Volti del cinema italiano nel cast VOLTI ITALIANI NEL CAST Volti del cinema italiano nel cast

LE LOCATIONLE LOCATION

TITOLO INSERITO IL GIORNO 11/09/14 DAL BENEMERITO RAMBO90
Clicca sul nome dei commentatori per leggere la loro dissertazione
ORDINA COMMENTI PER: BENIAMINI GERARCHIA DATA

Rambo90 11/09/14 20:20 - 7064 commenti

I gusti di Rambo90

Due ex colonnelli (uno nordista, l'altro sudista) diventano amici durante un viaggio in Messico e uniscono le forze quando si ritrovano presi in mezzo alla rivoluzione. Un western interessante, con personaggi ben caratterizzati e una bella contrapposizione di ideali fra i due protagonisti. Wayne e Hudson sono ovviamente a loro agio, ma anche il cast di contorno è prezioso, con tante facce di genere famose e ben piazzate. Buono.

Saintgifts 21/11/16 09:36 - 4098 commenti

I gusti di Saintgifts

Un'inaspettata sorpresa questo western a cavallo tra la fine della Guerra di Secessione e una delle tante rivoluzioni in Messico. Sulla carta non molto convincente l'accoppiata dei due protagonisti, funziona invece bene sulla celluloide, anche in virtù di una buona sceneggiatura e di una regia molto ordinata del figlio di quel McLaglen spesso insieme a John Wayne in tante occasioni. Ottime anche le location e la fotografia, che riesce a contenere e a rendere spettacolare lo spostamento di un branco di migliaia di cavalli. Eccellenti i comprimari.

Pesten 19/08/18 10:44 - 696 commenti

I gusti di Pesten

Non male McLaglen, che cerca di uscire dai canoni classici degli anni 30 per dare vita a una pellicola ad ampio spettro, sia come storia che come realizzazione. Le vicende narrate infatti sono più complesse, contorte se vogliamo e partono dalla guerra di secessione per arrivare agli scontri politici in Messico, tutte situazioni che caratterizzano, seppur in maniera opposta, i due protagonisti. A livello tecnico è chiara la voglia di andare nella direzione indicata da Leone, con gran dispiego di mezzi per le scene in campo aperto.

Pessoa 15/01/22 21:44 - 2107 commenti

I gusti di Pessoa

McLaglen riprende una storia vera ai margini della Guerra di Secessione e imbastisce una vicenda che ha sicuramente una presa maggiore per il pubblico americano rispetto a quello di casa nostra, non particolarmente coinvolto dai fatti narrati. La narrazione procede lineare (ma non particolarmente spedita) grazie anche alla prova dei due protagonisti che brillano in un cast ben assortito, in cui sanno farsi apprezzare anche i personaggi minori. Un buon western classico che strizza l'occhio a Leone, con bellissime location esterne, che piacerà sicuramente agli appassionati del genere.

Andrew V. McLaglen HA DIRETTO ANCHE...

Per inserire un commento devi loggarti. Se non hai accesso al sito è necessario prima effettuare la registrazione.

In questo spazio sono elencati gli ultimi 12 post scritti nei diversi forum appartenenti a questo stesso film.


  • Homevideo Digital • 1/07/21 14:10
    Portaborse - 3450 interventi
    Dvd Sinister disponibile dal 15/09/2021.
  • Musiche Pessoa • 15/01/22 22:02
    Segretario - 332 interventi
    Nella scena finale c'è una specie di "diatriba" sulle canzoni musicate all'armonica durante il ritorno negli Stati Uniti, che probabilmente dirà poco agli spettatori italiani ma dall'impatto sicuramente molto diverso per quelli d'oltreoceano.
    All'inizio l'armonicista attacca "Dixie" un pezzo popolare fra i Sudisti, con Wayne, ex militare nordista, che chiede di cambiar musica. Allora comincia il brano "Battle Hymn for the republic", che esalta invece le forze nordiste. Alla naturale contestazione della controparte viene infine intonata "Yankee doodle", che è uno degli inni più noti che celebrano le due parti finalmente unite sotto un'unica bandiera, che mette finalmente tutti d'accordo.

    Fonte: Wikipedia