio vuotoLocandina Sul lago doratoSpazio vuotoLocandina James Dean - La storia veraSpazio vuotoLocandina I cowboysSpazio vuotoLocandina [1.1] Masters of Science Fiction: Una fuga perfetta
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare l'iscrizione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICHE:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.