I marciapiedi di New York

Media utenti
Titolo originale: Sidewalks of New York
Anno: 2001
Genere: commedia (colore)
Note: Film girato prima dell' 11 settembre, è uno dei pochi, se non l'unico, in cui le torri gemelle non siano state cancellate digitalemente alla sua uscita cinematografica. Ed è così che una semplice commedia sentimentale, grazie al contesto storico, assume altre valenze sociologiche.
Numero commenti presenti: 4

LE LOCATION

I COMMENTI

TITOLO INSERITO IL GIORNO 25/04/07 DAL BENEMERITO G.GODARDI
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

G.Godardi 25/04/07 15:49 - 950 commenti

I gusti di G.Godardi

E' una commedia sentimentale con dialoghi piuttosto audaci (quindi reali) che narra di sei personaggi in cerca... d'amore. Le loro storie si intersecheranno. Burns, attore e regista, dice di essersi ispirato al nostro Amori in città, ma a vedere il film sembra più un clone di Mariti e mogli di Allen, di cui conserva la struttura da finta inchiesta e l'uso smodato della camera a spalla, seppur in maniera meno risolutiva rispetto a quest'ultimo. Abbanstanza divertente, è un film che non dice nulla di nuovo ma lo dice bene, e si lascia seguire fino alla fine.
MEMORABILE: "Viviamo in una città troppo sicura!" sentenzia la Graham a un certo punto del film... ma pochi mesi dopo sarà l'11 Settembre.

Xamini 10/02/08 15:02 - 1000 commenti

I gusti di Xamini

Pellicola dedicata alle nevrosi del sesso e dell'amore in una prospettiva moderna, molto americana. La struttura in parte documentaristica e gli stessi dialoghi - benché privi di una salutare dose di ironia - non possono non rimandare a Woody Allen. Edward Burns - che presta anche il volto a uno dei personaggi, il più disincantato - porta semplicemente tutto all'estremo, eliminando qualsiasi orpello di contorno e concentrando tutta l'attenzione sull'argomento principale. La sua insistenza potrebbe nauseare alcuni ma altresì intrigare coloro che amano l'indagine psicologica legata al tema.
MEMORABILE: Il "mentore" di Burns - uomo di provato charme con il sesso femminile - ci prova con l'amica del suo delfino e...

Kinodrop 28/10/16 20:37 - 1468 commenti

I gusti di Kinodrop

Commedia che mescola false interviste a intrecci erotico-sentimentali seguendo una griglia narrativa da sfiorare la serialità delle fiction. Burns punta tutto sulle parole (troppe) al servizio di una psicologia standard e a buon mercato, mettendo in scena la tipologia sociale di una certa New York col risultato di annoiare e perfino infastidire. Anche la tecnica documentaristica delle riprese e l'uso eccessivo dei primi piani rendono asfittico l'ambiente di una città come New York, teatro di ben altra cinematografia. Inutile e pretenzioso.

Paulaster 8/02/17 10:14 - 2731 commenti

I gusti di Paulaster

Con l’escamotage delle interviste in strada si cercano di analizzare le relazioni sentimentali (e di conseguenza comportamentali) di un gruppo di newyorchesi. I dialoghi sono diretti e, parlando di sesso, sono efficaci nell’esprimere il modus vivendi anche usa e getta di chi abita in una metropoli (nota per la Murphy e la sua freschezza). Punto debole la regìa mossa che viene a noia da sùbito e l’accostare alcune coppie improbabili.
MEMORABILE: La Dawson appena saputo che è incinta; La prima intervista alla Murphy.
Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


DISCUSSIONE GENERALE:
Per discutere di un film presente nel database come in un normale forum.

HOMEVIDEO (CUT/UNCUT):
Per discutere delle uscite in homevideo e delle possibili diverse versioni di un film.

CURIOSITÀ:
Se vuoi aggiungere una curiosità, postala in Discussione generale. Se è completa di fonte (quando necessario) verrà spostata in Curiosità.

MUSICA:
Per discutere della colonna sonora e delle musiche di un film.