I terrificanti delitti degli assassini della Via Morgue

Media utenti
Titolo originale: Murders in the Rue Morgue
Anno: 1971
Genere: horror (colore)
Note: Aka "I terrificanti delitti degli assassini della Rue Morgue".
Numero commenti presenti: 11

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 22/01/10 DAL BENEMERITO CIAVAZZARO
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Ciavazzaro 22/01/10 12:34 - 4758 commenti

I gusti di Ciavazzaro

Vagamente ispirato a Edgar Allan Poe, con protagonista un misterioso individuo sfigurato che si vendica delle persone che lo hanno reso così. Il cast internazionale è davvero ottimo, ma guardatelo nella nuova versione da 98 minuti, rende molto di più. Forse il finale non convince troppo, ma il film è ben realizzato. Da citare la morte sulle giostre, il rasoio.

Von Leppe 16/03/12 14:37 - 1018 commenti

I gusti di Von Leppe

Edgar Allan Poe è solo uno dei tanti ingredienti e spunti per questo thriller-horror al vetriolo, in cui troviamo il celebre teatro del Grand Guinol con rappresantazioni sceniche ben fatte e vaghi riferimenti al fantasma dell'opera. Ottime le immagini degli incubi che tormentano la protagonista, tra psiconalisi e risvolti che ricordano Il pozzo e il pendolo di Corman; in più c'è la componente poliziesca da tipico giallo all'inglese. Nell'insieme è un film per appassionati con una trama non sempre scorrevole, ma dall'atmosfera malefica.

Il Gobbo 16/10/12 14:13 - 3011 commenti

I gusti di Il Gobbo

Pregevole lavoro del bravo Hessler, non immemore del tempo trascorso sul set di De Sade, e che sfrutta con intelligenza locations e atmosfere del grand-guignol: decisamente riuscito. Solide prove di Robards e Celi (doppiato in italiano ma con la sua voce nell'originale inglese). Nel cast c'è anche, visibilissimo in più scene (è uno dei teatranti), Josè Calvo, che però non è accreditato.
MEMORABILE: Lo sfiguramento di Maria Perschy

Myvincent 16/12/12 12:23 - 2520 commenti

I gusti di Myvincent

Col pretesto di Edgar Allan Poe un racconto in bilico fra finzione teatrale e verità, in un clima decadente da Grand Guignol. Delitti al vetriolo si accompagnano ad altre atrocità di vario genere, protraendo il mistero sino alla fine e sospendendone la soluzione. Peccato che il plot sia un po' troppo ingarbugliato e i momenti di interesse spesso disegualmente sparsi. Un ottimo Jason Robards arricchisce il quadro.

Rambo90 22/03/15 17:56 - 6316 commenti

I gusti di Rambo90

Del racconto di Poe ci sono soprattutto le atmosfere, che il regista riesce a ricreare bene, mentre la storia segue un po' troppo il filone della vendetta (richiamando in alcuni punti Il fantasma dell'opera). Non sempre il ritmo scorre liscio e alcuni momenti rislutano oggi datati, ma le interpretazioni di Robards e Lom valgono la visione, insieme alla ricostruzione d'epoca, aiutata da una bella fotografia. Non male.

Undying 9/12/15 22:54 - 3841 commenti

I gusti di Undying

Bellissimo thriller ispirato da un racconto di Poe da una parte e da "Il fantasma dell'Opera" dall'altra. Hessler è qui particolarmente ispirato e mette in scena sequenze di una raffinatezza rara. Il paesaggio autunnale, con relativa caduta di foglie, fa da sfondo a una storia macabra, una torbida vicenda di passione che ritorna dal passato. La bellissima sceneggiatura è avvalorata da un prezioso cast (compreso l'indimenticabile Celi nel ruolo di ispettore) ma a condurre la danza è l'obiettivo della m.d.p., vera protagonista del film.
MEMORABILE: Il sogno premonitore.

Rufus68 24/01/17 21:47 - 3049 commenti

I gusti di Rufus68

Horror solido e dignitoso. Più che dalla novella di Poe, di cui è solo una flebile emanazione, esso trae forza dalla rappresentazione del teatro Guignol e dai temi delle serie criminali di Feuillade, care ai Surrealisti. Le forze basiche in azione (omicidio, vendetta indomabile) sono meritoriamente complicate da inserti onirico-psicologici, insoliti per queste produzioni. Niente d'eccezionale: un passatempo sopra la media del genere, tuttavia. Cast di tutto rispetto, fra cui spicca un cupo Herbert Lom.

Nicola81 2/01/18 20:44 - 1924 commenti

I gusti di Nicola81

Notevole thriller a tinte horror, chiaramente influenzato dal "Fantasma dell'opera" ma che rende omaggio anche a Poe (emblematico il titolo) e soprattutto al teatro Grand Guignol. Il ritmo non è dei più incalzanti, ma la regia è ispirata (Hessler altrove non ha fatto di meglio) e la messa in scena di un'eleganza ineccepibile. Ottimo cast che annovera Robards protagonista d'eccezione, la Kaufmann sua impaurita moglie, un inquietante Lom, Celi sornione ispettore di polizia e la Palmer che appare nei flashback rivelatori.

Anthonyvm 9/07/18 23:19 - 1771 commenti

I gusti di Anthonyvm

Filmetto molto semplice, in stile "fantasma dell'opera" più che Poe, si regge sul buon cast e sulle atmosfere ottocentesche, interessanti e affascinanti. Lo script non è esente da imperfezioni, ma il film riesce comunque a intrattenere lo spettatore meno esigente. Ci sono, purtroppo, alcuni tratti un po' lenti e noiosi e non sarà difficile individuare la sorpresa finale già a metà film. Molto belle le sequenze in teatro durante gli spettacoli e i sogni della giovane attrice, filtrati con un rosso angosciante, forse le sequenze migliori.

Ira72 28/03/19 19:41 - 917 commenti

I gusti di Ira72

Nonostante un ottimo cast e una certa ricercatezza scenografica, il film pare più datato di molti suoi contemporanei e non sembra proprio realizzato negli anni 70 (i primi tre capolavori di Dario Argento appartengono allo stesso periodo e sotterrano pellicole di questo tipo, pur se con diverse ambizioni). Gli effetti orrorifici lasciano parecchio a desiderare, la tensione latita, il ritmo è lento e le incursioni oniriche ripetitive. Decisamente sopravvalutato e invecchiato male.

Noodles 5/07/20 00:01 - 804 commenti

I gusti di Noodles

Film tratto da un racconto di Edgar Allan Poe. È del 1971, quindi non proprio recente, ma sembra girato vent'anni prima da quanto appare datato, sia nel ritmo che nel montaggio. È questo il principale difetto di una pellicola che comunque convince, nelle sue atmosfere e nella recitazione, nonché nella resa del testo di Poe. Ottimo Jason Robards e in generale buono il cast, anche se pure esso sembra partecipare all'invecchiamento precoce ed esagerato di questo film. Peccato, perché sarebbe potuto essere decisamente migliore, ma la sufficienza la strappa e la visione la merita.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Curiosità Ciavazzaro • 23/01/10 11:10
    Vice capo scrivano - 5596 interventi
    Scheda di doppiaggio:

    Emilio Cigoli: Jason Robards
    Michele Kalamera: Herbert Lom
    Lorenza Biella: Christine Kauffman
    Roberto Villa: Adolfo Celi
    Adriana De Roberto: Lilli Palmer
    Luciano Melani: Michael Dunn

    Doppiaggio:SAS
  • Homevideo Ciavazzaro • 24/01/10 11:14
    Vice capo scrivano - 5596 interventi
    Del film esistono 2 versioni.

    La prima distribuita nei cinema è una versione rimaneggiata dalla AIP che dura circa 84 minuti e presenta queste differenze rispetto alla director's cut.

    Le scene degli incubi sono virate in rosso
    La parte di Lilli Palmer viene drasticamente ridotta in fase di montaggio
    e


    SPOILER

    Presenta un assurdo finale nel quale Lom dopo essere morto nuovamente ritorna da Madeleine (si sente solo la sua voce,non viene inquadrato).


    FINE SPOILER


    Negli anni 2000 è riuscita la director's cut più lunga di circa 10 minuti,con le scene degli incubi con colori normali,e con un finale diverso,e migliore a mio avviso.
  • Homevideo Patrick78 • 11/01/12 13:46
    Magazziniere - 546 interventi
    La SINISTER FILM farà uscire il DVD di questo film il 06/03/2012.
  • Discussione Lucius • 16/03/12 21:02
    Scrivano - 8346 interventi
    Ottima location internazionale Von Leppe, complimenti.
  • Discussione Von Leppe • 17/03/12 10:58
    Call center Davinotti - 947 interventi
    Grazie, Lucius.
  • Homevideo Xtron • 10/08/12 17:02
    Servizio caffè - 1829 interventi
    Il dvd Sinister ha una durata di 1h34m06s
    Dal minuto 54 c'è un buco audio di trenta secondi nella traccia italiana...

    Ultima modifica: 10/08/12 17:52 da Zender